I miei spunti per trovare viaggi low-cost

‘TURISTA FAI DA TE? NO ALPITOUR? AHI AHI AHI!’

Erano gli anni 80 quando impazzava questa pubblicità, tormentone della mia infanzia.

Erano tempi in cui per comprare un volo aereo dovevi andare in agenzia di viaggi e loro ti davano fisicamente il biglietto cartaceo, stampato. Tempi in cui per prenotare un hotel, che magari trovavi sulle pagine gialle, su una guida o una rivista dovevi telefonare e lo prenotavi ‘a scatola chiusa’, senza consultare Tripadvisor o altro.

I ricordi delle mie prime vacanze con i miei genitori risalgono principalmente ai primi tempi in cui si utilizzava internet – ricordo la nostra prima prenotazione a Corfù fatta per e-mail nel 1994.

Ma i tempi sono cambiati e se uno ha voglia di smanettare… si possono trovare delle ottime offerte di viaggi low-cost!

Ryanair

Spesso gli amici mi chiedono “ma come fai a trovare quei prezzi?” ho pensato quindi di provare a scrivere un articolo su come prenoto i miei viaggi.

le mie chiavi per trovare viaggi low-cost

Se come me siete abbastanza vincolati con le ferie in ufficio e potete partire principalmente durante i ponti e nei periodi di punta come Natale e agosto allora questi consigli vi saranno utili per risparmiare qualcosina:

1. Siate flessibili con le mete

Se non potete essere esserlo sulle date, allora cercate di esserlo sulle mete. Volete visitare una capitale europea, ma visitare Londra a Natale costa troppo? Allora valutate mete meno gettonate. Non è detto che anche Sofia o Bucarest non abbiano da offrirvi qualcosa ad esempio e se il vostro obiettivo è risparmiare e concedervi una vacanza, allora approfittate delle tariffe più vantaggiose per visitarle. A Londra ci andrete un’altra volta in un periodo meno gettonato, oppure prenotando con maggiore anticipo!

palazzo presidenziale di Bucarest

2. Giocate d’anticipo

A volte vale la pena studiarsi ‘i ponti’ con un bel pò di anticipo. La scorsa settimana ho acquistato dei voli per Vienna, pagandoli 50 euro a testa. I voli sono per il ponte del 1 novembre…e siamo a febbraio. Basta come anticipo?

Se sapete già che in quel periodo vi piacerebbe partire, anche se manca molto tempo mettetevi all’opera!

La regola dell’anticipo non vale sempre, a volte anzi conviene aspettare 2/3 settimane prima della data, ma generalmente considerate che per i ponti i prezzi delle mete gettonate saliranno.

3. Viaggiate in bassa stagione

Ovvero scegliete di visitare un posto anche nella situazione ‘non ideale’.

Due settimane fa siamo stati in Normandia – tutti quanti all’idea di questo viaggio a gennaio ci hanno detto “ma farà freddo”. In realtà ci siamo beccati 3 giorni di sole e temperature gradevoli. Tra voli, noleggio auto e alloggi (bellissimi!) 3 notti abbiamo speso 150 euro a testa. Non male secondo me! (il mio itineario qui)

4. Se il prezzo non è eccessivo, allora comprate a prescindere dalla certezza di poterlo utilizzare

A volte mi capita di comprare dei voli anche se non ero certa di poterli utilizzare. E’ ovvio che un ragionamento del genere lo puoi fare se i voli costano 5… 10… 20 euro per cifre superiori sarebbe un peccato.

E per gli hotel? In quel caso cercate sempre di utilizzare tariffe con cancellazione gratuita, cosi da perderci i meno soldi possibili in caso di mancata partenza.

5. Siate fantasiosi con gli itinerari

Se il vostro obiettivi è ‘partire’ e state cercando dei voli, a volte troverete tariffe vantaggiose verso aeroporti che vi sono ignoti. Chiedetevi dove si trovano e se nelle vicinanze c’è qualcosa che per voi vale il viaggio.

Vi faccio degli esempi pratici:

  • Atterrate a Katowice per raggiungere Cracovia,i voli per questo aeroporto hanno spesso dei prezzi allettanti e di qui in 1 ora o poco più raggiungete la bella Cracovia (il mio racconto qui)
  • Se vi chiedete dove si trova l’aeroporto di Baden-Baden allora potreste sorprendervi di quanto sia comodo per raggiungere Strasburgo e l’Alsazia oppure la foresta nera

6. Valutate di partire da aeroporti diversi o con linee aeree diverse

Se volete andare a Parigi e magari il volo di andata ha un ottimo prezzo, ma il ritorno è carissimo, allora chiedetevi se tornando da un aeroporto differente di Parigi o con una compagnia aerea differente potete risparmiare qualcosa.

Valutate anche di volare da città limitrofe (prendere un aereo da Bologna piuttosto che da Verona ad esempio).

i miei siti di riferimento

Il mio primo sito di riferimento è Skyscanner. Oltre a permettervi di cercare voli per una destinazione fissa (es. da Bari a Parigi) vi permette anche di cercare i voli per le destinazioni più convenienti “da Bari ad ovunque”

Tenete d’occhio il sito Piratinviaggio, che raccoglie le offerte del momento.

A mio avviso prenotare direttamente dai siti delle compagnie aeree è spesso più vantaggioso che farlo attraverso siti intermediari. Iscrivetevi alle newsletter cosi da sapere se ci sono delle offerte in corso!

Precedente Israele, da Gerusalemme all'aeroporto durante lo shabbat Successivo Cosa fare a Lione in un weekend