Cosa fare a Lione in un weekend

come raggiungere lione

Lione è la terza città più grande di Francia, dopo Parigi e Marsiglia. Raggiungere Lione è abbastanza semplice.

Ci sono voli diretti da Roma e da Venezia. Alternativamente si può scegliere di arrivarci in treno da Torino, oppure tramite Ginevra che dista poco più di 2 ore di bus (flixbus oppure Ouibus) o treno.

Da Torino ci si arriva anche in bus, in poco più di 4 ore si attraversano le alpi ed il Frejus, un percorso bellissimo che si snoda tra paesaggi incantevoli.

Anche muoversi a Lione è molto facile, la metro ed i tram raggiungono le zone più interessanti. Il biglietto giornarliero costa 5.60 euro, la corsa singola 1.90 euro.

i quartieri piu’ caratteristici

I miei quartieri preferiti di Lione sono la bellissima Vieux Lyon (la vecchia Lione) il centro storico della città ed il caratteristico quartiere della Croix Rousse che sovrasta la ‘vecchia Lione’.

Nelle giornate di sole la Vieux Lyon è presa d’assalto dai turisti, ma trovo comunque piacevole passeggiare per le sue vie piene di negozietti, pasticcerie e ristorantini.

Nel centro storico troverete i bouchon, le ‘osterie’ lionesi, con cucina tipica in classico stile francese. Qualche tempo fa abbiamo mangiato a Le tire bouchon e ci siamo trovati molto bene – fate conto che la cucina francese si adatta maggiormente al clima invernale per i piatti belli conditi!

Tra i segreti di Lione ci sono i traboules,dei passaggi tra una strada e l’altra che attraversano i cortili. Nel quartiere di Viex Lyon ce ne sono parecchi, davvero affascinanti!

ingresso ad un traboule

All’interno di un traboule

Il quartiere della Croix Rousse si raggiunge con la metro C dal hotel de Ville – la peculiarità di questa metro è che va in salita! Questo quartiere caratteristico, pieno di angoli affascinanti.

Per la discesa, vi consiglio invece di farla a piedi. Non ve ne pentierete, perchè i panorami e le stradine che vedrete sono meravigliosi.

Un’appuntamento fisso è il mercato della Croix Rousse che si svolge martedì, venerdi, sabato e domenica dalle 6 alle 13.30. Quale migliore scusa per passeggiare tra le bancarelle di frutta e verdura, formaggi e salumi. Mi raccomando se vi fate tentare dall’idea di portare a casa qualche formaggio ricordatevi che i formaggi francesi hanno un odore particolarmente intenso!! (ma che buoni!!!)

Anche la Croix Rousse nasconde tantissimi traboules – vi consiglio di stampare questa cartina per esplorarne il più possibile – qui

Street art

Altre sorprese a Lione: in diversi punti della città troverete murales cosi belli da sembrare scene della vista reale. I murales a volte coprono interi palazzi. Tra i più famosi vi segnalo:

  • Mur de Canuts (Muro dei tessitori) nel quartiere della Croix Rousse
  • Fresque des Lyonnais sulla riva della Soane ai bordi del centro storico

Fresque des Lyonnais Fresque des Lyonnais Fresque des Lyonnais

altri punti forti

Sapevate che Lione ha anche un teatro romano? Bene, se volete vedere cos’hanno fatto i romani in questa città, ci si arriva con una delle 2 funicolari che partono da Vieux Lyon. Anche il museo annesso è interessante.

L’altra funicolare porta invece alla collina di Fourvier, con l’omonima chiesa, che sovrasta la città insieme alla mini tour-eiffel. Potete vederla nella foto sotto.

Poi ci sono ovviamente le grandi piazze della città Place BellcoutPlace des Terreaux.

una passeggiata lungo il fiume

In realtà Lione è attraversata ne ha ben due di fiumi: le Saône e le Rhone quindi se volete passeggiare sull’acqua avete solo l’imbarazzo della scelta.

cosa visitare nei dintorni di lione

Se avete ancora tempo a disposizione potete prendere il treno e raggiungere il villaggio di Perouges (stazione Meximieux Perouges) un incantevole villaggio medioevale racchiuso da possenti mura.

Precedente I miei spunti per trovare viaggi low-cost Successivo Napoli...in 24 ore