piscine seveso

“Il Transatlantico” di Seveso, così chiamato per la sua celebre architettura a forma di nave, era un attrezzatissimo centro sportivo per l’attività estiva, dotato di una struttura polifunzionale che comprendeva tre vasche, di cui una con idromassaggio, solarium con lettino e spazi verdi, spogliatoi attrezzati e docce, centro bar e tavola fredda anche all’aperto, campi da tennis e calcetto.

Sorto negli anni Sessanta e chiuso una prima volta nel luglio del 1976 dopo la tragedia dell’Icmesa, è fermo definitivamente dal 2006. Negli ultimi anni, oltre al degrado, era stato colpito da diversi incendi che hanno costretto il gestore a chiudere definitivamente i battenti. Per qualche tempo ha continuato a funzionare solo il campo da calcetto, ma poi anche quello non venne più utilizzato.

piscine seveso

L’amministrazione, già a partire dal 2011, ebbe l’intenzione di intervenire in termini di riqualificazione, ma non venne attuato alcunché.

In città sono sempre di più coloro che non ne possono più di vedere quell’angolo di “terzo mondo”, come in molti l’hanno definito, abbandonato a se stesso. Prima, infatti, è stato depredato di tutto quello che si poteva portare via: piastrelle, rubinetti, mobili, sedie e tavoli. Poi lo «scheletro» è diventato un rifugio per tossicodipendenti e sbandati, e infine è stato trasformato in una discarica: basta affacciarsi a una delle finestre a oblò che si affacciano su via Ortles per vedere sacchi di rifiuti buttati dentro direttamente dai passanti.

After

After

Before

Before

 

 

 

 

 

 

 

Source: http://ilcittadinomb.it/stories/Homepage/177573_il_transatlantico_attende_un_futuro_rinascita_per_le_piscine_di_seveso/