Come evitare situazioni imbarazzanti a casa di giapponesi

Oggi vorrei darvi qualche dritta per evitare di fare pessime figure quando venite ospitati nelle case giapponesi. In Giappone talvolta è necessario dimenticarsi di abitudini e modi di fare che per noi occidentali risultano essere normali, come ad esempio soffiarsi il naso in pubblico, dare i due baci sulla guancia quando si conosce qualcuno o tenere la suoneria del cellulare nei treni.

Se vi dovesse capitare di essere ospitati a casa di qualche giapponese per qualche giorno o anche solo per cena ricordatevi di:

1) lavarvi accuratamente i piedi e assicurarvi che i calzini non siano sporchi o bucati. Infatti, non potrete entrare nelle case giapponesi con le vostre scarpe ma dovrete toglierle all’ingresso e indossare delle orrende ciabattine che il padrone di casa avrà preventivamente sistemato per gli ospiti. È davvero importante non dimenticarsi questo, è una regola da osservare con molta attenzione. Pestare il tatami, un tappeto, il parquet e qualunque spazio della casa senza essersi tolti le scarpe, è un’offesa molto grave;

2) cercare di mangiare o per lo meno assaggiare tutto ciò che vi verrà offerto, i giapponesi ci tengono tantissimo che proviate cose nuove. Lo so, può essere terribilmente difficile, soprattutto se vi si chiede di intingere carne e verdure alla griglia nell’uovo crudo (sukiyaki) … tentateci, alla fine non è poi così male! 

3) sforzarvi di non alzare troppo il tono della voce ed evitare risate fragorose. Non è facile a fine serata, magari con 5 o 6 bicchierini di sake in corpo, ma di solito è meglio trattenersi (nei locali a Tōkyō, invece, ci si può scatenare: i giapponesi ubriachi sono rumorosissimi, ma dedicherò un intero post per descrivere questo aspetto);

4) portare un piccolo dono ai padroni di casa. Apprezzeranno tantissimo cibi e accessori per la cucina dal vostro paese, come panettoni, caffè e caffettiere, cioccolata, cappuccino makers e pasta …

5) essere sorridenti, carini e coccolosi, ringraziare ripetutamente e chiedere scusa … Giustamente voi starete pensando “ma perché chiedere scusa?”. Non ha importanza perché, voi fatelo, quando vi alzate da tavola, quando entrate in una stanza, quando iniziate a parlare, quando volete esprimere un senso di gratitudine.. sempre e comunque “sumimasen”!

Precedente Shopping sfrenato a Tōkyō Successivo Mercati di periferia: Ameyoko アメ横

2 commenti su “Come evitare situazioni imbarazzanti a casa di giapponesi

  1. Carmen il said:

    molto interessante il tuo articolo e il tuo blog ma farei molta molta fatica ad abituarmi a questi tipi di abitudini, troppo lontane dalla cultura occidentale … però mi interessa sapere. Ciao!! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.