Crea sito

Le differenze tra Berlino e Monaco

Sono stato recentemente in vacanza a Monaco di Baviera. Mi piace girare la Germania e quando posso prendo un bus e me ne vado in giro ad esplorare le città nei dintorni oppure – come in questo caso – mi spingo un po’ più lontano, oltre i confini della ex-DDR. La Baviera è una regione molto interessante, sotto diversi aspetti. Devo ammettere che conosco ben poco la parte a sud, quella di Monaco e dintorni per capirci, mentre conosco molto bene la Franconia, quella zona a nord della Baviera con piccoli gioielli da visitare sconosciuti ai più. Questa vacanza mi ha fatto capire ancora di più come Berlino sia un unicuum nel panorana culturale, architettonico ed antropologico tedesco e le lunghe ore di viaggio in bus senza internet mi han fornito l’idea per l’articolo di oggi

Differenze Berlino – Monaco

1 – Il traffico

Berlino è una città tutto sommato vivibile. Molti dei suoi abitanti vivono tranquillamente senza possedere un’automobile e si spostano per lo più utilizzando bicicletta e mezzi pubblici (non sempre efficienti, a dire il vero!). Questo fa sì che nonostante parliamo di una metropoli da 4 milioni di abitanti, il traffico non si sa neanche cosa sia. Molto diversa la situazione di Monaco. Se il centro storico non è invaso dalle macchine, lo stesso non si può dire dei quartieri appena a ridosso dalle antiche mura cittadine. Avete mai provato ad uscire dalla città dirigendovi verso l’autostrada per Norimberga? Potete anche rimanere bloccati due ore per fare 5 chilometri! Questo perché ogni abitante di Monaco deve mostrare il suo bel BMW sulla via del lavoro. Così l’autostrada è piena di macchinoni inquinanti fermi per ore, ognuno dei quali occupato da una sola persona. Quando magari con la S-Bahn arriverebbero a casa un’ora e mezza prima…

2 – La religione

Si dice che in Baviera siano bigotti perché cattolici. Ho notato invece che in Baviera rispettano le loro tradizioni, popolari o religiose che siano. Ci sono i crocifissi anche – e soprattutto – dentro i ristoranti, ma non ci sono – guarda un po’ – le manifestazioni xenofobe e di estrema destra targate Pegida e Bärgida per difendere l’Occidente dall’Islamizzazione. Forse perché – a differenza della multikulti Berlino – se non ti adegui alla “mia” tradizione, non sei il benvenuto. Se a Berlino è pieno di turchi, arabi e moschee, lo stesso non si può dire di Monaco. Con la conseguenza che movimenti di estrema destra populista non trovano terreno fertile per attecchire. E poi diciamocelo pure, chiese artistiche ed interessanti come la Marienkirche, la Michaeliskirche e la Asamkirche Berlino se le sogna…

3 – La moda

Tasto dolente. A Berlino puoi essere chi vuoi tu, ma spesso molti abusano di questa libertà di espressione. Basta farsi un giro su Instagram alla ricerca delle “fashion blogger” berlinesi per capire come qui in Prussia non ci sia buon gusto nel vestirsi. Questo nonostante la Berlin Fashion Week. A Monaco è diverso. Già la presenza di numerose boutique in giro per la città (quando da noi sono ghettizzate all’interno del KaDeWe e di Galeria) fa pesare una differenza sostanziale nello stile. Se poi si fa un giro per le strada cercando di notare i dettagli di ragazzi e ragazze, non c’è storia. Monaco batte Berlino sotto questo punto di vista. Che poi non è detto che sia un punto importante. Tanti amano Berlino proprio per questo. O sbaglio?

Una foto pubblicata da @spreka in data:

4 – L’architettura

Quello che più mi è piaciuto di Monaco è la presenza di piazze monumentali come la Odeonplatz. Piazze come le intendiamo in Italia, con bei palazzi e monumenti al centro. A Berlino questo – escludendo la Gendarmenmarkt – manca. Può Alexanderplatz considerarsi una piazza monumentale? Assolutamente no. E la Potsdamerplatz? No, per ben altri motivi (ma la amo così com’è). E vogliamo parlare dei palazzoni o dei Plattenbau di Berlino che caratterizzano zone come l’Hansaviertel, la Siemensstadt e Lichtenberg? A Monaco non esistono.

5 – Il cibo

A Berlino trovi di tutto. In alcune zone in particolare (tipo F’hain, Neukölln e Kreuzberg) puoi fare il giro del mondo in 1000 metri: vietnamita, italiano, indiano, russo, turco, giapponese, koreano, africano, austriaco, scandinavo… A Monaco no. A Monaco ci sono i ristoranti tipici tedeschi che ti servono maiale con contorno di patate e crauti annaffiati da litri di birra. Stop. Poi trovi tanti sushibar (ché fanno tanto stile) ed italiani a non finire. Ma non a buon mercato come a Berlino. Ecco, a Monaco non si può mangiare a buon prezzo. Niente Chinabox, pochi döner e quasi niente streetfood (se escludiamo i panini con il leberkäse ed il bratwurst). Però amano talmente tanto l’Italia e la cucina italiana che a Monaco esiste Eataly.

Potrei proseguire parlando della lingua, degli spazi verdi (un bel confronto Tiergarten vs. Englischer Garten ci sta tutto), della Storia, delle persone, del differente senso di benessere economico delle due città. Potrei parlare della vita notturna e di come Berlino sotto questo punto di vista sia imbattibile, ma preferisco lasciare la parola a voi. Ci sono delle differenze tra Berlino e Monaco di cui non ho parlato ma che secondo voi sono importanti? Ditecelo qui nei commenti o sulla nostra PAGINA FACEBOOK!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.