Insieme è più bello!

Ph. Riccardo Simonetti
Ph. Riccardo Simonetti

VIAGGIARE INSIEME AL PROPRIO PARTNER

Se state leggendo un articolo su un blog in cui si parla di viaggi, evidentemente viaggiare è la vostra passione. Per questo vi risparmierò la solita tiritera su quanto sia fantastico viaggiare e su quanto sia stimolante conoscere nuove culture. Oggi voglio parlarvi di quanto, a parer mio, sia stupendo e fondamentale per una coppia viaggiare insieme.  Prima di conoscere la mia attuale ragazza, non avevo mai provato questa esperienza, ma già dalla prima volta ho capito che non avrei più potuto farne a meno. In questo articolo voglio spiegarvi perché viaggiare con la persona che si ama è una delle esperienze più stimolanti e divertenti che si possa fare. Insomma, “insieme è più bello”!!!

1. E’ un modo unico per conoscere il proprio partner

Quando si viaggia si affrontano “sfide” che nella vita di tutti i giorni non affrontiamo. Lo stress del viaggio, le lunghe e faticose passeggiate, l’ ambientarsi in un luogo completamente nuovo e potrei continuare per ore.

Affrontare queste esperienze con il proprio partner ci offre la possibilità di conoscere lati che altrimenti verrebbero fuori raramente. Condividere un viaggio per me vuol dire aprirsi totalmente.

 2. Hai sempre qualcuno al tuo fianco con cui condividere le sensazioni che si provano                          durante un viaggio.

Anche questo è un aspetto fondamentale. Viaggiare con il proprio partner vuol dire avere al tuo fianco per tutto il tempo una persona con la quale si ha una complicità fortissima e questo ci permette di  condividere con lei/lui tutte le fortissime sensazioni che si provano durante l’esperienza in un nuovo posto. La fatica, l’emozione, la tristezza (quando si riparte) si amplificano quando si è in due!

 3. Fortifica la relazione e crea ricordi indelebili

La mia personalissima esperienza mi insegna che viaggiare insieme fortifica incredibilmente la                relazione. Ogni volta che si torna di un viaggio, che sia di un giorno, di un mese o di un anno si ha la sensazione che le relazione sia ancora più stabile di quando si è partiti. Forse perché durante il viaggio le emozioni che si provano sono fortissime e viverle insieme vuol dire creare un legame e creare dei ricordi che difficilmente andranno via dalla testa, e inevitabilmente quei ricordi saranno ti legheranno a lui/lei. (Non mi assumo alcuna responsabilità se dopo aver letto questo articolo, decidete di partire insieme e questo vi porta a lasciarvi :D)

4. Avrai qualcuno con cui condividere la tristezza del post-viaggio

Ammettetelo, quando si torna da un viaggio si sta malissimo. Per quanto mi riguarda per almeno una settimana dopo una zingarata in qualche posto nuovo, oscillo tra il depresso e il malinconico. E’ inevitabile non stare male dopo aver vissuto a pieno e in maniera intensissima. Beh viaggiare con il proprio partner può anche aiutare a stare meglio. Ci si organizza insieme per il prossimo viaggio, si riguardano le foto insieme… insomma tutte cose che potrebbero farvi stare un po’ meglio.

DSC06484
ph. Riccardo Simonetti

Vorrei concludere però, spezzando una lancia a favore di chi è single o comunque non può viaggiare con la propria ragazza. Viaggiare è vivere, è come una droga che ti ruba il cuore e la mente quindi ragazzi, fidanzata o no, NON SMETTETE MAI DI VIAGGIARE, anche da soli se è necessario!!!!

Precedente Il suggestivo Presepe vivente di Villa Rossi. Successivo Don't worry, be Barcelona!