Crea sito
5 Cose da Vedere,  Italia,  Rubriche

5 Grotte da vedere in Italia


Warning: Division by zero in /membri/crescereviaggiando/crescereviaggiando/wp-content/plugins/gd-rating-system/methods/stars-rating/load.php on line 180

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/crescereviaggiando/crescereviaggiando/wp-content/plugins/gd-rating-system/methods/stars-rating/load.php on line 180

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/crescereviaggiando/crescereviaggiando/wp-content/plugins/gd-rating-system/methods/stars-rating/load.php on line 181

Warning: Division by zero in /membri/crescereviaggiando/crescereviaggiando/wp-content/plugins/gd-rating-system/methods/stars-rating/load.php on line 181

Da nord a sud, l’Italia è piena di grotte, ne esistono di vari tipi, marine, carsiche e preistoriche. Di una bellezza sorprendente e misteriosa le grotte affascinano da sempre, trasportandoci in luoghi senza tempo in cui il silenzio e l’eco di una goccia che cade sono gli unici padroni. Il loro fascino è dato principalmente dalle architetture bizzarre e imponenti e dai colori che la natura ci regala, vere e proprie città nascoste in Italia ne abbiamo oltre 150.

 

1- Grotte di Castellana

Situate in Puglia precisamente in provincia di Bari le grotte di Castellana sono un complesso di cavità sotterranee do origine carsica. La grotta comprende due percorsi, uno breve di circa un’ora e uno più lungo di due ore, in cui la possiamo attraversare tutta. In totale si estende per circa tre chilometri di lunghezza. Gli speleologi si sono divertiti a denominare le grotte, la più famosa è “La grotta Bianca”, poi troviamo “Il corridoio del serpente”, “La Caverna della Civetta” e “La caverna della Torre di Pisa”. Lungo il percorso si incontrano anche un paio di laghetti che rendono l’atmosfera molto suggestiva insieme agli effetti di luci e colori.

Grotte di Castellana

2- Grotte di Frasassi

Queste grotte si trovano nelle Marche, di preciso in provincia di Ancona.
Sono grotte carsiche anche queste e scendono per una profondità di circa 400 metri. Sono diventate famose per le loro sculture naturali, di stalattiti e stalagmiti, formate da stratificazioni di calcare, avvenute nel corso dei secoli. Gli studiosi hanno ribatezzato alcune di queste “statue” con nomi che lasciano spazio alla fantasia, tra le più famose troviamo: “I Giganti”, “Le cascate del Niagara”, “Le canne d’Organo” e “La fetta di pancetta”. Il percorso turistico dura circa un’ora e mezza, ed è una tranquilla passeggiata, attraverso queste magnifiche opere d’arte naturali.
grotte frasassi
3- Grotta del Vento
Si trova in provincia di Lucca, nel comune di Vergemoli, proprio sulle Alpi Apuane.
E’ considerata una delle più belle d’Italia, ed è lunga circa 4500 metri che si estendono su tre percorsi di durata diversa e due itinerari avventura. E’ una grotta facilmente visitabile da tutti, infatti i percorsi durano dall’una alle tre ore circa e sono attrezzati di sentieri cementati, ringhiere e luci (non faticosi). Per chi invece ama l’avventura, ci sono due percorsi con scalette e corde, da fare con l’attrezzatura fornita dalle guide, e con finale una calata nel vuoto per tornare all’inizio. Per coloro che non se la sentono di addentrarsi e scelgono il secondo percorso, avranno comunque la possibilità di vedere il piccolo torrente che attraversa una parte della grotta.
grotta del vento
4- Grotte di Stiffe 
Situate in Abruzzo in provincia dell’Aquila, nel territorio del comune di San Demetrio ne’ Vestini sono anch’esse grotte carsiche, queste grotte si insinuano nell’entroterra per oltre un chilometro. Non molto grandi ma particolarmente interessanti per la presenza del torrente che vi scorre dentro e le cascate sotterranee alla fine del percorso, uniche nel loro genere. Il sentiero è tranquillo e accessibile a tutti, anche ai bambini, la visita guidata dura all’incirca cinquanta minuti.
grotte di stiffe
5- Grotta Antro del Corchia
La grotta Antro del Corchia si trova alle pendici del monte Corchia situato sulle Alpi Apuane in Toscana.
Fa parte del complesso carsico più esteso d’Italia insieme all’abisso Fighierà e l’abisso Farfoli. Due ore di visita attraverso lunghe gallerie scavate dall’acqua, che è la caratteristica principale di questa giovane grotta e sicuramente per gli amanti di speleologia ascoltare la sua storia con tutto il lavoro che l’acqua ha fatto sarà interessantissimo. Il percorso è un pò faticoso per la presenza di numerosi gradini, in particolare nell’ultimo tratto, ma assolutamente visitabile con i bambini.
Antro del corchia
-S-
Rating: 5.0/5. From 1 vote.
You voted NAN, 4 anni ago.
Please wait...
Voting is currently disabled, data maintenance in progress.