Consigli e cose da sapere prima di andare all’Oktoberfest

cose da sapere prima di andare all'oktoberfestSe dovessimo stilare una lista di cose da fare prima di morire partecipare all’Oktoberfest occuperebbe probabilmente una delle posizioni più alte. La famosa festa tedesca non è solo un evento turistico che ogni anno ospita milioni di visitatori da tutto il mondo ma un vero e proprio calderone dove folclore bavarese, divertimento, allegria e, ovviamente, birra si mescolano in una soluzione omogenea e piena di brio.

Noi siamo stati 3 volte e torneremmo a Monaco anche subito. Se anche voi state organizzando la vostra partenza vi suggeriamo alcune cose da sapere prima di andare all’Oktoberfest che potrebbero risultarvi utili:

  • Innanzitutto l’ingresso, sia a Theresenwiese – la piazza che ospita l’evento – che ai vari tendoni, è gratuito e se qualcuno vi chiede soldi sta solo cercando di imbrogliarvi. Ovviamente il bere ed il mangiare sono a pagamento;
  • Fare una previsione su quale siano i giorni meno affollati, data l’enorme affluenza, è pressoché impossibile. Ovviamente i picchi vengono raggiunti nei weekend e abbiamo notato che la settimana centrale è quella preferita dagli italiani;
  •  Ci sono 14 grandi capannoni che rappresentano i sei birrifici più importanti di Monaco, gli unici a rispettare i requisiti dell’Editto di purezza della birra. Oltre a questi capannoni troverete sparsi per il parco altri 21 stand dover poter gustare birra sempre nella tipica atmosfera bavarese;
  • I capannoni aprono le loro porte alle ore 9:00 e chiudono alle 23:00, tuttavia la gente tende a mettersi in coda molto prima dell’orario di apertura quindi se volete essere sicuri di trovare un posto a sedere vi consigliamo di muovervi per tempo;
  • La birra viene servita fino alle 22:30;
  • All’Oktoberfest si mangia e si beve SOLO se si è seduti, una cameriera verrà a prendervi l’ordinazione e vi servirà direttamente al tavolo;
  • Non è permesso entrare negli stand con zaini o oggetti troppo voluminosi;
  • Non è consentito portare i boccali vuoti fuori dai capannoni dell’Oktoberfest;
  • Un boccale da un litro di birra, chiamato Maß, costa intorno ai 9,60 euro (centesimo più centesimo meno) e, se pagate con una banconota da 10 euro, esiste una regola non scritta secondo la quale il resto è mancia a meno che lo richiediate espressamente;
  • Le cameriere tendono a servire più velocemente e con maggiore cortesia chi lascia loro qualche mancia;
  • La birra servita all’Oktoberfest viene prodotta esclusivamente per l’evento ed ha una gradazione alcolica di circa 1° superiore rispetto alla birra classica. Calcolate bene le dosi prima di esagerare!

Se non riusciste a trovare posto in uno dei molti stand non disperate, prendete la metro blu o arancione e scendete alla fermata Universitat. Da qui addentratevi all’interno del giardino inglese (che in realtà è un enorme parco), seguite la musica che sentite fino ad arrivare ad una bellissima pagoda cinese. Qui, con oltre 7000 posti a sedere, sorge uno dei più grandi biergarten della città dove potrete mangiare e bere a piacimento in mezzo a molti meno turisti e più “local”. Detto fra noi, i prezzi sono anche molto più bassi rispetto all’Oktoberfest!

Leggi anche: “Cosa fare in un giorno a Monaco di Baviera”

Se vi accorgete di aver esagerato con le birre ricordate sempre che i poliziotti di tedeschi non vedono di buon occhio chi è su di giri, specialmente se molesto. Cercate un posto tranquillo dove fermarvi a smaltire la sbornia senza dar fastidio a nessuno. Per esperienza personale vi consigliamo di non addormentarvi su eventuali panchine, siano esse di parchi o di fermate metro, per evitare di essere redarguiti o peggio.

Probabilmente è superfluo dirlo ma, come ogni evento che richiama milioni di persone, non è raro che fra essi vi aggirino abili borseggiatori. Tenete sempre al sicuro soldi e beni personali e non avrete problemi!

Ci auguriamo di aver dissipato i vostri dubbi, per qualunque domanda non esitate a contattarci. Saremo felici di aiutarvi! A presto e “O’ zapft is!” (che cominci la festa!)

Se l’articolo vi è piaciuto e volete rimanere aggiornati su concorsi, eventi, offerte, diari di viaggio e molto altro lasciate un like sulla nostra pagina Facebook. Grazie a tutti cari Vagabondi!

Crediti Foto: Pixel Pixabay Free Images – Edit By: Vagabondi Squattrinati

Precedente Diario di viaggio: Londra 2016 Successivo Nasce in Slovenia la prima fontana di birra pubblica d'Europa