Crea sito

Caiazzo

CaiazzoPanorama02
CENNI STORICI:

  • Secondo leggende discordanti Caiazzo, l’antica Caiatia, fu edificata da Calata, figlia di Tifata, innamoratissima di Volturno o, addirittura, dai discendenti di Noè.
    Caiazzo, abitata già in età preistorica, fu fondata dagli Osci tra il IX e l’VIII secolo a.C., come confermano alcuni tratti delle mura pelasgiche.
    Occupata dagli Etruschi nel 847 a.C. e successivamente dai Sanniti nel 431 a.C. divenne, tra il 312 e 306 a.C. Municipio di Roma con moneta e leggi proprie.
    Subì gravi devastazioni ad opera di Vandali, Goti e Saraceni.
    Durante la dominazione longobarda appartenne prima al ducato di Benevento, poi alla contea di Capua.

    Il castello costruito, probabilmente da Landone Matico, nel IX secolo fu dimora di Gastaldi e Conti Longobardi e poi di Normanni e Svevi. In età normanna, numerosi nobili Caiatini presero parte alla crociata al comando del Conte Rainulfo, Signore della città.
    Nel 1239 la Città ospitò l’imperatore Federico II e Pier della Vigna, che fondò in Caiazzo la Corte dei Conti.
    In età angioina Caiazzo appartenne a Lucrezia d’Alagno e vi soggiornò Alfonso d’Aragona, amante di Lucrezia. Inoltre vi soggiornarono Giovan Battista Marino e Torquato Tasso.
    Nel 1656 una pestilenza seminò morte e dolore spopolando la città, che nel 1707 subì l’occupazione austriaca.
    Nel 1820 la Carboneria trovò fautori anche tra i Caiatini, che si riunivano segretamente nel convento dei Cappuccini.
    Il 13 ottobre del 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale, a Caiazzo in località ” Montecarmignano”, furono trucidate 22 persone – tra cui bambini, donne e vecchi – dalle truppe tedesche in ritirata.

COSA FARE – COSA VEDERE:

  • Visitare il bellissimo centro storico
  • Mura megalitiche.
  • Le mura ciclopiche delimitavano l’antica Caiatia, città sannitica.
  • Il castello longobardo: Costruito sui resti dell’Arx romana, nella seconda metà del IX secolo era tenuto da Teodorico, conte di Caiazzo, ospitò Federico II di Svevia.
  • Museo Kerej della tradizioni contadine e popolari. Il museo è ubicato nell’ex Conservatorio di Vergini, fondato nel XVII secolo per istruire le giovani caiatine.
  • Palazzo Savastano Fortebraccio: Fu costruito probabilmente dalla famiglia Fortebraccio nel XVII secolo. Conserva gli affreschi del pittore caiatino Vincenzo Severino (XIX secolo)
  • Palazzo Mazziotti (XIII-XIV secolo)
  • Palazzo Egizi, Fu costruito intorno al XII secolo dalla famiglia Egizi di ritorno dalle Crociate
  • La chiesa dell’Annunziata (XV secolo): Fu rifatta verso la metà del 1700 e conservava il dipinto dell’Annunciazione opera di Francesco La Mura
  • La cappella Sant’Agnese o Egizi (XV secolo)
  • Resti di una casa romana
  • Finestra bifora
  • Chiesa Cattedrale

Turismo naturalistico, culturale, enogastronomico

  • Perdervi, si fa per dire, tra le colline che circondano Caiazzo alla ricerca delle fortificazioni megalitiche d’epoca sannita
  • Fare un peccato di gola assaggiando i piatti ispirati alla tradizione locale: il comune di Caiazzo ha aderito al movimento internazionale Cittàslow. Ricercare e acquistare i prodotti gastronomici locali: il rinomato vino Pallagrello e il Casavecchia, l’olio locale (Olio Rao),…ecc.
  • Mangiare la migliore pizza del mondo secondo la guida inglese “Where to Eat Pizza” da Pepe in Grani nel suo locale, un antico palazzo del ‘700, incorniciato in un piccolo vicoletto del centor storico, www.pepeingrani.it.
caiazzo_centro_storico
Pizzeria Pepe in Grani

Feste ed eventi

  • Settimana dell’olio 2007
  • Fiera della Maddalena, 20-23 luglio
  • La stazione del gusto

COME ARRIVARE: Da Roma: Autostrada A1 Roma Napoli, Uscita Caianello, proseguire per la superstrada Telesina e uscire a Dragoni, proseguire poi per Alvignano e dunque Caiazzo.

DOVE SOGGIORNARE: Vi sono molte possibilità per dormire a Caiazzo, prova a ricercare quelle per Te più convenienti!

SCHEDA RAPIDA:

  • Provincia e Regione: Caserta – Campania
  • Abitanti: 5.980
  • Densità: 162 per kmq
  • Superficie: Kmq 36.92
  • Altezza s.l.m. 200
  • Distanza da Caserta: 21 km
  • Frazioni: SS. Giovanni e Paolo, Cesarano
  • Festa patronale: Santo Stefano
  • Info Comune: P.tta Martiri Caiatini (Tel: 0823615728, 0823868000)
  • C.a.p. 81013
  • Web: http://www.caiazzo.gov.it
Caiazzo, centro storico
Caiazzo, centro storico
Vicoletto del centro storico
Vicoletto del centro storico
caiazzo_pizza
Pizza da Pepe in Grani

Pubblicato da borghicastelli

Giulio D. Broccoli