Crea sito

Zuppa di fagioli cerati di Alife

Zuppa di fagioli cerati di Alife

Ingredienti

  • 150 g di fagioli cera
  • 100 g di cipolla di Alife
  • 100 g di sedano
  • una carota
  • due o tre pomodorini (del Piennolo)
  • peperoncino( quanto basta)
  • 20 g di olio extravergine DOP
  • sale e timo

Procedimento
Mettere i fagioli secchi in ammollo per almeno 24 ore.
Accendere il fuoco nel camino e ottenere la brace: sistemare la brace in un angolo del camino e fare spazio per posizionare poi la pignatta vicino alla brace;
Tagliare gli ingredienti a pezzetti, la cipolla e il peperoncino conviene tritarli finemente, e togliere i fagioli dall’ammollo.
Mettere il tutto nella pignatta, ricoprire d’acqua calda. chiudere con un coperchio e posizionare vicino alla brace per la cottura lenta. Aggiungere se necessario di tanto in tanto un po’ d’acqua. A fine cottura condire con l’olio, un po’ di sale e timo.

Il consiglio delle nonne di Alife è di tenere la zuppa al caldo tutta la notte e mangiarla il giorno dopo per permettere agli ingredienti di amalgamarsi perfettamente. Mangiare il tutto con pane rigorosamente fatto in casa (se possibile). Una variante della zuppa può essere quella di sistemare in un piatto dei pezzettini di pane casereccio magari di due o tre giorni e versare poi la zuppa sui pezzetti dl pane.

Il fagiolo di Alife
Questo fagiolo, fagiolo cerato, è una delle specialità dei prodotti tradizionali della Regione Campania e fa parte anche dell’Arca del Gusto di Slow Food, per tutelarne la storia e rafforzare l’esempio delle famiglie che ne custodiscono ancora i semi. Il fagiolo cerato dal gusto delicato  è caratterizzato da una buccia sottile, pasta bianca, reniforme, colore avorio che con la cottura diventa marrone scuro.