Crea sito

Postignano

postignano
Il Castello di Postignano è uno dei borghi più belli dell’Umbria, abbandonato dagli anni sessanta, tornato a rivivere grazie a un opera di restauro durata molti anni. Il borgo è stato inaugurato nel giugno 2011.
Il Castello di Postignano, splendido borgo duecentesco – le cui origini risalgono al IX secolo – situato nel cuore della Val Nerina, terra di santi, fate e antichi manieri, abbandonato nei primi anni sessanta a causa dell’emigrazione, simbolo delle architetture medievali italiane più affascinanti, remote e dimenticate, immortalato dalle foto di Norman Carver negli anni settanta, è stato al centro di un progetto di recupero e restauro filologico tra i più interessanti degli ultimi decenni, realizzato con materiali e tecniche tradizionali.

A pochi chilometri da Spoleto, il borgo sorge in pendio, lungo il fiume Argentina e all’ombra dei Monti Sibillini, sulla strada che collega Spoleto a Foligno, Norcia e Assisi. Immerso in un ambiente naturale e in un contesto paesaggistico unici e di grande emozione, il Castello fu originariamente di proprietà della famiglia Trinci di Foligno e conteso a lungo tra Foligno e Spoleto, alla quale nel 1429 fornì uomini e mezzi per la guerra contro i ghibellini. Qui il territorio è denso di storia e spiritualità, come testimoniano le vite dei molti santi nati nell’area – San Francesco e San Benedetto tra tutti – ma è anche custode geloso di miti profondamente radicati nella cultura popolare. Tra le danze delle fate nelle notti di plenilunio e le leggende sul vicino Lago di Pilato, uno tra i rarissimi laghi glaciali dell’Appennino, il Castello di Postignano ha vissuto secoli di prosperità e splendore fino all’abbandono nei primi anni sessanta dello scorso secolo a causa dell’emigrazione e del degrado delle preziose architetture medievali.
I lavori di recupero, iniziati nel 2007, hanno ridato vita all’intero borgo, che oggi offre ai visitatori un’esperienza di turismo e di vita sostenibili, fatti di sostanza e di emozioni: sessanta case perfettamente restaurate nel rispetto dell’impianto medievale delle architetture, ma caratterizzate da tutte le risorse di una vivibilità moderna, una ventina di botteghe, un albergo, un ristorante, una spa con piscina, una sala conferenze, l’antica chiesa e Le Stanze della Memoria, il museo multimediale e centro di documentazione che ricostruisce storia, spazio e tempo della comunità di Postignano e dei suoi dintorni. Nella chiesa, oggi luogo di eventi culturali, artistici e di intrattenimento, i restauri hanno svelato affreschi di arcaica bellezza, tra i quali una Crocifissione del XV secolo apparsa dietro una parete crollata.

COME ARRIVARE:

Puoi raggiungere il Borgo in auto o utilizzando i mezzi di trasporto pubblico.

  • In auto:
    Da Nord: Autostrada del Sole A1 – Uscita Valdichiana, proseguire in direzione di Perugia, all’altezza di Foligno procedere verso Macerata, giunti a Casenove seguire le indicazioni per Sellano.
    Da Sud: Autostrada del Sole A1 – Uscita di Orte, prendere la superstrada Orte – Terni, proseguire in direzione di Foligno, superato Foligno procedere verso Macerata, giunti a Casenove seguire le indicazioni per Sellano.
  • In treno:
    da Nord Linea Firenze – Roma – Stazione di Foligno
    da Sud Linea Roma – Orte – Firenze – Stazione di Foligno

Per informazioni: Castello di Postignano
Tel.+39 0743 850216
Fax +39 0743 850219
www.castellodipostignano.it
comunicazione@castellodipostignano.it

Pubblicato da borghicastelli

Giulio D. Broccoli