La cineleggenda metropolitana di Villa Arduino, la misteriosa dimora di Erminio Macario

Villa Arduino 2

 

Nel quartiere Parella, a Torino, e più precisamente in Corso Lecce 63 (un tempo 108) angolo con Via Lessona, esiste una inquietante dimora simile ad un castello. Si chiama Villa Arduino. L’edificio è stato edificato nel 1928 su progetto dell’architetto Paolo Napione per il Cavalier Giuseppe Arduino (dal quale prende il nome), già proprietario di altri edifici nella zona. Concepita in stile neogotico con alcune torrette, fu successivamente arricchita di decorazioni a rievocazione medioevale. Una cineleggenda metropolitana la indica come casa in cui visse il celebre attore Erminio Macario (in alcune versioni si mormora che il fantasma del comico la infesti!). Peccato che lui lì non ha mai messo piede, infatti è noto che a Torino Erminio risiedesse vicino al teatro che aveva fondato, ubicato  in Via Santa Teresa numero 10. La nascita di questa urban legend deriva probabilmente da un modo di dire diffuso decenni fa in Piemonte dove, quando di un edificio (soprattutto strano!) non era noto chi fosse il padrone o il domiciliare si usava dire “E’ di Macario!”.

 

Villa Arduino 1

Precedente Le location scomparse di Chivasso: Villa Mazzucchelli