Crea sito

Maccaruni ‘Mbuttiti (timballo di pasta)

Foto Bruno Spinelli
Foto di Bruno Spinelli

E’ il più tipico piatto della tradizione vairanese, compagno immancabile delle feste più sentite e più importanti. Caratteristica peculiare, che lo differenzia dai classici timballi o paste al forno, è l’uso della carne macinata preparata a polpettine per, appunto “ ‘mbuttirlo”, insieme con altri ingredienti che poi andremo a scoprire. La preparazione è alquanto laboriosa, ma il risultato finale è da leccarsi i baffi, dimenticando per una volta calorie e grassi in eccesso.

 

PROCEDIMENTO:

  • Per cominciare bisogna preparare il sugo. A questo proposito la tradizione impone l’uso di un particolare pezzo di manzo “la carne relle custate”, che è il più adatto ed anche il più saporito.

    Andiamo ad incominciare.
    Per prima cosa bisogna preparare la braciola per il sugo. Preso un pezzo “relle custate” aperto a mò di portafoglio, bisogna farcirlo con aglio a pezzetti e prezzemolo, quindi salarlo ed arrotolarlo Prendete poi una pentola capiente nella quale metterete a soffriggere abbondante cipolla in olio extravergine d’oliva, e non appena questa comincia ad imbiondire aggiungete la carne che farete soffriggere per qualche minuto. Fatto questo, bisogna versare del passato di pomodoro, secondo le quantità desiderate, salare e aggiungere uno spicchio d’aglio intero ed ultimare la cottura, che richiede almeno un paio d’ore.
    Passiamo a preparare le polpettine di carne macinata. In un vassoio mettete la carne, alla quale aggiungerete aglio tritato finemente, prezzemolo, formaggio grattugiato, mollica di pane o anche pane grattugiato, sale ed un uovo intero. Con questo impasto fate delle polpettine molto piccole che poi friggerete in abbondante olio d’oliva.
    Ultimo passo da compiere prima di cominciare la preparazione vera e propria del piatto è cuocere per metà della loro cottura la pasta, che è tradizione debbano essere gli “ziti” napoletani spezzati a mano.
    Arriviamo ora alla preparazione del piatto. In una pirofila imburrata versiamo una prima metà degli ziti conditi con il sugo, ai quali poi aggiungeremo le polpettine, le uova sode, il formaggio (mozzarella o galbanino) tagliato a pezzetti ed il formaggio grattugiato, condiamo quindi con il sugo. Fatto questo versiamo il resto della pasta e condiamo con abbondante sugo e formaggio grattugiato. Non ci resta che mettere in forno a 180° per 40-45 minuti e… buon appetito!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • Una braciola di “corazza o punta di petto” 400-500 gr.
  • Carne macinata 300 gr.
  • Ziti napoletani 300 gr
  • Uova 4 (di cui tre sode)
  • Per quanto riguarda il resto degli ingredienti ognuno è libero di regolarsi come meglio crede.
Piatto finale -
Piatto finale pronto per essere mangiato

A cura dello chef Giuseppe Chianese