About IL MIRAGGIO

Quando andavo alle superiori facevo parte del giornalino scolastico che si chiamava “Il Miraggio” e il suo sottotitolo era:

Nessuna strada ha mai condotto nessuna carovana fino a raggiungere il suo miraggio, ma solo i miraggi hanno messo in moto le carovane

Ho sempre adorato questa frase proprio perché è solo con un “miraggio” e quindi con un sogno o un obiettivo ci muoviamo, dandoci da fare. Lo stesso vale per i viaggi: se abbiamo una meta da raggiungere, siamo noi a muoverci verso essa e non sarà mai questa che verrà da noi. Quindi perché non incominciamo a dare un’occhiata in giro?

E da qui l’idea di chiamare questa pagina Il Miraggio e la frase che ho scritto sopra è diventata il mio motto.

Il miraggio - il giornalino
Gli unici numeri de “Il Miraggio” che ho ancora a casa: reperti archeologici!

 

Trovo interessante conoscere posti “alternativi”: preferire una città meno conosciuta a quella più famosa o in una città, andare alla ricerca di quelle zone un pò fuori dai grandi circuiti del turismo di massa. Questo perché quando vivevo all’estero, per gli stranieri spesso eravamo associati alle “solite” città: Milano, Roma, Firenze, Venezia … niente da togliere a queste (sono fantastiche e almeno una volta nella vita bisogna visitarle) ma girovagando qua e là per l’Italia, ci sono moltissime altre città, chiamate “minori” ma che di minore non hanno proprio niente, borghi da scoprire, perle artistiche da rivelare e perché non parlare anche di queste? Inizialmente ho aperto due pagine su Facebook, una che parla di viaggi e un’altra di arte & storia dove condivido soprattutto post di altre pagine e in un secondo tempo (un passato molto recente), mi è venuta l’idea di aprire un blog. Non vuole sostituire quelli già presenti ma perché non mettersi alla prova? In questa fase per me scrivere (e questo blog anche) è ancora una prova: di scrittura, di memoria e di osservazione. Si perché, una cosa è viaggiare per sé stessi, tutto rimane nella nostra testa e nei nostri cuori  e una cosa è provare a descrivere ciò che si è visto, perché sono arrivata in quel posto e far partecipare anche gli altri.

L’idea di base, soprattutto delle mie pagine di Facebook, è quella di poter avere uno scambio di idee: perché non raccontarci le proprie esperienze ed impressioni su un luogo visitato o un’opera d’arte? Infatti le mie pagine vogliono essere soprattutto questo: uno scambio di foto & esperienze & impressioni in modo tale da avere una visione un pò più completa ma soprattutto distaccata da ciò che si legge nelle classiche guide e raccontare i viaggi attraverso esperienze personali. Quindi aspetto i vostri commenti ma anche suggerimenti!

Buona lettura e buoni viaggi a tutti voi! 🙂