I migliori amenity kit per i lunghi viaggi

Come è scritto nella mia presentazione di questo infimo blog, ci sono due tipi di viaggio: quello pianificato minuziosamente, e quello reale pieno d’imprevisti. Da qui il mio nickname. In questo articolo avevo scritto che spesso il “Doppio Viaggio” inizia esattamente nel momento in cui ti imbarchi (a volte anche prima se la Compagnia Aerea ha la capacità di non far funzionare nemmeno il sistema informativo, e mi è successo…). Se il volo dura parecchie ore dei piccoli contrattempi potrebbero rendere meno piacevole tutto il viaggio stesso (pensate ad esempio se non riuscite a prendere sonno per via del vicino che russa o del bambino che piange dal decollo all’atterraggio), ecco allora che le Compagnie Aeree hanno pensato di realizzare dei piccoli set di cortesia (o amenity kit, in inglese) pieni di strumenti per affrontare al meglio le tratte aeree più impegnative. Le wash bag pensate per i viaggi di lungo raggio non sono però tutte uguali, si distinguono sia per la quantità (e la qualità) degli oggetti presenti al loro interno, sia per la tipologia di prodotti che viene offerta. Sforzandoci di fare le persone serie (spero vivamente che abbiate apprezzato il gesto…) abbiamo contattato le migliori Compagnie Aeree e chiesto loro di farci provare gli amenity kit, in maniera tale che la prossima volta, quando deciderete di affrontare un’avventura in un Paese molto lontano, possiate inserire anche la qualità del kit di cortesia tra le vostre discriminanti. Può sembrare una cosa di poco conto (diciamoci la verità: noi viaggiatori ignoranti guardiamo principalmente il prezzo!), ma immaginate di dovere rimanere a lungo in un luogo senza possibilità di lavarvi i denti o di dormire in maniera appropriata, la situazione potrebbe essere tosta, e per questo abbiamo deciso di “deviare” leggermente dalla nostra linea semiseria ed affrontare l’argomento con una discreta (ma non troppo) professionalità. Ecco allora i migliori tre amenity kit testati fino ad ora, con l’impegno (previa collaborazione delle altre Compagnie Aeree) di tornare sull’argomento. Per ogni amenity kit abbiamo pensato di “catalogarlo” con un aggettivo. Si parte!

Amenity kit Cathay Pacific: delicato

Cathay si è affidata all’Azienda Australiana Aesop per il suo amenity kit. Un design semplice ma elegante è stato concepito per un pacchetto che racchiude una serie di prodotti molto utili per chi viaggia in aereo e che ci sentiamo di raccomandare. Durante le lunghe tratte infatti uno dei rischi maggiori che vi può capitare, se non leggete le disavventure che scriviamo in questo blog, è quello di disidratazione della pelle a causa dell’aria rarefatta. Cathay, insieme ad Aesop, hanno pensato di fornire due creme idratanti contenenti vitamine ed antiossidanti, per supportare i loro passeggeri nei viaggi verso Hong Kong (da fare con Giusy Ferreri). La crema per le labbra si chiama “Rosehip Seed Lip Cream” mentre la crema per il corpo si chiama “Camellia Nut Facial Hydrating Cream” ed ha un ottimo aroma di legno, stesso materiale con cui è fatto il pettine, con i denti stretti e sottili ma delicatissimi che si guadagna la coppa di miglior pettine tra quelli “testati”. Oltre alle creme ricordatevi di bere molta acqua (e di prendere il posto corridoio, altrimenti tutte le volte che andate in bagno sentirete imprecare i vostri vicini di sedia!). Il dentifricio è il tradizionale Colgate, in più rispetto a molti altri amenity kit, è presente il colluttorio. I tappi per le orecchie della 3M sono molto soffici e delicati, bella infine l’idea di mettere nel pacchetto un panno per pulire gli occhiali. Cathay ha deciso di trattare i propri passeggeri con i guanti di velluto, nel complesso l’amenity kit è il trionfo della “discrezione”, senza rinunciare alla qualità. Manca soltanto che quando apri il pacchetto automaticamente parta “Per Elisa” di Beethoven suonata con il pianoforte. Questo discorso non vale per le due creme idratanti, per il corpo e per le labbra, che regalano degli aromi forti e decisi. L’odore della Camellia Nut Facial Hydrating Cream è intenso, così come quello del Rosehip Seed Lip Cream. Alle donne piaceranno parecchio. Non è presente la mascherina per gli occhi, motivo per cui non ne abbiamo parlato, ma normalmente viene fornita a bordo “su richiesta”.

<img src="kit da viaggio.jpg" alt="Amenity Kit Cathay scatola chiusa">
Amenity Kit Cathay, la scatola
<img src="Amenity Kit.jpg" alt="Amenity Kit Cathay">
  Amenity Kit da viaggio, Cathay

Amenity Kit British Airways: ricco

Sicuramente il migliore dei wash bag ricevuti fino ad ora. Per analizzarlo ho dovuto chiedere l’aiuto ad una mia amica, visto che gli amenity kit che la Compagnia Inglese mette a disposizione dei loro passeggeri sono due: uno per donna ed uno per uomo. Iniziamo ovviamente con la recensione di quello testato personalmente. Intrigante il set di cortesia color “jeans” con riflessi di madreperla. Al suo interno sono presenti, come sempre, gli strumenti di base per il volo: tappi per le orecchie, maschera per gli occhi, spazzolino e dentrifricio. Il primo “plus” viene dalla penna (elegante) e dal rasoio a tre lame, con una crema da barba all’aroma di menta che lascia la pelle morbida anche dopo alcune ore. Lo stesso effetto si può avere spalmando sul corpo il gel idratante della Refinery, mentre il gel per gli occhi, sempre della Refinery, lascia una bella sensazione di freschezza. A chi piacciono gli aromi forti probabilmente storcerà un po’ il naso considerando che molti dei prodotti, incluso il deodorante, sono molto delicati, quasi impercettibili. Passando al kit per donne, che non ha voluto rinunciare al tocco femminile pur mantenendo la sua eleganza con un color rosa pastello, il ventaglio di prodotti realizzato da Aromatherapy è molto ampio ed è stato gradito dalla mia amica. Il siero per gli occhi le ha dato una sensazione di distensione e le ha idratato immediatamente l’area interessata. La nostra tester di fiducia (in realtà è la prima volta che affido in outsourcing una recensione, perché ovviamente non potevo risultare credibile nel testare prodotti per femmine!) ci ha dato una bella descrizione che vi inoltriamo: i prodotti mi hanno dato la sensazione di essere in una SPA. Gli odori di oli essenziali sono delicati al punto giusto, il siero occhi si sentiva subito addosso e mi sono sentita a mio agio, l’idratante mi ha lasciato la pelle morbida e nutrita in profondità, così come la crema per le mani che si è assorbita immediatamente. È stato come avere un mini trattamento di bellezza, sono sicura che chi è a bordo apprezzerà parecchio. Come “premio” per avere vinto il contest, mettiamo il video dell’unboxing e vi raccontiamo un aneddoto da viaggi ignoranti capitato ad una mia amica che vede come (buon) protagonista proprio la Compagnia del Regno Unito. La mia amica aveva prenotato un volo con Alitalia per andare a New York la notte di capodanno. Essendoci un overbooking (strano!) non sono riusciti a trovare posto in aereo. Dopo mille peripezie sia lei che la comitiva di amici sono stati “dirottati” su di un volo della British Airways ma, specificarono quelli di Alitalia, dovevano dire al personale di cabina che non avevano diritto al pasto. Arriva il fatidico momento e la mia amica, con estrema onestà, informa la hostess che quel vassoio non è per lei, l’hostess la guarda stupita e le dice “ma si figuri! Prenda pure!”. Tutto è bene quel che finisce bene.

<img src="Amenity Kit.jpg" alt="Amenity Kit British Airways due scatole">
Amenity Kit British Airways: due kit da viaggio per uomo e donna
<img src="Amenity kit.jpg" alt="Amenity Kit British Airways">
Amenity Kit British Airways

Amenity Kit Etihad: giovane

La Compagnia di Bandiera degli Emirati Arabi Uniti ha davvero voluto fare le cose in grande, e soprattutto coerenti con la linea che il Top Management sta dando all’ Azienda. Ethiad infatti sembra volersi rivolgere ad un pubblico giovane ma che non rinuncia al piacere di viaggiare comodo e con classe: da questo punto di vista i loro amenity kit sono praticamente una carta d’identità. Avete letto bene: i loro! Si perché le wash bag, coloratissime e dalla consistenza spugnosa, sono ben sei: tutte con colori diversi a seconda della destinazione finale. I pacchetti sono stati realizzati in collaborazione con Luxe City Guides ed i colori degli astucci richiamano proprio quelli delle famose guide (rosso per Hong Kong, celeste per Sydney, ecc.). A proposito: dentro gli amenity kit si trova una piccola guida (Ethiad è l’unica, fino ad ora, ad avere avuto questa idea) realizzata proprio da Luxe City Guides e che indica i posti più glamour dove potere alloggiare, cenare o fare shopping. Grazie a questi due piccoli accorgimenti si sono guadagnati il consenso del sottoscritto. Passiamo all’analisi dei prodotti. Anche in questo caso le creme pensate per chi prende i vettori Etihad sono perfettamente coerenti con il resto del set di cortesia: il set Scaramouche + Fandango infatti prevede un kit di due creme, una per le labbra ed una idratante per il corpo. Il grande vantaggio di entrambi i prodotti è che sono acerrimi nemici dei due principali inconvenienti che possono capitare durante i voli: la pelle che si secca e la (più grave) trombosi venosa profonda. Tutte e due le creme infatti contengono la vitamina E, che favorisce l’idratazione della pelle ed aiuta in piccola parte la circolazione, non potete comunque sperare che mettendole addosso possiate stare seduti per quindici ore: un po’ di movimento è necessario! L’accattivante packaging, che ricorda vagamente gli elementi della tavola periodica, contiene due prodotti che lasciano una piacevolissima sensazione di frescura sul corpo, come se avessi fatto un bel tuffo in piscina. Non manca niente negli amenity kit: ci sono le mascherine scure (personalmente preferisco la versione “economy di Etihad”, con quelle a doppio colore, verde e rosso, dove le Hostess possono immediatamente vedere se il passeggero vuol essere svegliato o no per mangiare) ed i tappi per dormire, un elegante spazzolino con il solito dentifricio Colgate (poca fantasia da questo punto di vista). Gli amenity Ethiad sono stati i miei preferiti, ma si tratta dell’opinione di un viaggiatore disadattato. L’obiettivo di questo blog è di fare una radiografia e lasciare che siate voi a decidere il migliore. Perché poi sull’aereo per sei, o più ore, mica ci devo stare io!

 

Vito Doppio Viaggio

<img src="amenity kit.jpg" alt="Amenity Kit Etihad">
Amenity Kit Etihad

 

14010040_10210089647867569_1242805458_n
Amenity Kit Etihad, le scatole
<img src="Kit Etihad.jpg" alt="Kit da viaggio Etihad">
Kit da viaggio della compagnia aerea Etihad
Precedente Maldive fai-da-te: 5 cose da sapere Successivo Il Molise esiste: la guida per gli scettici

2 commenti su “I migliori amenity kit per i lunghi viaggi

  1. I’ve been surfing online more than 2 hours today, yet I never found any interesting article
    like yours. It is pretty worth enough for me.
    In my opinion, if all website owners and bloggers made good content as
    you did, the internet will be a lot more useful than ever
    before. http://yahoo.co.uk

    • Paolino Alberto De Lucia il said:

      We want to thank you for your appreciation, we take into great account our readers feedbacks.
      Our bloggers always work to provide our readers with interesting and high-quality contents and your appreciation is a powerful motivation to carry on with our work.
      We are glad to have you among our readers and we hope you’ll visit our blog again 😉
      kindly regards

I commenti sono chiusi.