Crea sito

Il miracolo di San Paolino

San Paolino, patrono della città di Lucca e festeggiato il 12 Luglio, secondo la tradizione sarebbe stato il primo vescovo di Lucca.

Non ci sono notizie certe sulla sua vita anche se è ricordato come seguace diretto di San Pietro nella chiesa di Antioca.

Proprio San Pietro l’avrebbe mandato a Lucca per convertire i suoi abitanti al cristianesimo. San Paolino sarebbe stato martirizzato ai tempi delle persecuzioni di Nerone e ucciso a bastonate il 12 Luglio del 69 D.C. 

La sua venerazione inizia dopo il ritrovamento delle reliquie del Santo nella chiesa di San Giorgio, distrutta nel 1261 per fare spazio alle nuove mura. 

 

   Il Miracolo di San Paolino

 

 

Possiamo osservare il miracolo compiuto dal santo raffigurato sulla tela di Giovan Domenico Lombardi, all’interno della chiesa dei Santi Paolino e Donato, dove si può vedere una bellissima raffigurazione della porta di San Donato.

Il miracolo sarebbe avvenuto durante le celebrazioni del Santo il 12 Luglio del 1664, quando uno dei cannoni del baluardo di San Donato, che avrebbe dovuto sparare a salve, scaricò un vero colpo sui devoti che stavano entrando dalla porta di San Donato.

Fortunatamente, grazie all’intervento di San Paolino, non ci sarebbero stati feriti e i fedeli rimasero illesi. 

Oggi per ricordare il Santo e il suo miracolo, possiamo visitare la bellissima chiesa dedicata ai Santi Paolino e Donato, l’unica chiesa rinascimentale della città.

Questa chiesa è stata progettata da Baccio da Montelupo nel XVI secolo, per sostituire la chiesa suburbana di San Donato che fu distrutta per fare spazio alle nuove mura.

All’interno della chiesa, nella settimana della festa del patrono San Paolino, viene esposta la cassa processionale in legno policromato con l’immagine distesa del Santo, opera di inizio Cinquecento di Masseo Civitali.

                                                     Chiesa dei Ss Paolino e Donato