Crea sito

Con la pioggia … e non solo: un luogo “Ideal” a Lisboa

È già settembre…

Ogni volta che ci penso mi viene in mente la scena finale di “Sapore di mare” nell’attimo in cui, sulle note  di “Ritornerà” la spiaggia si svuota, gli ombrelloni si chiudono e la gente va via lasciando spazio ai primi nuvoloni.

È chiaro, la poggia di questi ultimi giorni non poteva che ispirarmi.

Dopo aver trascorso un’estate in giro per le strade di Lisbona in gonellina e sandaletti adesso quei simpaticoni degli amici miei cinesi del negozio accanto al lavoro sorridono vedendomi arrivare di corsa: um chapéu-de-chuva se faz favor! (solo per farvi un’idea- lo scorso inverno ne ho rotti 8).

E ora? Che si fa se inizia a piovere? Si stava tanto bene a Ribeira das Naus. E Caparica? E il miradouro?

Non voglio fare l’uccellaccio del malaugurio e voglio confidare nel Dio meteo affinché il tempo regga ancora per un po’ (in fondo è solo inizio settembre) ma come dice Terzani la pioggia è una possibilità, l’ombrello una precauzione”.

Meglio vivere alla giornata ma non sarebbe male capire, in caso di precipitazioni dove rintanarsi qui a Lisbona!

Si potrebbe andare tutti allo zoo comunale … ? Ma anche no! O meglio, fate voi.

Io penso di aver trovato un posto Ideale, anzi, un Cinema Ideal (Fine di una lunga premessa- vi sono mancata, dite la verità).


Localizzato in Rua do Lereto, a Chiado,  il primo Cinema di Lisbona, nato nel 1904, ritorna in vita e riapre le sue porte al pubblico.

Conosciuto in origine come Salão Ideal, Piolho do Loreto, Cine Camões ed ancora Cine Paraíso (ma guarda un po’)  questa sala nasconde in sé il senso intrinseco di una storia dal sapore antico e che oggi si vuole raccontare e perpetuare.

I luoghi non possono che rappresentare ciò per cui sono stati creati, motivo per il quale una sala con una identità autonoma rispetto a tutto il resto non poteva che proporre una programmazione incentrata, nello specifico, sul cinema indipendente e molto altro.

Il Cinema Ideal era un cinema popolare, frequentato dagli abitanti del bairro, dai marinai in un momento storico in cui l’attività cinematografica era una recente invenzione.

Nonostante tutto il Cinema Ideal diventò  da subito un luogo all’avanguardia dando vita alla prima compagnia drammatica che dava voce ai film muti.

Ma come tutte le novità non sono più novità quando se ne creano di simili, nel tempo la concorrenza con altre sale di portata maggiore fece perdere colpi all’ Ideal che mantenne il suo carattere popolare, frequentato in particolar modo da uomini.

Negli anni ’70 il sesso era il piatto forte, insieme a film di origine indiana o di violenza, per poi giungere alla chiusura definitiva dovuta alla grande crisi del settore che coinvolge l’intero Paese.

La riapertura di questo spazio non è che una sfida e, oserei dire, grande data la volontà di offrire agli abitanti della capitale portoghese una programmazione del tutto fuori schema,  autonoma che va oltre le offerte del mercato stesso e, chiaramente, la domanda.

Ma poi è così tanto necessaria una programmazione standart?

Il nuovo Cinema Ideal, con i suoi 200 posti a sedere, un’ esposizione digitale, una caffetteria e una libreria, fa il suo invito ufficiale a Lisbona e a noi che ormai ne siamo parte.

Film attuali, classici, portoghesi e indipendenti in attesa di creare sessioni specifiche per le scuole, momenti per dibattiti e perché no, anche programmazioni musicali.

Se poi la pioggia vi becca tra le 12.00 e le 02.00, bhe non c’è cosa migliore.

Chiaramente, aperto anche nei giorni di sole.

Vivere Lisbona è anche su Facebook!

Se vuoi partecipare, commentare, chiederci info e seguire la vita a Lisbona, clicca qui metti un bel “Mi piace” e unisciti al gruppo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.