6 motivi per andare in biblioteca (centrale) a Dublino

Oggi voglio parlarvi delle biblioteche (pubbliche) a Dublino, con particolare riferimento alla Biblioteca centrale che si trova in Henry street, all’interno del centro commerciale “Ilac”(eh si, in questa città anche questo è possibile).
Questo non significa che non dobbiate andare a fare una visita anche alle altre biblioteche...ma che sicuramente quella di cui parlo qua, presenta caratteristiche che la rendono utile ed interessante.

LEGGI ANCHE: 5 MODI PER MIGLIORARE L’INGLESE A DUBLINO

Biblioteca centrale di Dublino (foto di Paolo Bergomi)

Ora che faccio turni di lavoro che mi permettono di uscire presto, sto prendendo l’abitudine di fare un salto li, e ho scoperto altre cose interessanti , oltre a quelle che conoscevo già, che vi elenco qua di seguito.

1) La posizione: la biblioteca centrale si trova in Henry street, zona molto movimentata e facilmente raggiungibile sia a piedi che coi mezzi. Inoltre, si trova all’interno di un centro commericiale pieno di negozi (Ilac), quindi un ottimo “balance”, nel caso che, dopo una seria lettura, vogliate passare a cose più leggere. La vita non è fatta solo di studio e libri.

Biblioteca centrale di Dublino, Ingresso e postazioni self-service (foto di Paolo Bergomi)

2) Connessione a internet wi-fi gratuita a disposizione di tutti. Se girate per il centro commerciale e siete fuori dalla biblioteca con il vostro telefonino, e non siete nemmeno iscritti, potete usufruire della wi-fi gratuita aperta. Ovvero, non avete bisogno di entrare alla biblioteca e registrarvi. Ovviamente, dovrete essere nei pressi dell’entrata.  Se invece siete dentro, potete usufruire di posti a sedere. Se non avete il vostro pc o tablet, potete usufruire delle postazioni desktop a dispoisizione di tutti. Attenzione, spesso nelle ore di punta tutti i posti sono occupati, e non è facile trovarne uno libero.

Area dedicata ad aprire una attività in proprio

3) Lo spazio dedicato ad aprire una attività in proprio. Ebbene si, la cultura anglosassone fa colpo anche qua. la ritengo una iniziativa a mio modesto parereintelligente. Se uno vuole, si informa e chiede al personale addetto. Organizzano periodicamente anche corsi gratuiti per diventare self-employed.

4) Gli scambi interculturali di lingua. Ve ne avevo già parlato qua. Quoto direttamente…Ovvero: “Se siete italiani o spagnoli o polacchi, francesi, tedeschi etc.. potete frequentare le serate gratuite di interscambio linguistico, e migliorarvi nella lingua che vi interessa e nell’inglese stesso. Per es. siete italiani, e volete spiegare qualche parola in italiano e i significati, o insegnare le frasi idiomi etc..a irlandesi e altri non italian-speakers? bene. …segnatevi questo:”

La tastiera che potete provare li in biblioteca (foto di Paolo Bergomi)

Italian/English Conversation Exchange: Mondays, 6.00 – 7.45pm

5) Postazioni self-service per il prestito e restituzione materiale della biblioteca. Libri, riviste, cd, dvd..etc..potete da poco tempo a questa parte prenderli e portarveli a casa senza dovere passare a fare code al banco prestiti. Basta la tessera della biblioteca che dovrete passare sul lettore scanner. Poi da casa, tranquillamente, potrete rinnovarli. La restituzione, come ho scritto, è anche possibile farla self-service. Se non vi va, potete comunque rivolgervi sempre al personale addetto.

 

Libri di band musicali e cantanti (foto di Paolo Bergomi)

6) Lo spazio dedicato alla musica. A Dublino la musica si sa è molto importante. In una città patria di musicisti noti in tutto il mondo di cui non m i metto nemmeno a fare i nomi, non poteva mancare uno spazio fornito di spartiti musicali, libri di storia della musica, band varie, postazioni multimediali per ascolto di brani…e infine la possibilità di suonare la tastiera elettronica con delle cuffie. Io ci ho pensato su e anche se suono la chitarra, un giorno mi metterò a strimpellare…

Concludo dicendovi che iscriversi alla biblioteca è facilissimo, potete recarvi all’Ilac e portare una prova di residenza. La tessera sarà il vostro lasciapassare per godere di tutto ciò (eccetto il wi-fi per cui non ce ne è bisogno) di cui vi ho parlato sopra.

INFORMAZIONI

Precedente Le foto degli eventi di questo weekend a Dublino (20-22 settembre 2013) Successivo Granby park: un'esperienza educativa a breve termine

3 commenti su “6 motivi per andare in biblioteca (centrale) a Dublino

  1. Pingback: Granby park chiude | Vivere Dublino

  2. Pingback: 5 Servizi al cittadino indispensabili per vivere a Dublino | Vivere Dublino

  3. Pingback: Due thriller avvincenti ambientati a Dublino | Vivere Dublino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.