Dublino alla vigilia di St. Patrick: un’atmosfera di “doppia festa”

La vigilia del giorno irlandese per eccellenza

Dublino oggi si è svegliata con il solito cielo . Meteorologicamente parlando…è lei. Appena metti il muso fuori dalla finestra e guardi in alto, o in basso, o dove vuoi, ti accorgi che sei a Dublino: cielo grigio, passanti che corrono spediti, tra cui alcuni  turisti diretti verso la  ormai comune gita della domenica alla Guinness Storehouse…etc..etc.

Ma c’è qualcosa nell’aria che la rende una giornata insolita e non comune: la vigilia di San Patrizio.

Oltre a questa cosa, questo fine settimana è un po’ originale e diverso dal solito, direi magico, non solo per San Patrizio: ieri l’Irlanda ha trionfato al “SEI Nazioni” battendo niente di meno che la Francia, a PARIGI.

LEGGI ANCHE: COSA FARE A ST. PATRICK 2014 A DUBLINO

Grande atmosfera, insomma. E se aggiungiamo, appunto, che nel weekend e sopratutto domani si celebra la festa più importante dell’anno qui nell’isola..beh. Immaginate voi il clima che si sta creando in questi giorni.

I fans della nazionale irish di Rugby quindi dopo avere assistito alla notizia (con un velo di malinconia) sul loro idolo Brian O’Driscoll (lascia la nazionale di rugby), hanno comunque grandi motivi per stare allegri. Infatti, se leggiamo l’articolo di oggi sull’Irish Times, comprendiamo meglio questa situazione.

Insomma, lasciamo gli irlandesi a celebrare con gloria e festa questa giornata di allegria (e non solo tuttavia…a causa degli eccessi  di cui ho parlato qua). Peraltro, una curiosità…venerdì scorso l’Irish Times ha pubblicato un articolo con incluso un link a un video in cui pare che la Ambasciata americana a Dublino spieghi come loro abbiano inventato…il “St. Patrick day”…(in 5 modi). E con mia grande sorpresa pare che per molte cose sia vero: il colore verde, la parata…e altro.

In passato, in Irlanda San Patrizio era solo una festa religiosa…e pare che siano stato proprio gli americani ad avere introdotto nell’isola queste novità. Un’amica amica irish mi ha confermato questa cosa.

Be, a parte questo, io vi auguro un meraviglioso St. Patrick a tutti!

CIAO!”…SLAINTE! E come sempre…vi lascio a qualche immagine scattata oggi stesso, domenica 16 marzo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ryan bar, Christchurch, Vigilia di St. Patrick 2014 (foto Paolo Bergomi)
Brazen Head, Christchurch, Vigilia di St. Patrick 2014 (foto di Paolo Bergomi)
Di fronte al pub Brazen Head, Vigilia di St. Patrick 2014 (foto di Paolo Bergomi)
Brazen Head pub (notare le bandierine per la vittoria di ieri 15 marzo nel Rugby)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguimi su Facebook alla mia pagina “Dublino Visionaria”.

Precedente Passeggiando per le Liberties Successivo San Patrizio di notte: "Greening the city", la Dublino illuminata di verde

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.