Architettura a Dublino: il contrasto tra il vecchio e il nuovo

Ciao a tutti,
Siete già stati a Dublino e probabilmente avrete già visto una particolarità di questo posto. Avrete la impressione che a Dublino, per certi versi, il tempo si sia fermato rispetto ad altre capitali europee. E che  il “vecchio”, ovvero quello che ormai dovrebbe essere scomparso, un po’  decadente e in rovina,  sia invece presente. E vivo.

Date un’occhiata all’architettura: se notate, nel centro stesso, sopravvivono vecchi cimeli del passato, vecchie costruzioni o palazzine abbandonate, diroccate o in disuso (alcune anche pericolosamente) tra cui qualche pub, qualche negozio, o semplice case private, provenienti da altri tempi, rimaste intoccate, e vicine a costruzioni nuove di zecca, fiammanti prodotti del boom economico di 10-15 anni fa.

Boom economico che dopo il bengodi (l’ho già detto mille volte, ormai la storia la sapete), ha visto il crollo del mercato immobiliare. In poche parole, ora non si costruiscono (quasi) più case e infatti i prezzi degli affitti, delle poche case rimaste (e ricercatissime) sono in costante aumento. Ma questa è un’altra storia, Torniamo al topic…

LEGGI ANCHE: I COLORI DI DUBLINO, QUEL FASCINO DEL ROSSO E DEL BLU

Quando citavo “altri tempi” mi riferivo ai decenni post guerra mondiale, (ma anche dei decenni precedenti) con le vecchie insegne tipiche di quegli anni..attività commerciali dimenticate nel tempo, senza più un futuro, ma con molto passato e molta storia alle spalle.

Nel mio quartiere, poi, se ne vedono veramente tante. D’altronde stiamo parlando della “historical dublin”.

In realtà questi relitti si vedono anche nella parte più moderna, per es. sui docks, accanto a nuovi edifici costosissimi. E infatti, il constrasto è incredibile...

Mi sono chiesto perché non le abbattano o per lo meno non le mettano a posto…ma tutto sommato, se all’inizio pensavo “ma che topaie sono queste? Così fuori dal tempo e imbruttiscono la città….” ora invece penso che sia una caratteristica anche piacevole di Dublino, quasi un piede nel passato che non vuole scomparire.

E allora non mi resta che immortalarle...Buona visione.

Un vecchio pub in disuso vittima anche di un incendio, mesi fa.
Un vecchio pub in disuso vittima anche di un incendio, mesi fa.
Il vecchio ha anche un suo fascino. Ma quanto resisterà?
Il vecchio ha anche un suo fascino. Ma quanto resisterà?
Sempre nella historical town, il contrasto è incredibile
Sempre nella historical town, il contrasto è incredibile
Vecchie insegne si stagliano lungo le arterie principali
Vecchie insegne si stagliano lungo le arterie principali
Vecchie insegne si stagliano lungo le arterie principali
Vecchie insegne si stagliano lungo le arterie principali

IMG_6549

Cork Street
Cork Street
Zona della città vecchia, la più numerosa per relitti architettonici
Zona della città vecchia, la più numerosa per relitti architettonici
un altro rudere in centro. Dimenticato nel tempo
Un altro rudere in centro. Dimenticato nel tempo. Un vecchio negozio chiuso da decenni
Chissà cosa ci sarà al di là di quella porta?
Chissà cosa ci sarà al di là di quella porta?
Sempre nella città vecchia, nuovo e vecchio a confronto
Sempre nella “historical Town”, Ushers Quay, nuovo e vecchio a confronto
Ruderi e relitti del passato nel centro di Dublino
Ruderi e relitti del passato nel centro di Dublino . Qui un palazzo abbattuto da poco
Ruderi e relitti del passato nel centro di Dublino
Sempre nel centro,vegetazione spontanea lasciata crescere dove ci sono ruderi non abbattuti
Ruderi e relitti del passato nel centro di Dublino
Ruderi e relitti del passato nel centro di Dublino

Seguimi su Facebook alla mia pagina “Dublino Visionaria”

Precedente Gita in giornata a Skerries Successivo 12 posti consigliati per la colazione (e il brunch) a Dublino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.