Crea sito

Vieni al cinema con me? IndieLisboa: libero e indipendente

A pochi giorni dalla chiusura della Festa do Cinema italiano e più di quanto ci si possa aspettare in genere da un uomo, Lisbona decide di invitarci ad un secondo e straordinario appuntamento dedicato alla produzione  cinematografica.

Si signori, un altro appuntamento!

Niente due di picche o telefonate che non arrivano! Insomma, Lisbona non fa che sorprenderci e noi non possiamo che accettare l’invito!

Oggi si apre infatti l’ IndieLisboa, Festival Internacional de Cinema Independente, evento annuale che festeggia la sua 11esima edizione nella capitale portoghese.

Il Festival, che si protrae fino al 4 maggio, offre come sempre ai suoi sostenitori affezionati e agli appassionati di cinema  in generale, una  programmazione ricca che mette in scena lungometraggi, corti, film di animazione, opere sperimentali e documentari. <

br>

Il termine “indie” non fa che rivelarci, di anno in anno, il senso e l’obiettivo di questa manifestazione: divulgare e promuovere opere di realizzatori nazionali e stranieri e far conoscere ad un pubblico di esperti e non creazioni al di fuori dell’orbita delle grandi industrie del settore.

Allo stesso tempo questo evento, che negli anni si è sempre più trasformato in esperienza, si propone di incentivare la produzione del cinema emergente provando a coinvolgere sempre più persone che vivono di questa passione e che vogliono mettersi alla prova.

Il Festival appare dunque come una vetrina che aldilà delle leggi del mercato mostra il talentuoso lavoro di tanti ad un pubblico curioso e di ampie vedute.

Si stabilisce dunque una relazione particolare con tutto ciò che è sconosciuto ma che esplode, come un fuoco d’artificio, per creatività e libertà di espressione.

Non a caso lo slogan dell’ Indielisboa 2014 è “Realizadores independentes, decisões independentes”, parole-chiave delle immagini e degli spot di questa nuova campagna.

Le sezioni di quest’anno sono 10 con particolare attenzione al lavoro di cineasta ancora ai primi passi.

La sezione Herói Independente vede come protagonista quest’ anno la cineasta Claire Simone molti dei suoi film appartenenti alla recente produzione cosi come a quella più datata.

Da non dimenticare la sezione IndieJúnior, dedicata ai bambini e agli adolescenti e realizzata con lo scopo di dar vita a quella coscienza critica capace di analizzare, studiare ed apprezzare il cinema fin dalle più tenere età.

Inoltre quest’anno la festa di apertura del Festival coincide con la commemorazione dei 40 anni della Rivoluzione. Grazie alla concomitanza degli eventi gli organizzatori dell’Indie hanno pensato bene di creare un programma speciale dedicato agli eventi storici del ripristino della democrazia nel Paese. Il nome del programma è “República dos Cravos – 25 de Abril Sempre” con sezioni dedicate sia il 25 che il 26 aprile.

Oltre alle proiezioni in sala molte sono le attività collaterali che si svolgeranno durante questi undici giorni. Una tra queste è  il Lisbon talks, spazio dedicato agli studenti di cinema o agli specialisti del settore al fine di apprendere, attraverso seminari e dibattiti, i vari meccanismi di funzionamento del mezzo cinematografico e discutere sulle innovazioni e sulle nuove proposte.

Per  incentivare l’incontro tra pubblico e autori anche al di fuori della sala, l’IndieLisboa diventa notturna e si trasforma in IndiebyNight. Grazie alla collaborazione di bar, locali e discoteche della città molti sono gli eventi musicali e culturali ai quali si potrà partecipare.

Muoversi al margine dei circuiti commerciali è sempre un viaggio verso la possibilità di meravigliarsi ancora.

Non so voi ma io ho una particolare attrazione verso tutto ciò che non è prevedibile o noto. A volte penso persino che avere solo un’opinione sia limitante e mi piace sempre vedere oltre ad una singola possibilità, oltre a un punto di vista già conosciuto.

IndieLisboa non è che questo! La possibilità di vedere oltre la macchina da presa, di rincorrere le idee di chi le ha prodotte a prescindere da chi esso sia (o da chi possa diventare, chissà) e godere di un lavoro che, seppur fuori dagli schemi e non convenzionale, resti fedele alla visione del suo realizzatore.

Sedere in poltrona in questi giorni per conferire giusto spazio e merito a questi lavori mi sembra il modo migliore di uscire fuori dal coro lasciando che un’ pensiero diventato scena volteggi libero e catturi la nostra (e non solo) attenzione.

Si, è bello essere catturati!

I biglietti per le proiezioni cinematografiche sono già in vendita sia su www.ticketline.pt, sia in alcune filiali FNAC o presso le biglietterie del Cinema City Campo Pequeno, della Culturgest e del Cinema Sao Jorge, spazi che insieme alla Cinemateca Portuguesa ospiteranno le differenti sezioni.

Il prezzo dei biglietti varia dai 3 ai 4 euro. E’ possibile  usufruire di determinati sconti famiglia, studenti, giovani o over 65. In alternativa è possibile acquistare vouchers che includono dai 5 ai 20 biglietti.

Per ulteriori informazioni e curiosità consultate il sito www.indielisboa.com.

Insomma siete pronti? Mi infilo le scarpe e arrivo. Ci vediamo li!

Vivere Lisbona si allarga! Abbiamo anche una pagina su Facebook. Se vuoi partecipare, commentare, chiederci info e seguire la vita a Lisbona, clicca qui , metti un bel “Mi piace” e unisciti al gruppo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.