Crea sito

Cosa mangiano i portoghesi in spiaggia? La Bola de Berlim e le sue origini

Siamo in piena estate ragazzi e, malgrado la mia abbronzatura lasci ancora a desiderare, i giorni liberi, per quel che si può, non possono che essere trascorsi in spiaggia.

È doveroso, soprattuto per chi, come me, vive in Portogallo e a due passi dal mare.

Chiaro, la mia paura di diventare un peperone è sempre dietro l’angolo, insieme a quel senso di insoddisfazione generato dall’impossibilità di fare davverro “ciaf ciaf” nell’acqua di un Oceano, diciamo così, freddino seppur meraviglioso.

LEGGI ANCHE: Dove andare al mare a Lisbona

Superata questa fase, il mare  è sempre relax, un buon libro, una buona compagnia … e quella voragine che, non mi sono mai spiegata come, si crea nel mio stomaco ogni volta che arrivo in spiaggia. L’aria di mare mette fame. Punto e basta.

Si, lo so, adesso penserete: certo, sei siciliana e a mare con la famiglia non portavi certo un panino con il cotto.

Verissimo … ma arriva un momento, spesso durante le ore del pomeriggio, in cui il mio stomaco inizia ad invocare gli “omini della spiaggia”. Non vi è mai capitato?

Dopo ore al sole, molti avranno atteso trepidanti come me la meritata granita al limone, altri il cocco fresco o ancora la grattachecca, le ciambelle fritte ma … chi invocano i portoghesi sulla spiaggia?

bola-de-berlim-na-praiaBoooooolinha!!!!!

Sulle spiagge del Portogallo tutti attendono con ansia la famosissima Bola de Berlim, una pallina per l’appunto (bola) fritta, ricoperta di zucchero e ripiena con una specie di crema pasticcera, goduria per il palato e, si, una bella botta di vita (tanto per la prova costume è tardi).

La bola di Berlim è un simbolo, un’ icona, un’ immagine che, inevitabilmente, ci rimanda alla spiaggia e all’estate.

Amata da grandi e piccini, nonostante sia parte indiscussa di questa realtà, è possibile trovarla in tutte le pasticerie portoghesi, in estate e in inverno, con o senza ripieno.

LEGGI ANCHE: Panza mia fatti vacanza! 10 specialità da non perdere a Lisbona

Ma perchè viene chiamata “di Berlim”?

Ebbene, mi sono documentata:

Secondo degli studi storici, l’ arrivo in Portogallo della bola di Berlim è legato all’ inizio delle prime persecuzioni naziste. Negli anni ’30, infatti, molte famiglie di ebrei tedeschi furono costrette a cercare rifugio in altri Paesi.

8005549_G2HVbLa famiglia Davidson, originaria di Berlino, giunse in Portogallo nel 1935 e iniziò, per esigenze e per arrotondare un po’, a vendere quella che in Germania è chiamata, per l’appunto, Berliner, e che nel tempo è stata poi riadattata dai portoghesi. La Berliner a differenza della nostra bolinha, è generalmente ripiena di marmellata.

In alcune zone della Germania e del nord Italia è conosciuta come Krapfen, in Inghilterra  è chimata Doughnuts mentre in Francia Boules de Berlin.

Fofinha (soffice) e zuccherata, preferiblilmente bem quentinha (calda), la bola di Berlim ha girato il mondo ed oggi, noi, non possiamo che goderne con estremo piacere.

Come riconoscere i venditori in spiaggia? Facile!

Al nostro “cocco bello, cocco bello” sono sostituiti centinaia di pregões, versi e annunci che non possono non restare impressi nella mente:

“Boooooooooolinha: com creme, sem creme, com tudo, sem nada!”

“Olha a bolinhaaaaa”

La bola di Berlim viene declamata con furore  e ogni venditore crea il proprio inno che lo distingue da tutti altri.

 

ng2070990

Che dire, se vi tovate da queste parti, andate in spiaggia, lasciate che il vento vi acccarezzi i capelli  dinanzi all’immensità dell’ Oceano e invocate il vostro “omino della spiaggia”. Una volta sentita la sua voce, non potrete più resistere. Addentate la vostra bola di Berlim e godetevi un vero momento di estate portoghese.

Scritto da Maria Grazia Berretta

Vivere Lisbona si allarga. Abbiamo anche una pagina su Facebook, se vuoi partecipare, commentare, chederci info, seguire la vita a Lisbona, clicca qui, metti un bel “Mi Piace” e unisciti al gruppo.

 

 

 

 

Una risposta a “Cosa mangiano i portoghesi in spiaggia? La Bola de Berlim e le sue origini”

  1. Io stò pensando di trasferirmi in Portogallo al più presto ! l’unico mio cruccio è non so come fare per contattare le agenzie per gli affitti delle case. E poi, dove si deve andare per ottenere la residenza in Portogallo e quanto tempo occorre per ottenerla . Sarei felicissimo se avessi una indicazione in merito. Premetto che desidero vivere nelle vicinanze di Sesimbra, tra il verde ed il mare .
    Cordiali saluti e grazie in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.