Sipario. Luci. Grazie.

Pensavo fosse più facile decidere di non scrivere più per questo blog. Che tanto è solo un blog, chissenefrega.

Potrò dedicare finalmente più tempo ad attività che amo quali lamentarmi, rincoglionirmi davanti a serie TV, ingrassare e bestemmiare in palestra.

Però provo un po’ la sensazione di quando interrompi una relazione…Che poi le mie relazioni più di 48 ore di solito non durano.

Credo di poter dire che Amsterdam secondo Alf è stata la relazione più lunga che ho avuto. C’ era amore, attenzione, noia, fatica e a volte rabbia. Gli orgasmi no, quelli mai.

Quello che mi mancherà sarà anche il mio spingermi a conoscere ogni volta qualcosa di nuovo di Amsterdam, la mia prigione d’oro e bolla di grazia. Mi mancherà condividere con i lettori questo qualcosa.

Non so cosa è stato per voi, ma per me Amsterdam secondo Alf è stato un processo di apprendimento continuo, sia sul piano umano che di scrittura. Nonchè una parte di me, spesso intima, messa allo scoperto e visibile a tutti. Una sensazione particolare, nè buona nè cattiva.

Ho imparato che non è che i cretini prima di internet non esistessero, semplicemente non lasciavano traccia (cit.); ho capito meglio il significato della parola stalker; ho avuto modo di conoscere persone che ora sono tra i miei affetti più cari ed altre a cui auguro di morire male; ho iniziato collaborazioni e fatto esperienze che sul piano umano ed intellettuale sono state impagabili ( e lo sono tuttora).

Soprattutto ho imparato a capire chi è Alf ad Amsterdam e che ci faccio qui.

Perchè di base me la cantavo e me la suonavo, solo che ogni menestrello ha bisogno di un pubblico che sia il suo specchio, per vedersi da fuori, anche se parla a sè stesso.

Io sono stato fortunato, il mio specchio era un pubblico di genti svalvolate, immigrate come me oppure no, sincere, critiche e a volte pure un po’ bastarde, come piace a me.

Sono una persona genuinamente egoista, che crede abbia solo questa vita da godersi ed è convinta sia necessario lasciarsi alle spalle ciò che non ci permette più di crescere, non importa gli sforzi che abbiamo investito o l’affetto che ancora persiste.

Mi mancherà scrivere con regolarità su questo blog ma dall’altra parte, mi sento già libero.

Un abbraccio da Marco Alf, che non abbraccia mai persone che non conosce.

Sipario

Luci

Grazie

Genti d’ Olanda: storie e ritratti a colori di Italiani in Olanda, in collaborazione con +31mag. Date un occhio alla fanpage QUI!

Precedente Olanda omicida: 8 serial killer made in Holland ( i primi 4 )

19 thoughts on “Sipario. Luci. Grazie.

  1. Peccato, ti leggevamo con molto interesse. Spero però che il blog non venga chiuso e restino online i tuoi articoli. Ciao e grazie per quanto scritto su Amsterdam e l’Olanda

    • Marco Alf il said:

      Ciao Luca, il blog rimarrà visibile però non sarà più aggiornato, quanto meno non da me.Grazie per il tuo commento e supporto come lettore :)

  2. Daniele il said:

    Maccome? Ma te ne vai così, d’emblée? Ma tu non sai come mi divertivo io a confrontare la mia visione di Amsterdam e degli olandesoni (come li chiamo io) con i tuoi racconti. E poi il termine “duccio” lo aggiungerei immediatamente nello Zanichelli, ma come e’ venuto fuori? Vabbe’ dai, grazie di tutto Marco Alf e buona fortuna! D.

    • Marco Alf il said:

      Ciao Daniele, grazie per le belle parole :) Il termine duccio lo ha coniato un’amica sposata con un autoctono e l’ho rubato a lei. Anche olandesoni rende bene l’idea 😀

  3. Non so che cosa dire, mi dispiace tanto. Non sembra neanche vero.
    Ho scoperto questo blog un anno e mezzo fa quando cercavo info prima di un viaggio, e poi ho continuato a seguirlo perchè mi garbava.
    Francamente credo proprio che il prossimo gestore non potrà essere alla tua altezza – perchè tu ci mettevi la personalità e la testa.
    Senza i tuoi contributi non avrà molto senso continuare a seguirlo!
    Ma perchè non apri un blog TUO? Con tutti i carciofi buoni a nulla che bloggano di viaggi, il tuo stile sarà praticamente il migliore… se penso agli altri italiani che scrivono di Olanda, e che lessi a suo tempo, mi vengono i brividi… LOL
    Non so se qualcuno te lo ha già scritto, ma voglio anche dirti GRAZIE per tutto. Grazie.

    Cristina

    • Marco Alf il said:

      Poteva mancare la Cristina? :) Eh no! Grazie per essere stata un’assidua lettrice, di quelle non silent nonche’ la migliore stalker sulla piazza! Sto pensando ad una cosa nuova, sempre legata ai viaggi, di piu’ ampio respire…Mi prendero’ un po’ di tempo e ti faro’ sapere 😉 Stay tuned!

    • Marco Alf il said:

      Mauro la disperazione no pero’ che mi fai sentire in colpa :) E’ giusto cosi’, come si fa a crescere ed esplorare se non si levano le ancore? Scrivo ancora per
      +31mag, anche se si tratta piu’ che altro di un progetto fotografico. Di viaggi tornero’ a parlare conoscendomi, pero’ dopo una pausa e in veste nuova…Grazie per la tua disperazione :)

    • Marco Alf il said:

      Giuseppe, i blog si stanno (legittimamente) evolvendo in una direzione che non mi appartiene piu’. Sono grato a Zingarate per l’esperienza vissuta e per avermi ospitato cosi’ a lungo pero’ e’ giusto anche uscire dalla comfort zone se si vuole crescere o mantenere un’identita’ che considero importante. Se conosci le mie pagine tienile d’occhio, qualcosa succedera’!

  4. Mi mancheranno tanto i tuoi articoli Alf! Mi sono affezionata a te. Ti ringrazio per le tante risate che mi hai fatto fare, e anche per i tuoi meravigliosi e originali punti di vista! Ti auguro il meglio per il prossimo futuro e….spero di rileggerti ^_* , chissà …su qualche altro blog, sicuramente altrettanto unico come questo! Un abbraccio affettuoso anche da parte mia! ….Marina

  5. nooooo adesso piango! ti ho scoperto da poco ma ho letto tutto ciò che hai postato e devo dire che mi piange il cuore! sei su fb o twitter? voglio sapere se poi farai altro per poterti leggere, in bocca al lupo per tutto caro

    • Marco Alf il said:

      Ciao Denise, lo so, sono un noto spezza cuori :) Mi trovi ancora nella rubrica Genti d’Olanda del +31mag, trovi i link della Pagina Facebook negli utimi post. Ci vediamo lì!

  6. La tua amica mignon il said:

    Azz..
    E lo vengo a scoprire così, ripassando di qui, per caso, come nelle peggiori soap opera. O.o
    Prima Sara, poi tu.
    Tristesse.
    Con te se ne va anche il nickname con cui ti ho seguito, perché “La tua amica mignon” è appunto la TUA amica mignon e non è che se qui viene a scrivere Sbirulino io posso fare anche l’amica di Sbirulino.
    Vabbeh dai ..me ne farò una ragione.
    Tanto io so dove trovarti!! ahahaha 😛
    Mi sento persino un po’ fika a pensare che la nostra conoscenza è cominciata qui ma proseguita nella vita reale e li spero proprio di non perderti.
    Ok, momento di sienzio, lacrimiccia, fazzoletto, ciao vado a cambiare il pannolino al nano. 😛

  7. charlotte montgomery melo' il said:

    Bravo Marco. Vai via prima che la festa finisca…..Mi e’ piaciuto scrivere le storie bizzarre che quotidianamente, ahime’, incontro per la citta’. Un abbraccio
    La mamma napoletana

Lascia un commento


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>