Il cittadino molisano Öcalan

Mi chiedo: ma perché mai due paesottoli del Molise dovrebbero conferire la cittadinanza onoraria ad Abdullah Öcalan, il leader del Pkk curdo che è all’ergastolo in Turchia per terrorismo?

LEGGI ANCHE: Abdullah Öcalan cittadino onorario di Palermo

Ho scritto in passato di identica e recente iniziativa a Napoli e Palermo, dove comunque il fermento politico di estrema sinistra ha la sua rilevanza elettorale. Ho anche scoperto che la cittadinanza onoraria è stata conferita a Öcalan anche da Reggio Emilia, Pinerolo, Riace, Palagonia (provincia di Catania) e Martano (provincia di Lecce).

LEGGI ANCHE: Abdullah Öcalan cittadino onorario di Napoli

Ma perché mai dovrebbero scomodarsi a dare la cittadinanza onoraria a chicchessia – figuriamoci al leader di un’organizzazione terroristica straniera – il comune di Castel del Giudice che ha 332 abitanti (provincia di Isernia) e il comune di Castelbottaccio che ne ha 289 (provincia di Campobasso)?

LEGGI ANCHE: Zerocalcare apologeta del terrorismo

Il 4 maggio a Campobasso sono previste una conferenza stampa e delle attività “culturali” alla presenza dei legali di Öcalan, di varie associazioni, di artisti sensibili alla causa rivoluzionaria come il famoso – e famigerato – Zerocalcare. Dico: non c’è un modo per farli ragionare, per indurli a cambiare idea e a cancellare gesti formali così sciocchi e antipatici?

Precedente Dai centri sociali allo Ypg/Pkk, con furore Successivo L'orfanotrofio (in pericolo) di Büyükada

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.