Crea sito

Toledo, luci e colori dall’alba al tramonto

In cerca di idee per completare il nostro itinerario di Madrid con un daytrip, la scelta è ricaduta su Toledo, una piccola città che offre molto!

E’ l’ideale per una gita in giornata partendo dalla capitale:

  • si trova circa 70km a sud-ovest di Madrid
  • esistono diversi collegamenti, con treni e altri mezzi tra Toledo e la capitale
  • è ricca di attrazioni, ma con un po’ di organizzazione è ben visitabile in giornata.

Per raggiungerla siamo partiti di buon mattino dalla stazione Atocha a Madrid. Dopo aver comprato i biglietti Renfe  ci siamo intrattenuti all’interno della stazione, nel giardino tropicale pieno di tartarughe.

I treni sono frequenti, non fanno fermate intermedie e in 33 minuti, ad un costo di 12,90€ solo andata, siamo alla stazione di Toledo. Da qui un autobus ci porta in centro, a Plaza de Zocodover, e cominciamo a curiosare per le vie di questa bella città che per lo più è raccolta in un’ansa del fiume Tago.Toledo zocodover  ToledoCerchiamo subito un turist point locale che ci fornisce una piccola guida e una discreta mappa, quest’ultima ci accompagnerà per tutta la giornata. Il centro di Toledo è pieno di vicoli, scalinate e piccole traverse, senza quella mappa di sicuro ci saremmo persi. Organizziamo subito il nostro itinerario, saltiamo l’Alcazar chiuso  e decidiamo di raggiungere subito il Monasterio de San Juan de los Reyes con il suo bel portico. Qui tutte le info.

A seguire visitiamo la sinagoga di Santa Maria la Blanca, con i suoi interni bianco e oro.

sinagoga toledoPer pranzo ci meritiamo una sosta alla Cafeteria Dragos, qui le recensioni tripadvisor. Su questo posto dobbiamo spendere due righe per il notevole “venado estofado al chocolate”, vale a dire stracotto di cervo al cioccolato, ottimo, forse un po’ pesante ma da assaggiare!

Alle 14 apre le porte il pezzo forte di Toledo, la bellissima Cattedrale, che visitiamo servendoci di un’ottima audioguida (qui tutte le info). Una piccola critica agli amici spagnoli: la fila per visitare la Cattedrale era abbastanza lunga e l’accesso disorganizzato e caotico. L’ingresso è gratuito solo per gli spagnoli!! Abbandoniamo subito l’idea di  fingerci tali, dato che il nostro vocabolario si limita a “hola” e “buenas dias”, quindi acquistiamo il biglietto presso l’ufficio situato di fronte alla Porta Llana, in via Cardenal Cisneros.

L’interno della Cattedrale è veramente splendido, considerate almeno due ore per visitare questo capolavoro dello stile gotico.

Cattedrale ToledoIl coro della cattedrale, capilla mayor, è un’area ricca di opere d’arte, tra cui spicca “el transparente”, di Narciso Tomé. L’opera rappresenta due corpi, uniti al centro da un oculo, simboleggiante il sole con i suoi raggi, circondato da un seguito di angeli. Da quest’oculo penetra la luce, a sua volta proveniente da un altro oculo situato nella volta sopra el Transparente, che va ad illuminare il tabernacolo dell’altare maggiore che si trova sul lato opposto.

La sacrestia è talmente piena di opere d’arte da risultare una vera e propria pinacoteca, con tele, tra gli altri, di Goya ed El Greco.

Pinacoteca CattedraleIMG_05Capilla de los Reyes Nuevos.

Terminata la visita dobbiamo raggiungere il Mirador de la Valle, sulla sponda opposta del Tago. E’ un posto panoramico ottimo per riposarci un attimo e provare gli scatti della nuova Reflex. Scegliamo un taxi per raggiungerlo, è il mezzo più veloce, in alternativa si può prendere  il bus 71 dalla zona della Cattedrale, ma si tratta di un bus alla cui esistenza non credono molto gli stessi abitanti di Toledo, o il trenino turistico Zocotren.

IMG_08Eccoci, la scelta è di nuovo azzeccata, il tramonto esalta i colori, il fiume è uno specchio e ogni angolo del panorama è da fotografare.

IMG_07

ToledoDal Mirador raggiungiamo, sempre con un taxi, il Puente de Alcantara. Ci sono nuove prospettive, i colori sono diversi, sotto di noi scorre il fiume, fotografiamo mentre il tramonto volge al termine.

Panorama ToledoIMG_011Quando il sole è sempre meno visibile dobbiamo incamminarci per raggiungere la stazione, anche la nostra giornata si conclude, ci fermiamo un attimo sul piazzale, la stazione è davvero bella e ci conferma le sensazioni vissute in questa esperienza.  Toledo ci ha sorpreso: è città ricca dal punto di vista architettonico, è elegante e dal concreto valore turistico.

Stazione di Toledo

3 Risposte a “Toledo, luci e colori dall’alba al tramonto”

I commenti sono chiusi.