Salumi e affettati italiani: dove comprarli e dove mangiarli a Dublino

Quanti di voi hanno voglia ogni tanto di mangiare una cosa di cui noi italiani andiamo orgogliosi, ovvero i nostri salumi? Non parlo del prosciutto cotto in confezione venduto al Lidl o a Tesco, ovviamente…con tutto il rispetto possibile, parlo dei veri e propri salami, prosciutti, mortadelle, salsicce, coppa etc.
Una cosa è certa: la ricerca non è facile e anche da parte mia sono certo di non potere o riuscire a elencare i posti migliori dove comprare tali prelibatezza, o comunque a elencarli tutti. Ci provo con la mia esperienza personale che ho maturato in questi anni a Dublino.
Attenzione solo a una cosa. Se andate a comprare in posti tipo supermercati o centri commerciali nei vari reparti di salumeria, chiedendoli direttamente al banco…potreste averli non sgrassati. Molti salumieri affettano senza togliere la parte di grasso attorno…(Almeno questo è quanto mi è capitato qualche anno fa. Ma ora può essere che i tempi siano cambiati e i salumieri locali abbiano maturato la loro esperienza.

Tralasciando i soliti confezionati sotto vuoto di Lidl, Tesco e Dunnes stores, Supervalue etc., qualche salume nostrano lo potrete trovare al supermercato Fresh, a little Italy, dove potete acquistare cotechini per es., o  in qualche Superquinn (per es. dove vivevo io, nel centro commerciale di Swords). O se siete in pieno centro, e volete fare spesa italiana, potrete recarvi da Fallon & Byrne, anche se non si tratta della opzione più economica, vi serviranno il prosciutto di Parma, o il San Daniele. Ma non il cotto (è mediamente più difficile trovarlo perché in Irlanda hanno il loro cooked ham nostrano che lo sostituisce. Infatti, non lo ho trovato neanche da Little Italy).

LEGGI ANCHE: 15 LOCALI DI CUCINA ITALIANA

O recarvi nei locali e ristoranti di cucina italiana e comprarli direttamente li, come per  es. al “Taste of Emilia”, o da “Carluccio”.

In questi 2 locali, ovviamente, come in altri (come il neonato “Doppio Zero” in Abbey Street, la “Enoteca delle Langhe”, nel noto Italian quarter, in pieno centro), il “Caffè italiano” in Temple Bar e tanti, tanti altri… potete sedervi e ordinare un tagliere , o “board”. Oltre ai taglieri di salumi potete provare taglieri di formaggi nostrani importati direttamente dallo stivale.

Tagliere misto al “Taste of Emilia”

Il costo è variabile da posto a posto.. In media si parla di circa 10 euro per un tagliere piccolo, e di circa 18-20 euro per uno “large”. Se andate con uno o due amici il vostro portafoglio, ovviamente, si sentirà sollevato e vi ringrazierà: peraltro, condividere un tagliere di salumi e formaggi è una cosa che, personalmente, mi diverte, sopratutto quando il vostro compagno o compagna di “merende” (si fa per dire) è un/a  NON italiano/a. Alla fine, oltre a leccarsi i baffi, vi dirà grazie e vi guarderà ancora di più con affetto e ammirazione… Siete riusciti a fargli/le capire, ancora una volta, un pezzo interessante del vostro paese e della vostra buona cucina.

LEGGI ANCHE: COSA SI MANGIA AL PUB A DUBLINO

Buon appetito. E non dimenticate di unire al piatto un buon vino. E non solo rosso, come dice Andrea Scanzi nel suo libro. Anche un vinello bianco, smentisce il giornalista-sommellier, può accompagnare bene un piatto di salumi.

Ciao!

Precedente Vuoi stampare una foto? Vai in Farmacia... Successivo 5 cose di Dublino riguardo al calcio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.