Crea sito

Tora e Piccilli e le Ciampate del diavolo

tora_1
Tora e Piccilli

CENNI STORICI:

  • Il nome Curtis Thorae è già documentato nel 744 d. C. Il borgo di Tora e Piccilli è situato a pochi chilometri della via Latina, e risale a prima del XII secolo, anno in cui iniziarono i primi lavori per la costruzione della Torre normanna, eretta nel punto più alto dell’abitato, in modo da dominare l’intera valle della via Latina. Da essa era possibile sorvegliare i passi montani ed i tratturi usati dai pastori, costituendo un punto strategico di avvistamento militare. Tora e Piccilli fu più volta scossa da fenomeni naturali come la frana che travolse molte case di Via Fiori nel 1897 ed il terremoto del 1915 che procurò notevoli danni al centro abitato ed in particolare all’antica torre. Durante il secondo conflitto mondiale Tora subì i bombardamenti lungo la linea Gustav, tra le truppe tedesche ed anglo-americane. Successivamente Tora ospitò alcune famiglie ebraiche sfuggite al rastrellamento nazista, episodio che ha regalato al paese la Medaglia d’Argento al valore civile, conferita nel 2005. Nel 2005 sono state ritrovate nel comune di Tora e Piccilli, località Foresta, le “Ciampate del diavolo”, 56 orme di uomini primitivi vissuti più di trecentomila anni fa.
Tora e Piccilli - Convento Frati Cappuccini
Tora e Piccilli – Convento Frati Cappuccini

COSA FARE:

  • Visitare le cosiddette “Ciampate del diavolo“, risalenti a circa 350 mila anni fa. In realtà, si tratta delle orme umane, impresse nella roccia lavica, più antiche al mondo. Il sito è corredato di pannelli didattici.
  • Visitare il centro storico con la torre normanna, il settecentesco palazzo De Simone, il convento francescano dei Cappuccini e la chiesa collegiata di S. Simeone (1740), la chiesa di San Giovanni (1800).
  • Ammirare le sue bellezze ambientali (cascate, sorgenti, antichi lavatoi) inerpicandovi per sentieri sconosciuti sulle vicine montagne del vulcano spento di Roccamonfina;fare un’escursione in mountain bike o a cavallo … alla scoperta di luoghi d’incomparabile bellezza naturalistica.
  • Assaggiare e deliziarvi con piatti ispirati alla tradizione locale: pane cotto con rape, pasta e ceci, pasta e fagioli eventualmente con cotiche, sugo di salsiccia, la scarola ripiena, ecc.; da ricordare anche l’insalata ” re i sugnaturi” con fagiolini, patate, cipolle, sedano e pomodoro.
  • Ricercare e acquistare i prodotti gastronomici locali: castagne, olio e vino. Se siete intenditori, o semplicemente golosi, di funghi, sappiate che qui si possono trovare (maggio e giugno) squisiti porcini oltre che ovuli, gallinacci, mazze di tamburo e il semplice e ottimo chiodino. Cercate, gustate e tornate!
  • Vivere un po’ lontano dal frastuono di città e rilassarsi con lunghe passeggiate conoscendo la gente del luogo e gli usi e costumi locali.
  • Andare a pesca o a caccia. Il fiume Lete, il Volturno, i laghi delle Corree, di Vairano o i più distanti laghi del Matese permettono di praticare sia la pesca sportiva (trote, lucci, carpe, cavedani) sia semplicemente di trascorrere delle ore a contatto con la natura e in piena tranquillità. Gli amanti della caccia, nei periodi stabiliti dalla legge, possono cacciare il cinghiale, la volpe, la lepre e tante varietà di uccelli (folaghe, germani reali, ochette, beccacce.. ecc.).
  • Soggiornare a Tora e Piccilli da maggio a settembre.
    Rievocazione storica: Assedio della Torre Normanna a Tora e Piccilli.

 

Tora e Piccilli
Tora e Piccilli

COME ARRIVARE

  • Autostrada A1 Milano Napoli: uscita casello di Caianello. Prendere la Via Casilina direzione Cassino, dopo 7 km si incontra il bivio per Tora e Piccilli.
  • Da Benevento: superstrada Telesina, uscita Vairano P. Prendere la Via Casilina direzione Cassino, e dopo circa 7 km si incontra il bivio per Tora e Piccilli.
  • In treno: Stazione di Tora Presenzano, linea Roma-Napoli via Cassino.

 

Scheda rapida:

  • Abitanti: 1278
  • Densità: 102 per kmq
  • Superficie: Kmq 12,53
  • Altezza s.l.m.: min. 163, max 550
  • Distanza da Caserta: 54 km
  • Frazioni: Tora, Piccilli, Tuoro, Foresta. Contrade: Pesche, Stafforisi, Tora Casilina, Case Sparse
  • Festa patronale: Sant’ Antonio da Padova
  • Fiere e mercati
  • Info Comune: Piazza Umberto I° – 0823921057
  • C.a.p.: 81050
  • Sito web: www.comune.toraepiccilli.ce.it

Pubblicato da borghicastelli

Giulio D. Broccoli