Guida al Mission District. Eclettismo e gentrification

San Francisco. Una città in continuo movimento, un posto nel quale l’innovazione gira a ritmi più veloci. Punto di incontro di culture diverse in cui stili di vita apparentemente divergenti sembrano trovare equilibri perfetti.

Il Mission District, conosciuto semplicemente come “The Mission” è senza dubbio una zona che rispecchia a pieno lo spirito e le caratteristiche della capitale della Bay Area.

Mission è il quartiere che sorge nella zona sud-est della città. Superato il punto in cui l’omonima Mission Street, una delle arterie principali, curva verso sud si viene accolti nell’atmosfera urbano-caliente del quartiere del sole. Non sono sicuro lo chiamino esattamente così. Credo di essermelo appena inventato. Una cosa è certa però, insieme a SOMA, il Mission District è un’eccezione rispetto al clima che rende nota la città di San Francisco.

Per via di una fortuita locazione geografica, le colline circostanti proteggono l’area da addensamenti nuvolosi e da Carl. (Eh si! A San Francisco la nebbia ha un nome) Si può facilmente dire che a Mission c’è sempre il sole.

guida di mission district san francisco
Mission District Map

La piacevole conformazione del terreno la rende, inoltre, una zona quasi totalmente pianeggiante. Sarà forse questo il motivo della massiccia presenza di ciclisti e di negozietti nati per soddisfare le loro esigenze.

All’altezza di 14th Street, The Armory, un edificio dall’imponente struttura, ora sede di Kink.com (uno dei colossi dell’industria del sesso su internet), vi dà il benvenuto nel vortice di un processo di gentrification tra i più interessanti degli Stati Uniti.

guida di mission district san francisco
Dolores Park Hill

La grande influenza della cultura ispanica, dovuta all’elevato tasso di immigrazione da parte di popolazioni provenienti da Messico e Sud America, si fonde dolcemente con i tratti più ruvidi e anticonformisti dei movimenti giovanili americani.

Parole più semplici? È pieno di hipster che mangiano burritos!

LEGGI ANCHE: PICCOLA GUIDA HIPSTER DI SAN FRANCISCO


Il Mission District è probabilmente uno di quei posti che, con mio sommo dispiacere, viene spesso trascurato da turisti che capitano in città per qualche giorno rinunciando, a loro insaputa, ad uno dei posti che rende San Francisco una città unica al mondo.
Se tutto questo non vi avesse ancora convinto vi offro qualche motivo in più per venire a fare un giro da queste parti.

Cibo

La forte influenza latina ha fatto si che l’intera area, negli anni, si riempisse dei ristoranti e mercatini messicani e sudamericani tra i migliori al mondo. Se questo non facesse al caso vostro, sappiate che non è l’unica scelta a vostra disposizione. Su Valencia Street e Mission Street nel tratto che va dalla 15th Street fino alla 24th Street è possibile assaporare piatti tipici di diversi paesi del mondo. Tra i ristoranti più rinomati c’è La Locanda, celebre trattoria (è anche bar) Italiana su Valencia Street (non fate tutta questa strada per mangiare italiano!) e Mission Chinese Food, piccolo ristorantino cinese conosciuto per i suoi prezzi modici e per la lunga fila di hipster all’ingresso.

Street Art

L’arte è sicuramente uno degli elementi caratteristici di questa parte della città. Sulla 24th street e in tutti i dintorni è possibile ammirare la più vasta galleria urbana della città. Precita Murals è un’organizzazione no-profit che si occupa della promozione e valorizzazione di questo tipo di arte. Organizzano tour guidati. Se invece siete più audaci, potete (io l’ho fatto) intrufolarvi sui tetti delle case della zona per scoprire la street art tenuta nascosta agli occhi di molti.

guida di mission district san francisco
Image courtesy of Gwendolen

Divertimento notturno

The Mission è la zona che ospita i locali più coloriti della città. Ce n’è per tutti i gusti. È sicuramente uno dei quartieri chiave della vita notturna di San Francisco. L’epicentro del divertimento è lo stesso citato nella parte di questo post dedicata al cibo. Basta prendere un taxi e dire di voler andar a bere una cosa a Mission. Non c’è bisogno di fornire un indirizzo. Vi consiglio di bere una birra allo Zeitgeist, un ritrovo di hipster e motociclisti conosciuto da tutti per la scortesia dello staff, l’ottima cucina americana (burger e patatine), grande selezione di birre e lo spazioso giardino esterno. Se siete in cerca di ottima musica dal vivo vi proporrei un giretto all’Amnesia su Valencia Street. Per ballare c’è il Delirium con la sua saletta sul retro in perfetto stile anni ’80 oppure, anche se un po’ più fuori mano, c’è El Rio. Se siete amanti di ritmi e atmosfere afro (o semplicemente di posti meno convenzionali), vi consiglio di fare quattro salti al Little Baobab.

LEGGI ANCHE: I MIGLIORI CLUB DANCE DI SAN FRANCISCO


Dolores Park

guida di mission district san francisco
Beer in the park - Image by Ernesto Cinquenove

Considerato come la mecca degli hipster, Dolores Park, che si estende lungo Dolores Street all’altezza di 18th Street, è sicuramente un posto molto divertente dove rilassarsi bevendo una PBR. Va bene in qualsiasi giorno della settimana. Super affollato nei weekend. C’è gente che balla, che canta, che suona, che beve e che si lancia frisbee. Tra un sorriso e l’altro c’è anche qualcuno che va in giro nudo.
Nel parco c’è una piccola collinetta dalla quale è possibile ottenere un’ottima visuale sulla città.

Io mi chiamo Ernesto Cinquenove. Per domande, consigli o una birra a San Francisco, mi trovi qui.

Precedente 5 idee per festeggiare Halloween 2013 a San Francisco Successivo Il tour LGBT di San Francisco

Lascia un commento


*