Crea sito

Voglia di mare

Sono un po’ di settimane che a Lisbona fa piuttosto caldo (in verità tutto l’inverno è stato soleggiato, pure troppo, tanto che si parla già di siccità). Di giorno si può andare in giro in maglietta e prendere il sole in una delle tante esplanadas (i tavolini all’aperto) visto che il termometro supera abbondantemente i 20°C. E naturalmente il pensiero di tutti va al mare, e se tanto mi dà tanto fra qualche settimana le spiagge saranno prese d’assalto.

La scelta non manca: Lisbona infatti offre una incredibile quantità di spiagge spettacolari, tutte a pochissima distanza dalla città e facilmente raggiungibili coi mezzi pubblici. Perciò, visto che ci siamo quasi, ecco un breve memorandum sui lidi più popolari tra i lisboetas.

Se volete frequentare le località glamour e sfoggiare il vostro costumino Versace o Gucci, allora troverete pane per i vostri denti nelle spiagge chic-snob di Cascais e Estoril: signore ingioiellate, giovani ereditiere e vip che abitano nelle ville di Monte Estoril si riversano su questi chilometri di costa per vedere e farsi vedere. E poi, dopo il bagno di sole, fanno magari una puntatina al casinò lì dietro. Vi interessa questa spiaggia? Arrivarvi è facilissimo: a Lisbona basta prendere il treno metropolitano della linha de Cascais dal centralissimo Cais de Sodré e dopo circa 30 minuti sarete là a prendere il sole sul vostro telo Hermès.

Preferite invece spiagge selvagge per far surf (o magari buttare un occhio su chi lo fa)? Allora le opzioni sono due: la prima è la praia do Guincho (spiaggia del sibilo, dal rumore costante del vento), a pochi chilometri a nord di Cascais. Un paesaggio mozzafiato perennemente battuto dai venti in cui è difficile fare il bagno ma è divino fare surf, windsurf e kitesurfing. La seconda opzione è Adraga, ancora più a nord, raggiungibile prendendo da Lisbona il treno metropolitano per Sintra e poi da lì un autobus. Poiché in questa spiaggia bellissima non mi pare si faccia nudismo, non vi capiterà ciò che succede al protagonista di questo spot girato proprio qui.

E se il mare che amate di più è quello che vi dà la massima libertà in tutti i sensi? Allora Costa de Caparica. Prendendo un autobus da praça de Espanha, in venti minuti si attraversa il Tago e si arriva in questa cittadina onestamente brutta da cui si prende un trenino a cremagliera che percorre tutto il litorale verso sud, selvaggio e rigoglioso, e alle cui spalle si estende un’area protetta. Scendendo in una qualsiasi delle venti fermate ci si trova davanti a spiagge sterminate e, dalla fermata 10 in poi, anche poco frequentate. E per fare naturismo, scegliete le spiagge 17 e 19, quest’ultima molto frequentata dai gay.

Se poi disponete di una macchina, allora non avete limiti: le spiagge raggiungibili in mezz’ora da Lisbona sono decine. Tanti paradisi a portata d’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.