Crea sito

Alla scoperta del Tempelhofer Hafen

Berlino è una città ricca di sorprese, di luoghi da scoprire. Il Tempelhofer Hafen è uno dei miei angoli preferiti della città, sconosciuto a molti. Anche a chi a Berlino ci vive da anni. Del resto non ci sono molti motivi per venire fin qui, se non un giro di shopping nell’omonimo centro commerciale o una serata per ultra-trentenni nella discoteca dentro l’Ullsteinhaus. Eppure un salto qui vi consiglio di farlo, anche solo per respirare un’atmosfera diversa. Berlino non è propriamente una città portuale come Amburgo, sebbene anche qui ci sono (e ci sono stati) importanti porti commerciali. Il Tempelhofer Hafen, seppur piccolo, al tempo della sua costruzione agli inizi del secolo scorso serviva proprio a migliorare le comunicazioni commerciali nel Brandeburgo. Qui si trovavano magazzini che permettevano di accumulare merci e materiali di ogni tipo. La presenza di binari connetteva il Tempelhofer Hafen alla stazione merci che si trovava ad Hermannstrasse, lì dove oggi si trova la stazione del Ring.

A post shared by Stefan Gollan (@boerni1301) on

A post shared by Stefan Gollan (@boerni1301) on

Venne poi la guerra e come molti altri edifici anche i magazzini del Tempelhofer Hafen furono dati alle fiamme dalle SS per evitare che venissero utilizzati dai soldati dell’Armata Rossa. Con la divisione di Berlino, i magazzini del porticciolo di Tempelhof non ebbero il successo di inizio secolo. Con la Riunificazione l’area fu affittata a varie aziende, il bacino idrico usato come parcheggio per imbarcazioni da diporto. Questo fino al 2007, quando a seguito di un concorso pubblico per la rivalutazione dell’area la zona – che aveva ormai scarso interesse per la popolazione berlinese – viene riqualificata. Viene dunque il centro commerciale, le facciate dei magazzini vengono restaurate a dovere. Viene costruita una bella scalinata in legno dove potersi sedere ad ammirare il porticciolo. Sorgono bar, ristoranti. Attività che ridanno vita al Tempelhofer Hafen.

A post shared by Izabela A.K. (@izabela_a.k) on

Adoro questo piccolo porticciolo di Berlino. D’estate – o comunque con la bella stagione – vengo qui a godermi un gelato seduto sulla scalinata in legno. D’Inverno vengo ad ammirare i cigni che passeggiano sulla superficie ghiacciata del bacino d’acqua. Un luogo rilassante, facilmente raggiungibile con la metro. La fermata Ullsteinstraße della linea U6 è a pochi metri da qui. Da Friedrichsstrasse sono appena 15 minuti di viaggio. Un viaggio che val la pena fare. Sono sicuro che apprezzerete anche voi il Tempelhofer Hafen, così come la vista sull’imponente Ullsteinhaus che domina la scena.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.