Luoghi dimenticati

Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo. Alcune ci riportano indietro, e si chiamano ricordi. Alcune ci portano avanti, e si chiamano sogni.
(Jeremy Irons)

Quando ero piccola insieme con mia madre facevamo un gioco, si chiamava il gioco del supermercato. Siccome mi annoiavo tantissimo ad accompagnarla a fare la spesa, mia madre aveva inventanto questo gioco per distrarmi e farmi passare meglio il tempo nel caotico supermercato locale. Stracolmo di persone che spingevano grossi carrelli, seguivo il distaccato affaccendarsi degli adulti, ben pochi si accorgevano della mia presenza, troppo presi a rincorrere le loro liste e ad occupare un posto decente nella fila per la cassa. Il gioco consisteva nell’osservare tutte queste persone, sceglierne una e raccontare la sua storia. Per poter raccontare la storia dovevo basarmi su fatti reali, dovevo guardare cosa aveva comprato, cosa indossava, come camminava, ogni cosa doveva basarsi su congetture che dovevano rifarsi il più possibile alla realtà. Ed era così che in quei sabati pomeriggio piovosi, mi trasformavo in un piccolo Sherlock Holmes e il supermercato diventava la mia piccola Londra su misura. Siccome nessuno faceva caso a me, potevo tranquillamente sgattaiolare in giro e restarmene imbambolata davanti al reparto caramelle, mentre gli adulti parlavano delle loro cose e lentamente, parola su parola la storia della vita delle persone che incontravo si tesseva nella mia mente.
Il gioco si concludeva con io che raccontavo la storia a mia madre nel viaggio di ritorno e lei mi stupiva ogni volta, arricchendo la mia storia con particolari che io non avevo notato.
Immagino che il mio amore per le storie sia nato proprio in un luogo strano e impersonale come il supermercato. La mia curiosità è stata così, fin dalla più tenera età, stimolata a cercare, forse per questo, da grande i luoghi dimenticati hanno avuto su di me questo incredibile fascino. I luoghi dimenticati nascondono storie lontane nel tempo, racconti di vite vissute e poi finite, racconti che meritano di essere scoperti e vissuti. In questa sezione, vorrei raccogliere i luoghi dimenticati che abbiamo visitato e se ogni tanto riuscirò a incontrare una storia, sarà un mio grande privilegio poterla scrivere e raccontare.

 

Esistono foto affascinanti dei luoghi dimenticati di tutto il mondo, se volete saperne di più cercate Andre Govia, un fotografo inglese che ha dedicato la sua vita a questo genere di foto e ha realizzato degli scatti bellissimi.

Foto di Andre Govia
Foto di Andre Govia
Grossinger's Resort pool in Liberty Park, NY was closed in 1986 when it was no longer a vacation hot-spot for New York City families.
Grossinger’s Resort pool in Liberty Park, NY was closed in 1986 when it was no longer a vacation hot-spot for New York City families.
Codigoro, ex zuccherificio eridania
Codigoro, ex zuccherificio eridania

Se cercate nella sezione Obliti Loci, potrete trovare tutti i luoghi che abbiamo visitato, dimenticati nel tempo.

Salva

Salva

Precedente Il nuovo volto del laghetto di Campo ( San Giuliano, Pi) Successivo Castelvecchio in val d'Elsa