Ryanair: 300 nuovi posti di lavoro e 9 nuove rotte da Dublino

Noto che in questo periodo O’Leary non finisce di stupirci con effetti “speciali”. Ora annuncia che verranno creati nuovi posti di lavoro. Dico, 300.

Questa notizia, una delle tante relative alla compagnia aerea low-cost uscite in questi mesi, l’ho letta sull’Irish Independent oggi pomeriggio.

E non è finita…infatti oltre a questo, O’Leary ha confermato in questi giorni che  la sua compagnia ci regalerà altre nuove rotte da Dublino a partire dal 2014! Ovvero:

Almeria, Bari, Basilea, Bucarest, La Canea, Comiso, Lisbon, Marrakesh, Praga.

Ryanair: durante un volo (foto Paolo Bergomi)

A parte La Canea, che si trova a Creta e forse non tutti (me compreso sinceramente prima di leggerlo su internet) sanno dove si trova, le destinazioni aggiunte sono note.

LEGGI ANCHE: I COLLEGAMENTI TRA CITTA’ E AEROPORTO

Peraltro, la notizia dell’aggiunta di Bari la ho scoperta oggi, grazie al profilo di facebook di un mio amico di Lecce, che ha letteralmente esultato con 10 punti esclamativi, mostrando il suo (ovvio) entusiasmo: finita l’era dei due aerei anche per lui.…insomma. Dicevo che O’Leary sta facendo di tutto per restare sulla bocca di tutti. Nell’ultimo mese ho sentito Ryan air

– annunciare che il suo staff diventerà più gentile con i proprio clienti, in futuro
– concedere la possibiltà al cliente di portare una borsa da shopping oltre che al bagaglio a mano, in aereo (con il bel piacere delle aziende che gestiscono i duty-free;))

– farsi dichiarare colpevole di frode al fisco francese dal tribunale di Aix-En-Provence con una multa da pagare di 8 milioni di euro

– aggiungere altre 8 rotte verso altrettante destinazioni da Shannon apartire dal prossimo anno

– riuscire a farsi prendere in giro dalla tv di stato

– annunciare altri piani di nuove rotte da Knock e aumento dei (gia tanti) voli su Londra

LEGGI ANCHE: LA RTE PRENDE IN GIRO RYANAIR

Michael_O_Leary by Janwikifoto (creative commons license)

Chiaramente in tutto questo ha giocato un bel ruolo la decisione del governo di tagliuzzare le travel tax…questo è stato il “boost” per RyanAir

Insomma, si può dire di tutto di O’Leary ma non che non sia un vulcano di imprenditore. Ottima notizia ovviamente quella dei posti di lavoro. Mi ha fatto anche chiudere un occhio su notizie come questa.
Be ,. ne riparliamo al mio prossimo viaggio con Ryanair. Meglio tacere…per ora!
🙂

Precedente Italiani a Dublino: Maurizio Pittau e "Radio Dublino" Successivo 10 cose di Dublino che gli italiani non amano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.