Vietnam, come organizzare una crociera a Halong Bay

Halong Bay

Siamo stati in viaggio di nozze in Vietnam, ormai quasi 4 anni fa. Quando un’amica mi ha chiesto dettagli, mi sono resa conto di non aver mai scritto nulla su questa zona.

Il Vietnam ci è rimasto nel cuore, e spero di tornarci un giorno.

Una delle esperienze più carine che abbiamo fatto è stata sicuramente la crociera a Ha Long Bay.

Fondamentalmente per organizzare la crociera conviene affidarsi ad un’agenzia del posto, molti di loro vendono i loro servizi anche su booking.com e su agoda.

Le crociere vanno dalla ‘full day’, andata e ritorno da Hanoi in giornata alla soluzione sicurmente più rilassante di 2 notti/3 giorni. Secondo me fare la giornata singola non ha molto senso. La strada per raggiungere Ha Long è dissestata ed il tragitto per se impiega circa 4 ore a tratta.

Noi abbiamo scelto la soluzione 2 notti/3 giorni con Alova Gold Cruises Ha Long (agenzia Go Asia) e devo dire che ci siamo trovati molto bene. Il servizio è stato assolutamente impeccabile e la barca molto bella.

L’itinerario

Alle 8.00 ci passano a prendere in hotel a Hanoi. Raggiungiamo Ha Long per le 12.30, dopo 4 ore di strada dissestata e ci imbarchiamo sulla tipica barca vietnamita, bellissima. La nostra camera è piccola, ma confortevole, con aria condizionata e bagno in camera.

vietnam

Welcome drink e subito ci sentiamo a casa.

Nei 2 giorni a seguire faremo uscite in kayak, visite alle grotte ed alle isolette della zona. Oltre a vari happy hour e cene luculliane.

vietnam vietnamvietnam

Ci insegnano anche a fare gli involtini primavera che poi mangiamo a cena.

L’atmosfera sulla barca è molto intima, siamo in 17 la prima notte, qualcuno di meno la seconda. Molti scelgono il tour con una sola notte in barca.

Partecipiamo anche ad una proposta di matrimonio. Fortunatamente la fidanzata accetta, quindi abbiamo da festeggiare!

vietnamvietnam

Buona parte dei turisti che visita la zona è asiatica, per lo più cinesi. Alcuni di loro non rinunciano a fare il bagno, ma si coprono interamente per non abbronzarsi.

Essere abbronzati vuol dire essere ‘contadini’, la moda Vietnamita prevede il colorito pallido. Anche nei negozi bisogna fare attenzione quando si comprano le creme. Molte hanno la dicitura ‘whitening’ cioè sbiancante.

vietnam vietnam

Il secondo giorno è compresa una gita su un’altra barca più piccola che ci porta più in profondità nella baia. Nuotiamo e visitiamo le isolette della baia. La gita comprende anche una visita ad un paese galleggiante di pescatori, dove c’è un allevamento di perle.

vietnam vietnam

La quiete e la magia del tramonto su Ha Long Bay resterà un ricordo bellissimo.

vietnam

Precedente I graffiti di Valencia Successivo Un assaggio di Cuba