Berlino: una città come le altre

Si tende spesso a mitizzare la città di Berlino, specialmente se si è venuti qui in vacanza e si è rimasti colpiti dai contrasti della Storia, dalle diverse anime dei suoi quartieri, dai colori dei suoi milioni di abitanti. Eppure, Berlino è una città come tante altre. So che detta così suona male, ma è la verità. Berlino è una città dove le persone si svegliano presto la mattina per andare al lavoro, si ammassano sui mezzi pubblici strapieni nelle ore di punta, fanno la spesa al supermercato, portano i bambini a scuola, e tutte quelle attività che in tutto il mondo si ripetono con cadenza ciclica ogni giorno.

Certo, quando il sole tramonta sull’Oberbaumbrücke, si accendono le luci dei locali ed inizia la vita notturna, Berlino si trasforma. Ma avete mai provato a camminare di notte per le vie residenziali di Schöneberg, di Friedenau? Avete mai goduto della brezza serale seduti in riva alla Spree, con la sola compagnia di un lampione?

Berlino non si ferma mai. Per far andare avanti questo microcosmo che tanto ci piace, molti devono lavorare nelle retrovie. Ed è proprio questo quello che il video su Berlino realizzato dal Berliner Zeitung vuole mostrarci: la normalità, il quotidiano di una città come le altre. Con i turisti che si fanno le foto alla Porta di Brandeburgo, ma anche con i lavoratori dell’aeroporto che fan sì che il vostro bagaglio arrivi velocemente sul nastro trasportatore degli arrivi. Con i berlinesi (e non) che si godono la wegbier sull’Admiralbrücke e con gli addetti del comune che puliscono poi la zona al mattino.

Anche questa è Berlino, ed avevo piacere di mostrarvela.

Un video di soli 80 secondi, sufficienti però a darvi le giuste impressioni sul quotidiano della nostra città.

Il reportage completo del Berliner Zeitung potete leggerlo (in tedesco) QUI.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.