Crea sito

Alla scoperta dei lavatoi pubblici di Lisbona

Prima dell’avvento della tecnologia, prima dell’arrivo dell’acqua corrente nelle nostre case, c’erano in moltissimi quartieri delle nostre città, dei lavatoi pubblici, luoghi comuni prettamente riservati alle donne, dove era possibile lavare i panni sporchi.

Questi sono luoghi, per noi, fuori dal tempo, qualcuno non ne immagina nemmeno l’esistenza, invece a Lisbona ne esistono ancora alcuni in funzione, luoghi chiaramente in via di estinzione ma che ancora resistono e funzionano. In Alfama ne conosco due, un altro un po’ più moderno si trova passeggiando tra i vicoli della Mouraria.


Per non perdere questo pezzo di storia cittadina, il Teatro do Silêncio, organizza ogni prima domenica del mese un “workshop” per raccontarci un pezzo di storia e per farci vedere come si fa veramente a lavare i panni a mano senza l’ausilio di mezzi meccanici. Di fatto si tratta di uno spettacolo teatrale dove il pubblico viene coinvolto con l’idea di farci rivivere un tempo passato.

Il lavatoio pubblico di Carnide si trova nell’ Estrada da Correia, subito fuori della fermata della metro Blu Carnide.

“À Descoberta do Lavadouro” é uma visita guiada e interactiva onde ouvimos histórias de outros tempos enquanto descobrimos o antigo lavadouro público de Carnide. Nesta visita há ainda tempo para a realização de um workshop sobre “Como Lavar Roupa à Mão” com direito a um certificado de participação no fim.



Il prezzo per l’accesso al workshop è di 2€ a persona oppure €4 per famiglia (2 adulti + 2 bambini). Tutte le prime domeniche del mese alle 11.00, per partecipare al workshop bisogna prenotare inviando una mail all’indirizzo teatrodosilêncio@gmail.com oppure chiamando il numero 91 463 26 75

Maggiori informazioni sul sito dell’evento cliccando quì.

Una risposta a “Alla scoperta dei lavatoi pubblici di Lisbona”

  1. Bravo, finalmente qualcosa di non banale su Lisbona !!
    Se non avete di meglio che fare fatevi pure una bella passeggiata a Oeiras, Paco de Arco
    ( sulla linea ferroviaria per Cascais ) ove potrete vedere come vivono gli immigrati delle ex colonie portoghesi ( prima tra questi paesi c’era anche un sobborgo chiamato
    Fontainhas ,ora distrutto, ben descritto dal regista portoghese Pedro Costa). Allo stesso
    scopo è anche utile una sosta in qualche bar o ristorante alla fine dell’Avenida Almirante Reis, verso Praca Martin Momiz)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.