La settimana di Halloween a Dublino: impressioni generali

La sera di venerdi 25 ottobre  ha segnato l‘inizio ufficiale della settimana di Halloween.  Tremate: I mostri e i fantasmi stanno già popolando le strade della città! La notte delle streghe si avvicina, e qualche “freak” sta già comparendo sulla scena. all’insegna della tradizione anglosassone.

Non solo a Dublino, si intende, ma negli Stati Uniti (sopratutto), in Inghilterra, Canada, Australia, Scozia, Galles,  Nuova Zelanda…etc…è una settimana di folklore importante.

Gadgets in vendita per Halloween

Come ho scritto già in precedenza, a differenza di noi italiani che pensiamo che Halloween sia solo il 31-10 (messaggio infatti di un amico italiano ieri: ma perché ieri hai festeggiato Halloween ? Non è il 31?), qui a Dublino Halloween significa una settimana di passione per – posso dirlo, – quella che è la festa più sentita dagli irlandesi quasi quanto Saint Patrick . Con la differenza che li si beve, qua ci si traveste. (E si beve anche , per intenderci ;:)

Venerdi, appunto, sono andato al primo party, all’Alchemy, in centro Dublino,  e ho visto le solite maschere divertenti. Una carrellata di mostri (quasi) mai vista.

Ingresso di una palazzo con decorazioni per Halloween (foto di Paolo Bergomi)

Quello che volevo dire in questo post è che la gente qui realmente, per farvi capire, va letteralmente fuori di testa per questa settimana di travestimenti. Dentro le aziende, vengono organizzati inoltre giornate dedicate ai costumi , che si possono sfoggiare anche dentro gli uffici! Sì, al proprio posto di lavoro, seduti davanti al proprio pc o in ogni caso, dove si sta 8 ore al giorno. Con decorazioni, rinfreschi offerti dalla azienda, scherzi, fotografi ufficiali e party aziendali organizzati appositamente con drink gratuiti per i dipendenti. Questa cosa fa “molto Dublino”

LEGGI ANCHE: HALLOWEEN 2013 COSA FARE A DUBLINO

 

Interno di un supermercato con decorazioni per Halloween (foto di Paolo Bergomi)

Ovvero, non è raro vedere colleghi, capi o manager vestiti da streghe, diavoli, zombie. Oppure con travestimenti inimmaginabili (lo scorso anno ho visto uno travestito da Profilo di Facebook, con i relativi like, commenta etc..!!)

E poi Halloween rimane sempre così. Posso definirla “inaffondabile”. Mai parlare male di Halloween con gli irish: guai seri invista…Per loro è sacra.
Tuttavia, non posso nascondere che a volte gli eccessi ci sono e non fanno bene, ma questo fa parte della cultura “halloweeniana”

cartello pubblicitario di un pub per la festa di Halloween (foto di Paolo Bergomi)

Possono esserci crisi economiche, recessioni, povertà, inondazioni, acquazzoni, nevicate, etc..la gente si vestirà e si recherà in strada con la maschera e con il costume a cercare di dare il suo contributo in queste magiche notti.

Potete immaginare cosa ci sarà in giro il 31-10, quando girerò con la mia macchina fotografica in cerca di soggetti (vi mostrerò le foto successivamente).

No scherzi, solo dolci ! Foto di Paolo Bergomi

Ovviamente, potete immaginare anche cosa si trova nei negozi. Praticamente di tutto. I famosi 2 euro shop, di cui vi ho già parlato in precedenza, offrono parecchi gadgets a costo limitato (1, o 2 euro a maschera, trucco, costumi, etc). Tesco, Dunnes Store, Superavalues, i piccoli negozi  e i supermercati cambiano faccia in questo periodo.

Vetrina di un negozio con le decorazioni di Halloween (Foto di Paolo Bergomi)

La febbre per avere il vestito giusto, fa si che molti (tra cui anche qualche conoscente) comprino il vestito online con qualche settimana o addirittura mese di anticipo.

Non vi parlo degli eventi in corso perché lo ho già fatto in precedenza, ma su tutti uno merita una ri-menzione: il “Bram Stoker festival” che è iniziato oggi, super pubblicizzato da cartelli posti lungo le vie, sta padroneggiando la scena.

Decorazioni di Halloween (foto di Paolo Bergomi)

Per quanto mi riguarda, da italiano e quindi proveniente da una tradizione e una cultura diversa, posso ammettere che se prima non me ne fregava niente di questa, festa, ora sta contagiando anche me. Non volevo vestirmi, ma alla fine l’idea di rendermi partecipe di questo evento con un mio piccolo contributo non mi dispiace. E chissà che in questi giorni non mi prepari una maschera. Il contagio è forte. E  vivere Halloween a Dublino è veramente una esperienza coinvolgente. Provare per credere. Ovviamente, tutto ciò che riguarda Halloween è un gran business , non meno del Natale. Ma questo non cambia, la presa sulla gente è forte, nessuno ne vuole fare a meno.

Detto questo, vorrei aggiungere anche che l’Irlanda è in una posizione particolare rispetto a Halloween: tra i paesi anglosassoni in cui questa festività è molto popolare, è l’unico ad essere a maggioranza cattolica e in cui la chiesa cattolica sia così presente nelle istituzioni….quindi vive una situazione molto inusuale

La Festa dei santi (All Saint’s Day) non è celebrata come da noi con un giorno di riposo dal lavoro, ma è pur sempre riconosciuta con una messa solenne in Irlanda (fu istituita dal papato nel VIII secolo dopo Cristo per fare da contraltare proprio alla celebrazione celtica e pagana della notte di Halloween, già popolare in quella epoca). Ma gli irlandesi comunque possono godersi  una giornata di riposo l’ultimo lunedi di ottobre di ogni anno..

Il 31 si celebrano le streghe, i diavoli, i fantasmi e gli zombi, mentre il primo novembre i Santi del cattolicesimo (Seppure non con un giorno di vacanza) Questa è anche un po’ l’Irlanda, un paese pieno di piacevoli contraddizioni, un po bizzarro e originale…in cui tutto il sacro e il profano si mescolano e danno vita a un curioso mix! In fondo, il suo bello è proprio questo.

Tenete d’occhio il blog: a presto le foto delle maschere di HALLOWEEN 2013!

Precedente Trasporti pubblici: altri aumenti in arrivo Successivo La fiera invernale del vino al Westbury hotel contro la "Miastenia gravis"

3 commenti su “La settimana di Halloween a Dublino: impressioni generali

  1. Pingback: Le foto di Halloween 2013 a Dublino: una notte folle per le strade! | Vivere Dublino

  2. Ciao,
    si mi piace molto come concludi il post in questione:

    “Questa è anche un po’ l’Irlanda, un paese pieno di piacevoli contraddizioni, un po bizzarro e originale…in cui tutto il sacro e il profano si mescolano e danno vita a un curioso mix! In fondo, il suo bello è proprio questo.”

    E’ proprio vero, gli irlandesi festeggiano sia Halloween sia Ognissanti.
    Ricordiamoci che, ancora prima che in America e negli altri popoli anglosassoni, Halloween nasce in Irlanda con i Celti loro antenati. Sono gli irlandesi che migrando hanno portato questa tradizione oltre oceano (come anche la musica trad irlandese evoluta poi in country american).
    Nello stesso tempo, essendo un paese molto cattolico, grazie a S. Patrizio, si va anche a messa il 1 novembre.

    • paolob. il said:

      Ciao Gaia
      Si, L’Irlanda tra i paesi diciamo di lingua inglese..:) ^^ è unico nel suo genere, e questo lo rende sicuramente speciale.
      ciao e grazie per l’intervento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.