La maledizione di SCHEGGE DI FOLLIA

Segnaliamo questo bellissimo e interessante articolo realizzato, per la rivista Film Tv, del gruppo Mondadori, dal celebre giornalista Davide “Dave” Lingua riguardo SCHEGGE DI FOLLIA…:

 

Aneddoti e curiosità by Dizionario del Turismo Cinematografico: La Maledizione di SCHEGGE DI FOLLIA
LocandinaSchegge di follia (1988): Locandina

 

 

“È il Caos che ha ucciso i dinosauri!”

 

 

SCHEGGE DI FOLLIA (titolo originale HEATHERS) è uno di quei film che fa parte della lista “famosi sconosciuti”. Qualcuno lo ha mai sentito nominare, per molti altri è un celebre cult movie. Girato nel 1988, in Usa esce, in sala, nel 1989. In Italia arriva, la prima volta, nel 1990, col divieto ai minori di 14 anni, ed è un flop. Nell’autunno del 1990 vince il Festival “Cinema Giovani” di Torino (l’attuale Torino Film Festival) e torna in sala nel 1991. Stavolta i distributori, nel pubblicizzarlo, puntano sul Premio al Festival e sulla partecipazione, come protagonista comprimaria, di Shannen Doherty, all’epoca celebre nel ruolo di Brenda nel telefilm BEVERLY HILLS 90210. Nella nuova programmazione il film gode di incassi discreti.

 

 

 

Nel secondo Almanacco della Paura di Dylan Dog SCHEGGE DI FOLLIA è segnalato come “miglior film dell’anno” (al secondo posto c’è il Premio Oscar IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI). Nel 1991 esce in videocassetta, in Italia, per l’etichetta Videogram, con indicata la durata della versione uncut del regista di 140 minuti, non effettivamente corrispondenti però all’edizione italiana (102 minuti).

 

 

 

 

Nel 1994 viene trasmesso in prima visione tv italiana, e in prima serata, su Italia 1 Mediaset nel ciclo “Italia1Prima”. Due giorni dopo, a Milano, un ragazzo muore impiccato e qualcuno dice che voleva provare ad emulare una scena del film (dove la protagonista inscena una finta impiccagione facendosi nulla). Nel 1995 la Number One Video lo ristampa in vhs, in una copia uguale alla precedente Videogram.

 

 

Il film non viene più trasmesso dalle principali reti per molti anni (intorno al 2000 viene trasmesso, con qualche taglio che porta il film ad una durata di 95 minuti, dalla rete regionale piemontese Rete7 Piemonte in un ciclo che proponeva, tagliati, vari film, censurati, scomparsi dalle tv, come CANNIBAL HOLOCAUST, trasmesso un venerdì di fine millennio, in prima serata). Nel corso degli anni vari fatti (la morte del ragazzo milanese, quella di tumore al cervello di Kim Walker, interprete tra le coprotagoniste, che nel film riceve la battuta “Ti venisse un tumore al cervello!”, un altro comprimario, che nel film moriva per arma da fuoco, si spara, i vari guai giudiziari dell’attore protagonista Christian Slater, le carriere fallite di altri attori che hanno partecipato al film, il tumore diagnosticato a Shannen Doherty, etc…) fanno nascere, nell’ambiente cinematografico, la cattiva fama di “film maledetto”, ma, intanto, diventa un cult movie, celebre soprattutto per la battuta (pronunciata spesso anche da chi non conosce il film), apocalittica e filosofica, “È il Caos che ha ucciso i dinosauri!”, pronunciata dal protagonista JD.

 

Winona Ryder, Christian SlaterSchegge di follia (1988): Winona Ryder, Christian Slater

 

Qualcuno dice che questa “fama portasfiga” è legata all’ancor più famosa “Maledizione di James Dean”, infatti il protagonista Jason Dean, detto JD, interpretato da Christian Slater, imita il look di James Dean e guida una moto come quella del celebre attore.

 

 

Nel maggio 2009 il film esce in dvd in Italia (etichetta Mondo Home Video, distribuito in poche copie, pesantemente mutilato, nonostante riporti la durata dell’uscita in sala e, quasi subito, messo fuori catalogo. Tra l’altro con un curioso “Film per tutti, visto censura non reperibile”, che fa supporre che la versione sia quella che, nel corso degli anni ’90 sia circolata con i vari tagli e l’edizione integrale sia scomparsa!) e viene riproposto in seguito in tv, dopo tanti anni, ma sulle reti Rai, che ne avevano comprato i diritti da Mediaset, per la precisione su Rai1 ma alle 2.20 di notte. Nello stesso anno la regista Karyn Kusama, riguardo l’horror comedy JENNIFER’S BODY, uscita nelle sale italiane il 6 novembre 2009, dice di essersi ispirata a SCHEGGE DI FOLLIA.

 

 

Da allora il film non è stato più riprogrammato in televisione, in Italia, e stampato in edizioni home video. Nel 2017 la Paramount Channel ha prodotto la serie televisiva HEATHERS, basata sul film SCHEGGE DI FOLLIA (HEATHERS), dove Shannen Doherty interpreta la madre di una delle protagoniste. La serie doveva essere trasmessa a partire dal marzo 2018, per celebrare il 30mo Anniversario del Film. Nello stesso periodo l’anniversario è celebrato da una versione musical teatrale. La sparatoria di massa, avvenuta pochi giorni prima, alla Marjory Stoneman Douglas High School ha fatto rinviare la messa in onda televisiva al mese di luglio. Tuttavia, il 1º giugno, la società madre della rete, Viacom, ha abbandonato il progetto HEATHERS a causa della continua preoccupazione per il suo contenuto. Mentre la serie non fu trasmessa in anteprima fu comunque venduta e trasmessa a livello internazionale. Il 4 ottobre 2018 è stato annunciato che la serie sarebbe stata presentata in anteprima il 25 ottobre 2018 su Paramount Network nel corso di cinque notti. La serie è stata modificata per la messa in onda sulla rete, determinando numerosi tagli nonché la riduzione del numero di episodi da 10 a 9, con gli ultimi due episodi finali combinati in uno. In seguito alla messa in onda l’opinione pubblica si è scagliata sul serial accusandolo di istigazione alla violenza, razzismo, omofobia, etc… A tutt’oggi i dirigenti Paramount di molte nazioni, tra cui l’Italia, si rifiutano di mandarla in onda. Il numero 387, del dicembre 2018, della celebre serie a fumetti “Dylan Dog” cita la famosissima frase di SCHEGGE DI FOLLIA (“È il caos che ha ucciso i dinosauri!”).

 

 

 

L’albo è il primo di una miniserie dedicata ad una serie di disastri (anche ecologici, climatici e pandemia da virus) collegati al prossimo schianto di una meteora con il pianeta Terra. A questa miniserie è seguito un nuovo ciclo di albi “Dylan Dog 666″, mentre, nella realtà, la Terra viene colpita dal nuovo coronavirus Covid 19.

Intanto, il 4 febbraio del 2020, l’attrice Shannen Doherty, purtroppo, ha annunciato il ritorno del tumore al seno.

 

 

Winona Ryder, Christian SlaterSchegge di follia (1988): Winona Ryder, Christian Slater

Shannen Doherty, Winona Ryder, Kim WalkerSchegge di follia (1988): Shannen Doherty, Winona Ryder, Kim Walker

_20200418_103202

 

 

 

Precedente Davide Lingua attacca pubblicamente i complottisti creatori di fake news