Trovare casa a Dublino, qualche dritta per evitare problemi

Fino a pochi anni fa trovare un posto in un appartamento a Dublino, o peggio una casa intera, era difficilissimo: code lunghissime, corse a chi pagava prima la caparra e prezzi altissimi, proibitivi sia in centro che fuori.

Poi è arrivata la crisi e piano piano il mercato ha abbassato i prezzi e anche le richieste nonostante adesso si intraveda più che uno spiraglio e trovare/cambiare casa a prezzi decenti per un luogo adatto a Dublino comincia ad essere di nuovo difficile.

Per trovare una casa a Dublino tutti usano/usiamo lo strafamoso Daft.ie dove si trovano annunci di vario tipo con possibilità di scegliere in base alle foto e dopo aver inserito i criteri che la vostra casa ideale dovrebbe avere (non è contemplato il bidet ma è contemplato il posto per la bicicletta!).

Il problema grande, anzi enorme, è che siti come questo vengono presi d’assalto e allora se si inizia a cercare prima di essere sul posto si rischia di non trovare nulla perchè i proprietari di casa non agiscono quasi mai come succede da noi ovvero valutando diversi aspiranti ma ragionano un po’ a testa loro secondo la logica del “chi prima porta la caparra si prende l’appartamento”. A meno che tu non sia proprio un ladro, basta pagare denaro per vedere cammello, anche nel giro di 2 ore!

In linea generale è bene avere con sè delle referenze magari dei datori di lavoro o di precedenti proprietari di case dove avete abitato perché se vi presentate in due con la caparra avrà sempre la precedenza chi ha la referenza migliore.

Ovviamente ci sono sempre le eccezioni che confermano la regola per cui spulcia qua e spulcia là alla fine un cristiano che affitta a casa anche a distanza (voi però vi dovete fidare e se trovate una topaia al vostro arrivo non potete far altro che mettervi a cercare di nuovo!) si trova: io sconsiglio questa modalità e anzi invito a prenotare un hotel per un periodo di tempo variabile da 5 a 10 giorni durante i quali mettersi alla ricerca disperata di un’abitazione.

Non credo che abbiate qualcosa da fare al vostro arrivo in terra straniera (a meno che non partite con un lavoro assicurato e in quel caso la casa è quasi sempre inclusa nel relocation package) quindi siccome il mattone è il primo passo verso una vita di (pseudo)stabilità vi consiglio caldamente di non crogiolarvi e di darvi da fare imparando anche alla svelta come si fermano gli appartamenti, come si contratta e come si evitano le visite di gruppo ovvero situazioni nel corso delle quali la casa viene aperta “al pubblico” quindi chi prima offre la caparra vince la posta in palio.

Io sostengo sempre che fare un sopralluogo prima di partire sia cosa buona e giusta perchè permette anche di trovare un posto dove andare a stare senza ridursi a dormire in topaie o a spendere un ammontare eccessivo di soldi per domire in hotel evitandosi lo stress, che si aggiunge ai millemila altri stress, e l’ansia all’arrivo.

Quanto ai quartieri dove cercare, ne riparliamo presto! E presto anche informazioni sulle agenzie “all inclusive” che offrono lavoro e alloggio a Dublino “per imparare l’inglese” alla scoperta di ciò che va e ciò che non funziona in questi sistemi.

Precedente L'aborto in Irlanda è una questione da Terzo Mondo Successivo Dormire a Dublino al Trinity College

3 commenti su “Trovare casa a Dublino, qualche dritta per evitare problemi

  1. Pingback: Dublino è vera Irlanda? | Vivere Dublino

  2. Milena il said:

    Salve!
    Noi ( io, il mio marito e 3 bambini) stiamo cercando una casa a Dublino a partire da Giugno 2014 per un periodo molto lungo.Sto seguendo il sito daft.ie dall’Italia al momento ma ad Aprile veniamo di persona. Ho notato che si parla spesso di referenze, ma da chi bisogna farsele scrivere? Dal nostro padrone di casa in Italia, o datore di lavoro in Italia? ho sentito che a Dublino non affittano la casa se non si ha un lavoro. Come fare in questo caso? Possiamo offrire più mesi di caparra come garanzia? quindi, se ho capito bene bisogna seguire il daft, andare a vedere le case e poi cercare di essere primi a dare la caparra. Una lotta insomma…
    Aspetto una tua gentile risposta…:)
    Grazie,
    Milena

  3. Pingback: Il problema degli affitti: 5 nuovi consigli per trovare alloggio | Vivere Dublino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.