App da viaggio – Skyscanner

Inutile dirlo, gli smarphone ci hanno rivoluzionato la vita. Ormai ordiniamo da mangiare con le app, calcoliamo i km di corsa che facciamo, teniamo d’occhio i nostri conti e ovviamente oggi con le app viaggiamo anche. Così nasce l’idea di aprire una rubrica all’interno del blog per farvi qualche dritta sulle app più utili da portarsi dietro in viaggio. Per il primo appuntamento con questa rubrica vi parlerò dell’app di Skyscanner.


L’app sviluppata dall’omonimo sito è una delle più potenti in circolazione. Offre la possibilità di cercare voli per qualsiasi destinazioni e controllare i loro prezzi in tempo reale. E’ ottima per cercare di prenotare sempre il volo desiderato al miglior prezzo.
Ma non finisce qui. L’app consente di confrontare inoltre un’infinità di prezzi di hotel, appartamenti, ostelli e anche di autonoleggi. Insomma credo che Skyscanner sia un’app davvero fondamentale per pianificare il vostro prossimo viaggio risparmiando soldi e tempo. Ovviamente l’app è gratuita e la trovate sia per Iphone sia per Android.

Per scaricare l’app vai sul sito: https://www.skyscanner.it/mobile.

Sperando di essere stato utile vi saluto cari amici e ci vediamo al prossimo appuntamento dedicato alle app. Mi raccomando se avete domande non esitate e commentare 😀

Libri, Musica e App , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Riccardo Esse

Nato a Teramo il 7 Marzo 1993, sono cresciuto in un piccolo paese di provincia, Castelli, famoso per la produzione di ceramiche d'arte. Dopo aver conseguito il diploma ho deciso di cambiare rotta e tuffarmi nel mondo delle lingue che fin da piccolo mi ha sempre affascinato. Ho deciso così di iscrivermi all' Università degli studi di Chieti e Pescara G. D'Annunzio in mediazione culturale. Ho vissuto a Pescara per tre anni ed una volta conseguita la laurea, ho cambiato di nuovo città trasferendomi a Modena per continuare i miei studi. Curo una pagina Facebook, "Diario di bordo" nel quale parlo delle mia più grandi passioni: i viaggi.

Precedente Abruzzo 2017: Succiso, un modello esportabile? Successivo La finestra di Bologna che affaccia su Venezia