Il tour LGBT di San Francisco

Avete visto il film Milk? Anche se la vostra risposta fosse no, sicuramente conoscerete un po’ della storia che ha trasformato San Francisco nella capitale americana di riferimento per la community omosessuale.

Harvey Milk fu il primo componente di un’amministrazione statunitense apertamente gay. Fu assassinato nel 1978 in quanto leader del movimento per la difesa dei diritti degli omosessuali che portò migliaia di gay, in tutti gli Stati Uniti, a trasferirsi a San Francisco per scappare dalle prigioni psicologiche in cui erano rinchiusi nelle loro cittadine di provenienza.

Le gesta di Milk sono tuttora celebrate nei quartieri di quella che viene considerata la città più liberal degli States. La zona di Castro, in particolare, fu il teatro degli scontri e delle proteste che ebbero luogo nel corso degli anni ’70 e che adesso è diventata il simbolo di quei giorni. È in questo quartiere in cui, anche oggi, la community LGBT che viene a vivere nella Baia spera di poter abitare nella speranza di scoprire la libertà di cui è in cerca.

Molti sono i luoghi in città che aiutano a ripercorrere i momenti salienti dell’opera di Milk. Questi posti sono diventati oggetto di curiosità e di attenzione anche da parte dei turisti in visita a San Francisco.

Il Castro Theatre

Il tour LGBT di San Francisco
Castro Theatre - Image courtesy of CGT/SF

Il Teatro di Castro è sicuramente il simbolo del quartiere. Si trova al numero 429 di Castro Street. Fu costruito nel 1922 in stile coloniale spagnolo, omaggio alla Basilica di Dolores nella zona di Mission. Il teatro fece da sfondo alle proteste degli attivisti americani in lotta per la libertà. È questo il luogo scelto dalla produzione del film Milk per la prima mondiale del film. La celebre scritta al neon, fu restaurata in occasione delle riprese del film stesso nel quale il premio Oscar Sean Penn interpretò il ruolo da protagonista.

LEGGI ANCHE: GUIDA AL MISSION DISTRICT. IL QUARTIERE ECLETTICO DI SAN FRANCISCO


Harvey Milk Plaza

Il tour LGBT di San Francisco
Harvey Milk Plaza - image courtesy of Mandolus Shank

Questa piazzetta non è altro che l’ingresso di una delle stazioni metro della linea Muni. Una targa è dedicata a Milk e riporta la lista di tutti gli ufficiali istituzionali eletti a San Francisco fino al 1998, anno in cui, nella plaza stessa, fu affissa la celebre bandiera rainbow visibile a distanza.

San Francisco City Hall

Il tour LGBT di San Francisco
Image courtesy of Afagen

Non è cambiato molto all’esterno della San Francisco City Hall, da quando ha riaperto le sue porte nel 1915 a seguito dei danni subiti con il terremoto del 1906.  Gran parte dei cambiamenti riguardano i suoi interni. City Hall era (ovviamente) l’ufficio di Harvey Milk, ma fu anche il posto in cui fu assassinato. È una delle tappe più importanti della celebre Pride Parade.

LEGGI ANCHE: PICCOLA GUIDA HIPSTER DI SAN FRANCISCO


Harvey Milk’s former residence

Il tour LGBT di San Francisco
Harvey Milk residence - image courtesy of Modern Owl

Conosciuta anche come Castro Camera, al 553 di Castro Street c’è la residenza di Harvey Milk. Tra la 19th e la 18th strada. L’edificio è conosciuto come uno dei simboli principali per la difesa dei diritti LGBT in America.

Io mi chiamo Ernesto Cinquenove. Per domande, consigli o una birra a San Francisco, mi trovi qui.

Precedente Guida al Mission District. Eclettismo e gentrification Successivo Siti di incontri negli Stati Uniti. Online dating

Lascia un commento


*