Galles, la patria del drago.

Cardiff & Swansea

Cardiff ph. Riccardo Esse
Cardiff ph. Riccardo Esse

Quando si dice Regno Unito, nella testa dei più scatta quasi automaticamente la connessione con le grandi città inglesi. Londra, Liverpool, Bristol…. Ma il Regno Unito ha molto più da offrire. Spostandosi verso Ovest rispetto a Londra, si attraversa il confine inglese e si entra in una delle nazioni più suggestive di tutto il regno: Il Galles. Con le sue tradizioni profondamente radicate, con l’identità nazionale fortemente sentita dalla popolazione, il Galles ci offre una totale immersione in un mondo molto diverso da quello che siamo abituati a conoscere visitando le grandi città britanniche.

City Hall Cardiff ph Riccardo Esse
City Hall Cardiff ph Riccardo Esse

Visitando il Galles, vi imbatterete in paesaggi che cattureranno la vostra vista, e anche il vostro cuore. Il verde intenso dell’erba delle colline sulle quali sorgono le tipiche abitazioni vittoriane, che si scontra con il blu-grigio del mare, il verso dei gabbiani che cacciano le loro prede dall’alto che si scagliano in un cielo generalmente nuvoloso. L’uso della loro lingua nazionale (il gallese, che ancora oggi molte persone parlano) sui cartelli stradali contribuirà a darvi la sensazione di essere sbarcati in un mondo, se pur vicino al resto del regno, molto, molto lontano. Una volta in Galles si ha la sensazione di essere in una cartolina. Immerse in questo paesaggio da favola, troviamo due delle città che bisogna visitare obbligatoriamente per non tornare a casa delusi. Dai paesaggi in cui la natura domina con i suoi colori, si passa a paesaggi di città, quelli che ci offrono Cardiff (capitale del Galles) e Swansea.

Castello Cardiff ph Riccardo Esse
Castello Cardiff ph Riccardo Esse
Wales Millennium Centre Cardiff ph Riccardo Esse
Wales Millennium Centre Cardiff ph Riccardo Esse

La prima ha tutte le caratteristiche di una metropoli e con i suoi quasi 325.000 abitanti, si avvicina molto come stile di vita alle grandi città inglesi. Piena di giovani universitari, è una città giovane che ha molto da offrire. Il corso principale in fondo al quale troviamo il famosissimo Castello di Cardiff, è colmo di negozi, ristoranti e fast food. Durante la vostra passeggiata potrete intrattenervi con vari artisti di strada (per la maggior parte studenti universitari che cercano di arrotondare nel fine settimana). L’atmosfera è davvero piacevole. Nei pressi del castello, gli appassionati di rugby e calcio potranno visitare il Millennium Stadium, struttura imponente e moderna, sede della finale di Champions League 2017. Spostandosi verso Cardiff Bay (parte della città che si affaccia sul mare) vi imbatterete nel modernissimo Wales Millennium Stadium Centre, teatro nel quale si potranno assistere a vari spettacoli. A ridosso del teatro c’è la particolare Chiesa Norvegese.

Chiesa Norvegese, Cardiff ph. Riccardo Esse
Chiesa Norvegese, Cardiff ph. Riccardo Esse

 

Continuando verso Ovest si giunge a Swansea (Abertawe in gallese). La città è molto diversa da Cardiff. Si presenta più come una cittadina di periferia ma non per questo ha meno da offrire. Visitando Swansea si ha la sensazione di una città con due anime. La Swansea che si sviluppa sulla costa ci regala panorami mozzafiato con cadute a picco sul mare che nei giorni di sole è di un blu quasi accecante. I negozi e ristoranti in questa zona prosperano e invogliano ad entrare anche soltanto passandoci accanto. Le spiagge incontaminate circondate da piccoli monti sono una vera chicca per chi è abituato alle coste dell’adriatico ormai invase dagli stabilimenti privati. I pescatori che si sporgono dalle staccionate, le barche a vela che sembrano quasi riposare, nel mare, il sole incerto che brilla sull’acqua, tutto contribuisce ancora una volta a farci sentire dentro una cartolina.

Swansea ph. Riccardo Esse
Swansea ph. Riccardo Esse
Swansea ph Riccardo Esse
Swansea ph Riccardo Esse

Però non dimenticate che Swansea ha due anime. Spostandosi verso l’interno, infatti, sembra di spostarsi in un altra città. Qui il verde intenso dei piccoli giardini delle abitazioni a schiera, nella maggior parte dei casi non curati, domina. Le strade costeggiate da entrambi i lati dalle abitazioni tutti uguali danno una sensazione di tristezza. Ma non fraintendete, parlo di quella tristezza che assale nei giorni grigi e che a molti di noi piace. I pub, i grandi magazzini aperti 24 ore su 24, il centro città con i negozi di grandi catene di abbigliamento, ci raccontano di una città che vuole diventare grande e probabilmente presto lo sarà, ma deve ancora superare problemi legati soprattutto all’uso di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi.

Swansea ph. Riccardo Esse
Swansea ph. Riccardo Esse
Swansea City FC Vs Everton ph. Riccardo Esse
Swansea City FC Vs Everton ph. Riccardo Esse

Come avrete notato non dimentico mai di scrivere qualche chicca per coloro che amano lo sport e amano visitare gli stadi di ogni città. Swansea da questo punto di vista non è seconda a nessun’altra città gallese. Ospita, infatti, il Liberty Stadium in cui disputa le sue partite casalinghe la squadra Swansea City FC che milita nella prima divisione inglese. Ho partecipato in prima persona ad un incontro di Premier League tra Swansea ed Everton e vi assicuro che si respira un clima totalmente diverso da quello che si respira nei nostri stadi. Se siete appassionati di calcio e siete a Swansea NON potete perdervi questo spettacolo. Potrete acquistare i biglietti per i match casalinghi direttamente qui.

Swansea ph. Riccardo Esse
Swansea ph. Riccardo Esse

Magari il titolo non è uno di quelli che colpisce. Magari a molti di voi non era mai passato per la testa di visitare il Galles. Vi capisco, prima di visitarlo anche io ero abbastanza perplesso ma spero che dopo aver letto questo articolo cambierete idea e deciderete di regalarvi questa esperienza unica. Buon Galles a tutti!!

 

 

Precedente Campo Imperatore, dove l'uomo è libero. Successivo Berlin calling.