Cosa fare in un giorno a Dublino

Ciao a tutti!

questo post è dedicato alla visita di un giorno a Dublino ed è consigliato in particolare a chi piace camminare.

Faccio un’altra premessa importante: un giorno è ovviamente un tempo limitato, e proprio per questo non vi consiglio le classiche visite a luoghi turistici, musei, posti al chiuso ma vi suggerisco una mia idea di tour a piedi che vi permetta di ammirare i maggiori “landmark” della città. Così potrete anche scattare belle foto.

Dublino non è così grande e in un giorno, credetemi, potete visitare il grosso del centro.
E non servono mezzi di trasporto che non siano le vostre gambe Personalmente lo ritengo un tour fattibile ma per alcuni può risultare stancante, lasciò a voi la decisione.

Il tempo di percorrenza dipende da voi.

Potete anche fare meno cose e fermarvi più tempo in uno dei posti suggeriti. In 8 ore ce la potete fare..ma in realtà. Anche molto meno. Partendo al mattino e tornando verso ora di cena, avrete visto la maggior parte delle più note zone urbane del centro. Non serve una settimana.

LEGGI ANCHE: DUBLINO E BUS EIRANN

Ma torniamo al dunque…Dublino. Divido il percorso in due parti, mattino e pomeriggio. Partiamo.

Trinity college, parco interno, luglio 2013″ (foto Paolo Bergomi)

MATTINO: Partite dal Trinity college, entrate nel cortile e proseguite fino al parco. Se vi va, c’è anche il book of kells da vedere a pagamento. Ma io vi consiglio di ammirare gli interni del cortile e poi uscire in Nassau street.

Prendete la direzione e di Dawson street, date un’occhiata al café en Seine e proseguite in direzione di Stephen green Park. Entrate nel bellissimo parco e godete delle cose in mostra, le fontane, il giardino, rilassatevi sul Prato se la giornata è decente.

Artisti di strada in Grafton street, luglio 2013″ (foto Paolo Bergomi)

Rimettetevi in marcia, uscite in direzione Grafton street, la via più famosa di Dublino dopo O’Connell street: fermatevi ogni tanto ad ammirare gli artisti di strada, e ripercorrete dame street a piedi verso il Dublin Castle. Di solito il bel cortile è aperto al pubblico, mentre gli interni dipende dal periodo.

Cortile del Dublin Castle, luglio 2013″ (foto Paolo Bergomi)

Riprendete il cammino e in tre minuti siete a Christchurch. L’ingresso non è gratuito, ma se vi accontentate di ammirarla da fuori come ho fatto io finora, sopravviverete.

Christchurch cathedral, agosto 2013″ (foto Paolo Bergomi)

Saint patrick non è lontana. Si trova a 5 miuti a piedi da Christchurch. Andateci. Una volta ammirata la cattedrale da fuori deciderete voi se spendere qualche euro per entrarci.

Se riuscite a farcela. Dopo la cattedrale, meritate un bel pranzo.
Avete ricaricato le batterie? Avete bevuto il caffè ? Serve energia per proseguire nel pomeriggio.

Adesso avete due scelte. O finire il giorno al museo della fabbrica della Guinness, spendendo soldi e tempo prezioso per questa icona del turismo a pagamento dublinese, (che si trova a due passi da Christchurch) oppure proseguire per la seconda parte del percorso che vi suggerisco.

Musicisti a Temple Bar, agosto 2013″ (foto Paolo Bergomi)

POMERIGGIO: dopo il riposo, e ora di riprendere il cammino. Siete e due passi da Temple bar…non potete non passare per il quartiere più movimentato di Dublino, e più turistico. D’altronde se non lo vedete, non potrete capire perché lo critico così tanto;) Io penso che dopo un’ora a fare un giro tra pub e musical dal vivo, potete continuare il percorso lungo il fiume e dirigervi verso O’Connell Bridge.

Modernità ed eleganza intorno a Grand Canal square (foto Paolo Bergomi)

Tenete il lato destro del fiume verso Grand canal square e giunti alla famosa piazza, c’è tempo per fermarsi per un caffè, e ammirare Gran Canal dock e la architettura della zona, elegante e moderna.

Non vi deluderà. Dopo la sosta pomeridiana presso uno dei caffè a gran canal square, riprendete il cammino a ritroso e passate dall’altra parte del fiume lungo i Docks attraverso il bel ponte bianco, Samuel Beckett bridge.

The boat restaurant, luglio 2013 (foto Paolo Bergomi)

Trovate la famosa “boat restaurant” e il convention center a forma di lattina piegata.

Procedete in direzione O’Connell bridge sul lungofiume e troverete le famose statue della carestia o “famine statues“, dedicate alla grande e terribile piaga che causò gran parte delle emigrazione forzata di parecchi irish verso le Americhe con il conseguente spopolamento dell’isola.

The famine statues, luglio 2013 (foto Paolo Bergomi)

Continuate il percorso fino al nostro O’Connell bridge: percorrete O’Connell street. Non potete mancare una vasca. Ammirate le statue dei patrioti e la vivacità dell’area. E…naturalmente uno monumenti (si puo chiamare cosi?) piu inspiegabili della storia: lo Spire. Ora probabilmente sarete stravolti, e vorrete andare a riposare.

Little Italy, luglio 2013 (foto Paolo Bergomi)

Se invece volete continuare e terminare con l’ultima mia “proposta”, superate Bachelors walk, 5 minuti più avanti lungo il fiume all’altezza dell’Half penny bridge. Girate a destra e entrate. Benvenuti a little Italy. Li potete finire la giornata con una buona cena.

Precedente Estate irlandese...con i tornado Successivo Dublin Bus va in sciopero

4 commenti su “Cosa fare in un giorno a Dublino

  1. Pingback: Un giorno fuori dublino: una gita alle Wicklow mountains | Vivere Dublino

  2. Giorgia il said:

    Ciao, molto interessante il tuo blog!
    Sono capitata qui perché sto organizzando un viaggio con mia madre (una cinquantenne molto giovanile, diciamo!) per Halloween.. pensi che il tour da te proposto in questo articolo sia ugualmente fattibile con in tempo un po’ meno clemente? Hai qualche suggerimento, visto il periodo un po’.. particolare?
    Grazie mille!
    Jo

    • paolob. il said:

      Ciao, diciamo che sicuramente durante una giornata col tempo più clemente , in estate, è più fattibile soprattutto per le temperature più alte. Se trovate il sole e v piace camminare, penso che riusciate a farcela, come scrivevo, potete anche selezionare alcuni posti tra quelli elencati. Se hai bisogno di ulteriori dettagli sui percorsi suggeriti o consigli non esitare a scrivermi. Grazie per l’intervento.

  3. Pingback: "Dublin International Dragon Boat Regatta" a Gran Canal Docks | Vivere Dublino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.