Cercare lavoro a Dublino

Ed eccomi qua finalmente a parlare di uno degli argomenti più difficili, seri, impegnativi, controversi e richiesti tra tutti: il lavoro, “the job”.

Per cavarmela con poco potrei usare le solite affermazioni,tipo “a Dublino c’è lavoro, non come in Italia” oppure, visto il periodo appena passato e per molti versi, ancora in corso.. “ a Dublino si fa fatica a trovare lavoro per la crisi!”

Grrr…Quante volte ho sentito queste frasi ? Tante, e ogni tanto ci casco io stesso, e le uso. Anzi le usaVO.

Premetto che…

Avendo vissuto qua in entrambi i periodi, quello della bella vita e dei soldi (2004-2006) e quello della crisi e della povertà (2010-ora ) posso forse riuscire a spiegare meglio questi scenari. Ma lasciamo stare il passato e torno al presente.

Sicuramente trovare lavoro ora è più complesso di 10 anni fa. Questo è fuori discussione. Però le generalizzazioni e le approssimazioni facili…su ogni cosa…mi hanno fatto sempre sorridere;). Io la vedo così: si la crisi c’è indubbiamente ma rispetto a tre anni fa i miglioramenti ci sono stati.(quando sono arrivato nel 2010 era un pessimo periodo per cercare lavoro, ma non quanto l’anno prima, il 2009) Se si ha un inglese decente, e si riesce a sostenere un colloquio senza essere bollati come “not fluent”, allora è già un bel passo avanti. Insomma, quel tanto che basta per farsi capire… Ovvio che se lo si sa meglio…meglio è. Ma non spaventatevi se non riuscite a esprimervi come loro. Importante farsi capire. Oltre questo, potrebbe essere utile mostrare confidenza con le parole chiave. Impararle non è una cattiva idea.

Ma non dimenticate tuttavia che potrebbe essere proprio la vostra lingua madre la chiave per trovare lavoro: è vero che molte aziende si sono spostate altrove dopo la crisi, ma è anche vero che i customer service, i call center e i supporti tecnici multilingua sono ancora vivi e presenti a Dublino (es. Hp, IBM. Paypal etc.).

E forse vi conviene anche pensare ad imparare un altro idioma, dato che come dicevo, ora le aziende vogliono sempre più skills e un candidato con tre e più lingue costa meno di due con la propria lingua soltanto. Io mi sono messo a imparare lo spagnolo per es., migliorarandlo parlando con colleghi in ufficio.

Il Convention Centre

Detto questo, questo vi invito dunque a non cedere di fronte alle facili lusinghe dell’Irlanda dipinta ancora come una “terra promessa” dell’occupazione nei vari settori dell’informatica, della finanza per es…, degli alti stipendi, o come paradiso fiscale pieno di grandi colossi multinazionali pronti ad assumervi a braccia aperte e permettervi di fare carriera…ma a cercare di comprendere che sebbene sia vero che questi settori di cui parlo siano i più prolifici quanto a posizioni offerte, è anche vero che dopo il 2008 queste si sono comunque ridotte e ora come ora non è scontato trovare lavoro: ci vogliono skills, certificazioni: specialmente nell’IT ma anche nell’accountancy per es.

Se non avete una laurea in informatica (ma anche se la avete sono gradite) vi chiederanno per es. una certificazione Microsoft , oppure una tanto blasonata CISCO per il networking, e molte altre…
Se avete la vostra bella laurea o esperienza equivalente in contabilità, ecco che l’ACCA certification vi permette di fare molti salti in avanti (state attenti a non cadere tuttavia;))
Ovviamente nel caso della contabilità, questa certificazione è necessaria per adattarsi alle norme locali in materia.

LEGGI ANCHE: LA MEDICAL CARD. CHE COSA È E A COSA SERVE

Margari più avanti dedicherò un post sulle certificazioni, ora torniamo al lavoro. In senso lato ovvio;)

Sede di Google (foto by Informatique)

Quindi…

Come cercare lavoro a Dublino? Siccome Dublino non si trova su un pianeta sconosciuto di un altro sistema solare ma sulla terra, direi come ovunque: vi elenco i metodi principali cercando di unire qualche particolarità del posto in se.

1. Siti internet. Smanettare sui siti e cercare offerte di lavoro e sempre il modo principale per collocarvi sul mercato. Vi consiglio i seguenti: jobs.ie, irishjobs, recruitireland, findajob, oltre che i soliti totaljobs, monster, ma ce ne sono veramente tanti. Con un po’ di fantasia usando qualche motore di ricerca, la fortuna potrebbe assisterci. Vi ricordo inoltre di controllare periodicamente la sezione careers/job opportunities nei portali delle varie multinazionali presenti qua a Dublino. Ve ne cito alcuni: Yahoo!, Google, Microsoft, Oracle, Ebay, Facebook, Twitter, Pfizer, Paypal, Hewlett Packard, Ibm, Dell,  City group e tante tante altre…! E non dimenticate inoltre che anche molte sedi di aziende italiane, in particolare banche e assicurazioni, hanno aperto la loro filiale a Dublino (grazie alla basssa tassazione.): Intesa San Paolo, Pioneer investment, per esempio.

2. FAS. È la versione irish del nostro vecchio ufficio di collocamento, o centro per l’impiego. Potete controllare periodicamente sul sito e andare di persona a registrarsi, ci sono spesso possibilità di fare corsi pagati dallo Stato se disoccupati, e possono inserirvi in programmi di training finalizzati a assunzioni. Facile a dirlo ma meno a farlo. Conviene controllare come dicevo sul sito. I vari uffici sono sparsi per la città e li riconoscete dall’insegna rossa. Ecco il sito del FAS dove trovare informazioni.

3. Agenzie. A voi la scelta se sia meglio inviare comodamente i cv da casa, o spendere tempo (e soldi) a bussare alla porta di ogni agenzia in centro per lasciare un cv stampato a nostre spese, chiedendo informazioni se c’è lavoro etc. Primo: non siamo negli anni 50. Esistono i media, esiste la rete. I cv possono essere inviati comodamente via email.
Secondo punto: Le agenzie che vi ricevono sono dei tramite quindi se pensate che vale la vecchia regola “così mi conoscono e mi presentò di persona…un bel passo avanti” non vale più: le agenzie sono dei grossi database di cv, che inoltreranno alle aziende interessate. Voi usate loro per arrivare a queste, loro usano voi per ottenere candidati.
Comunque le agenzie di recruitment appunto come ho scritto, devono riempire il loro database di candidati potenzialmente presentabili alle aziende, quindi non dico di nn illudervi, ma tenete presente che molto spesso vi chiamano per aggiornarlo. (Sopratutto quando vi chiamano per proporvi un colloquio orientativo e per inserirvi nel loro database: spesso vi fanno perdere tempo e dopo avere fatto il colloquio…ciao. non li senti piu. diverso se arriva una chiamata per una specifica posizione…allora li forse già qualcosa può saltare fuori. Comunque,…andate e fate i colloqui. Non si sa mai.

4. Passaparola/conoscenza/aggancio. Questo metodo può sempre essere valido. Nel primo caso, soprattutto. Le aziende ovviamente se sanno che un loro dipendente ha un amico che cerca lavoro, potrebbero essere interessate a conoscerlo, ma comunque non si scappa: ci vogliono gli “skills”, ci vuole un cv. Qui le conoscenze e “gli agganci” contano meno che da noi. Contano di più le esperienze e quello che vi sta scritto sul cv.Gli irlandesi sono molto più quadrati e pratici di noi in questo. Interessante comunque anche il famoso “reference scheme“, ovvero, voi lavorate in una azienda e vi arriva una email dal personale che vi avvisa che vi pagheranno un tot. se riuscite a proporre un candidato valido alla compagnia, con le qualifiche giuste . Se verrà assunto e rimarrà almeno per un periodo concordato, voi riceverete soldi in più in busta.

È infine…sorpresa🙂

5. PPS. Questo non è un sito di lavoro o una azienda, ma è il codice fiscale irlandese. Sta per Personal Public Service. Prima di potere lavorare in Irlanda, dovete averne uno attivo.  Senza di questo non vi prenderanno. Quindi vi conviene prima passare a un office del social welfare e chiedere informazioni.

Potete trovare qualche info su il sito solito di Citizen information o sulsito stesso del Social welfare

E adesso prima di andare a dormire, vi lascio con una dimostrazione di fiducia: non datevi per vinti. Io ho ” partorito” un lavoro dopo 4 mesi e mezzo che ero qua. E la situazione era peggiore allora (2010) di adesso. Buona ricerca.

Informazioni complementari
Se vi interessa, il 6 e 7 settembre a Dublino, Croke Park, si terrà la “Job Expo”. Se volete informarvi, potete collegarvi al sito o alla relativa pagina Facebook

Precedente Gli euro2 shop: i negozi low cost in città Successivo Gita in county Sligo: nella terra di Yeats

9 commenti su “Cercare lavoro a Dublino

  1. Ciao Paolo,
    volevo chiederti se è fattibile trovare lavoro a Dublino ma dall’Italia , dato che all’inoltro del cv viene richiesto il permesso.
    Grazie per la risposta

    p.s. complimenti per l’articolo scritto 😉

  2. paolob. il said:

    Ciao Ivan

    grazie, e scusa per il ritardo.
    Si, io lo avevo trovato cosi nel 2004. Informati anche presso il servizio EURES delle province.
    Io penso che si sia ancora qualche possibilita ma sicuramente non come nel 2004.
    prova a consultare i siti, e se hai bisogno di ulteriori info, scrivimi pure.
    🙂

  3. attilio il said:

    ciao paolo, vorrei consigli.
    la mia laurea in statistica e informatica serve a poco dato che non parlo inglese; ma un lavoro generico per mantenermi( per esempio io sono barman) e poter studiare lo trovo o è difficile?
    devo partire il giorno 8 gennaio
    grazie

    • paolob. il said:

      Ciao Attilio
      Benvenuto qua sul blog
      Allora,. io ti dico che secondo me se hai esperienza come Barman e lo metti giù nel Cv in maniera appropriata, qualcosa trovi.
      Se non avessi avuto esperienza di Barman, ti avrei detto subito che era difficile: c’è crisi, le domande di lavoro nel catering sono tante, e il primo criterio di selezione è l’esperienza.
      Se hai bisogno di altro chiedi pure.
      P.

  4. Roberto il said:

    Ciao Paolo!
    Anche io come molti vorrei trovare lavoro a Dublino e improve my english
    Faccio il pizzaiolo come secondo lavoro da 5 anni,dici che potrei trovare qualcosa?
    Se riesci dammi qualche dritta via mail grazie mille!!
    robysiddi@libero.it

  5. paolob. il said:

    Ciao Roberto!
    Come scrivevo sopra ad Attilio, pur non conoscendo bene il tuo settore, penso che i 5 anni di esperienza accumulati come pizzaiolo possano aiutarti parecchio per trovare qualcosa, almeno dall’idea che mi sono fatto.
    Potresti provare a fare un periodo qua e cercare sul posto, ma nel frattempo prova a dare una occhiata ai vari siti, per es. Jobs.ie, per farti una idea, o irishjobs.ie, etc.

    buone feste
    ciao
    paolo

  6. Pingback: Sei disoccupato/a? un aiuto da "INOU" (Irish National Organization of the Unemployed) | Vivere Dublino

  7. Pingback: Gli stipendi medi in Irlanda: un'isola felice? | Vivere Dublino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.