Itinerario: Da Beauvais a Mont Saint Michel in 3 giorni

l’obiettivo del viaggio

Era da tempo che ci pensavo ad utilizzare l’aeroporto di Beauvais (dove atterra la Ryanair, a nord di Parigi) per raggiungere altre mete francesi oltre Parigi stessa. Ed eccoci quindi con 2 biglietti in mano e poco tempo per organizzare l’itinerario.

Punto fermo del viaggio è visitare Mont Saint-Michel. Il resto del viaggio è un pò il contorno di questo obiettivo. Per visitare la Normandia ci vorrebbe indubbiamente più tempo di quello che abbiamo potuto dedicarci, però come sempre ci accontentiamo del tempo che abbiamo a disposizione.

Il periodo del viaggio è fine gennaio, sicuramente non il periodo ideale per questa zona, visto il clima (noi in realtà troviamo solo sole!) e visto che a gennaio c’è la chiusura dei musei della zona.

i numeri del nostro viaggio

Partecipanti: siamo noi 2, io e Amato

Chilometri in auto: 900 km di percorrenza in 3 giorni

Alloggi: 3 – uno per ciascuna notte

il nostro itinerario

Giorno 1

Atterrati a Beauvais prendiamo la nostra auto a noleggio. E’ pomeriggio inoltrato, quindi abbiamo prenotato un alloggio a circa 1 ora e 30 dall’aeroporto, nel bel mezzo della campagna.

Facciamo la spesa per cena e colazione in un supermercato e raggiungiamo Le Manoir Des Deux Amants in località Connelles. Siamo in piena campagna in riva ad un affluente della Senna, molto bucolico…ed anche estremamente economico!

Giorno 2

Qui d’inverno fa giorno molto tardi, quindi per le 9 siamo fuori dall’appartamento.

Prima tappa Rouen, davvero graziosa e con la sua magnifica cattedrale.

Seconda tappa, ci rimettiamo in auto e raggiungiamo Bayeux. Anche in questo grazioso paese di 13mila persone la cattedrale gotica la fa da padrona. I canali e le viuzze del centro da contorno. Il museo con la famosa tappezzeria è chiuso a gennaio, come tutto qui in normandia.

Terza tappa: non si può andare in Normandia senza vedere una spiaggia dello sbarco. Scegliamo Omaha Beach per la vicinanza con Bayeux. Anche qui musei chiusi, ma facciamo tappa al cimitero americano di Colleville-sur-Mer per vedere l’immensa distesa di croci allineate.

Ultimo sforzo e raggiungiamo finalmente Mont Saint-Michel. Questa notte alloggiamo al ‘Relais Mont Saint Michel’. Anche qui, essendo bassa stagione, riusciamo ad accaparrarci una tariffa vantaggiosa per la nostra stanza con vista sul monte. Sono davvero senza fiato per la bellezza del monte!

La sera utilizzando il bus gratuito raggiungiamo il monte e passeggiamo per le viuzze.

Giorno 3

Oggi la mattinata è dedicata interamente a Mont Saint-Michel che raggiungiamo a piedi con una bellissima passeggiata. Saliamo in cima al monte e visitiamo l’abbazia. Alle 9.30 c’è pochissima gente davvero ed è estremamente gradevole.

Mont Saint-Michel

Il sole splende, ci vuole un pranzo a mare! Spezziamo il tragitto di rientro fermandoci a Deuville, a metà strada per Evreux dove alloggiamo al Normandy Hotel.

Giorno 4

Passeggiata per Evreux, anche qui chiaramente c’è una favolosa cattedrale gotica.

Poichè ancora non ne abbiamo abbastanza di cattedrali gotiche ci fermiamo anche nel graziosissimo paese di Vernon dove ci attende Notre Dame di Vernon! Le viuzze del centro sono bellissime, il paese è in riva alla Senna che in questo momento ha l’acqua altissima.

Il nostro viaggio è terminato. Rientriamo a Beuvais sorridenti e felici di questo viaggetto!

Note

Nei pressi di Vernon c’è l’imperdibile Giverny, casa per molti anni di Monet. Si possono visitare i giardini dove dipingeva, un museo impressionista e la Fondazione Monet.

O meglio, si potrebbero… se fosse primavera o estate. La chiusura invernale dura fino al 24 marzo. Sarà per il prossimo viaggio!

Precedente Le nuove regole per il bagaglio Ryanair Successivo Israele, da Gerusalemme all'aeroporto durante lo shabbat