Dove alloggiare ad Amstedam: consigli e dritte

Mamma, vado ad Amsterdam a vedere i musei! Come cita una famosa pagina facebook. Poi però, arrivato in città, dove vai a dormire? Eccovi alcuni consigli su come scegliere la soluzione-alloggio più adatta per voi.

In quale zona della città?

Amsterdam si divide in Noord, West, Zuid, Oost e Centrum.


La zona Noord è giusto dietro la stazione centrale, la si raggiunge grazie a traghetti gratuiti che funzionano per tutta la notte. Si tratta di un quartiere nuovo, che ha tutte le qualità per diventare in futuro una delle zone più all’avanguardia della città, inoltre i prezzi delle case sono più bassi rispetto alle altre zone anche perchè, diciamocelo, fare ciuff ciuff col traghetto un paio di volte è figo, poi ti viene l’orchite. Se siete in viaggio di lavoro Amsterdam Noord offre tranquillità, distacco dal caos cittadino (che in questa città in realtà è limitato) e privacy. Controllate bene sulla cartina la posizione degli hotels, perchè è una zona piuttosto vasta e rischiate magari di risparmiare sul prezzo ma di avere poi il rincaro dei mezzi di trasporto che dovrete utilizzare per raggiungere i traghetti. Essendo una zona nuova della città, non sono presenti molti hotels.

La zona di Amsterdam Centrum è quella che credo si possa considerare più popolare per il turismo di massa: subito al di fuori della Stazione Centrale, dove c’è il Red Light Disctrit, i canali, le case-biscotto, il Nemo e farfuglia varia. Qui si trovano Hotels, Bed&Breakfast e ostelli per tutte le tasche, dai superlusso con bagno privato e colazione internazionale a quelli con bagno in comune con l’intero piano e in cui le stanze singole sono dei cunicoli in cui c’è posto per il letto, una sedia e se non ci sono i topi, allora c’è spazio anche per te. La zona Centrum, soprattutto quella nei dintorni della stazione – piazza Dam è sicuramente comoda per chi vuole fare un tour de force: è ben servita dai mezzi pubblici, si trova da mangiare ogni cinque passi e sono presenti anche molte attrazioni turistiche. E’ anche una delle più rumorose: gli alloggi sono spesso, come dire…Vintage…Per cui l’isolamento delle case, sia dal rumore come dal freddo,capita che non sia ottimale, a meno che non siano stati applicati lavori di ristrutturazione. Inoltre il trinomio canali + cibo + alta concentrazione di persone = topi. Leggete  bene le recensioni degli alberghi che scegliete in questi dintorni per evitare brutte sorprese.


LEGGI ANCHE: Cosa fare due giorni ad Amsterdam: se fossi Jessica Fletcher, giorno due


Amsterdam West è anch’essa vicina alla Stazione Centrale e ben servita da mezzi pubblici. E’ a mio avviso una zona più per famiglie o persone anziane, che vogliono farsi i giretti con poco sbattimento, la crocera sul canale, il gelato al parco. Qui si trovano hotels in generale più costosi che in centro ma anche più comfortevoli.

Amsterdam Zuid è già meno turistica e proprio per questo mi sento di consigliarla. Qui ha sede il quartiere di De Pijp, noto per essere considerata la zona della vita notturna dei giovani olandesi, oltre che attrazioni quali Museumplein e l’Heineken Experience. La scelta per gli alloggi è forse meno ampia della zona centrale ma anche qui, potete decidere a seconda di quanto forte il portafogli si mette a piangere. I mezzi pubblici collegano in modo efficiente la zona al centro.

Oost è dove vivo io, forse la zona più multietnica di quelle subito adiacenti al Centrum. I prezzi sono più bassi ma la scelta per le soluzioni di alloggio non è  ampia. I tram e le metro vi portano in centro in pochi minuti, ma se avete in programma di fare spesso le ore piccole, allora potrebbe risultarvi scomoda come zona di pernottamento.

Per quanto riguarda gli Hotels e i B&B, ricordatevi che è prevista una tassa giornaliera da aggiungere al costo della camera, ad Amsterdam come in tutte le città dei Paesi Bassi. Inoltre spesso se pagate con carta di credito avrete delle spese aggiuntive che verranno evitate con la carta di debito.

Informatevi anche se vi sono festività particolari o eventi internazionali che avranno sede in città nel periodo in cui vorrete venire a visitarla: in questi casi i prezzi aumenteranno e già di base Amsterdam non è una città prettamente economica.

Per i più posh o per quelli che vogliono stupire la dolce metà e svenarsi, sono presenti agenzie che affittano appartamenti in zone ricercate della città: ho avuto modo di visitarne un paio sui canali (uscivo con uno che ne gestiva alcuni…Da sogno ma da mutuo…Le camere, non lui…Lui era un po’ un pirla…): per un fine settimana romantico sono ideali.

Se poi state con le pezze ar culo e siete socievoli ed avventurosi, molti privati in città affittano stanze a turisti per brevi periodi di tempo. Provate magari a lasciare un messaggio sulle bacheche dei gruppi di Facebook come Italiani in Olanda o Easy Holland, specificando il periodo in cui vorreste visitare la città, oppure fate una ricerca in Google. Molto popolare tra gli olandesi in generale è anche il couch surfing.

Ah! Mamme…I vostri figli col cavolo che vengono ad Amsterdam a visitare i musei…

Grazie ad i lettori ed in particolare a Georg che hanno prontamente risposto al mio appello quando ho chiesto informazioni per scrivere questo post! Siete delle belle gioie!

Hai consigli in merito? Lascia un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina facebook (QUI) a cui ti puoi iscrivere cliccando “Mi Piace”. Inoltre vi avviso che Sara è lanciatissima nella sua nuova carriera da PR (si mormora che sia in parole con la Bea per gli High Tea Party dei Nassau-Orange). Sta facendo le prove organizzando una cena-aperitivo con i lettori presso Il Mattarello, ad Amsterdam, un gioiellino di posto. Data indicativa il 22 giugno. Lasciateci un commento qui o su facebook anche se volete partecipare a questo ritrovo!

Precedente Italians do it better! Circa... Successivo I Wietpas: ovvero come arginare la falla togliendo la diga

6 thoughts on “Dove alloggiare ad Amstedam: consigli e dritte

  1. Pingback: hotel offerte ad Amsterdam | Vivere Amsterdam

  2. Pingback: Agenzie non per le tasche di tutti per trovare casa ad Amsterdam | Vivere Amsterdam

Lascia un commento


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>