Due club berlinesi aprono le porte ai senzatetto

Quando l’inverno colpisce Berlino, vi garantisco che non avrete nessuna voglia di stare per più di 5 minuti all’aperto, fosse anche solo per aspettare il bus. Immaginate cosa possa significare vivere in mezzo alla strada quando le temperature esterne toccano i -10 (e oltre). A Berlino esistono molte istituzioni che supportano i senzatetto della città nel periodo più freddo dell’anno, vengono istituiti dei minibus di supporto (con tanto di numero di telefono per segnalare le emergenze) e ora, anche due club berlinesi hanno deciso di rinunciare a parte della propria programmazione nei mesi di gennaio e febbraio per aprire le porte ai senzatetto.

Embed from Getty Images

Entrambi i club sono nel distretto Friedrichshain-Kreuzberg. Come rilancia il Tagesspiegel i protagonisti di questa lodevole iniziativa sono infatti l’Astra ed il Bi Nuu. Le trattative finali con le autorità sono ancora in corso, ma a quanto pare questi sono i termini dell’accordo raggiunto tra i due club e le organizzazioni che si prendono cura dei senza tetti di Berlino:

– i club apriranno le proprie porte il lunedì ed il martedì, mettendo a disposizione i camerini e le sale di ingresso
– Presso il Bi Nuu troveranno alloggio un massimo di 15 donne
– Presso l’Astra i posti a disposizione sono 25 e saranno rivolti agli uomini

I due club sono della stessa proprietà. Il titolare Torsten Brandt è in contatto con i servizi sociali della GEBEWO e già lo scorso 16 novembre ha organizzato presso il Bi Nuu di Schlesisches Tor un concerto di solidarietà i cui proventi sono stati destinati all’associazione. Anche il comune appoggia l’iniziativa dei due club berlinesi e si augura che anche altri possano seguirne l’esempio. In un periodo in cui la solidarietà verso i più deboli sembra aver perso ogni significato, iniziative simili aiutano ad aumentare la fiducia nel prossimo. A Berlino si trovano al momento (secondo le stime della GEBEWO) tr i 6 e gli 8mila senza tetto. I posti a disposizione per l’accoglienza nei mesi più freddi dell’anno sono appena 920. Per questo qualsiasi iniziativa di accoglienza e supporto, che venga dai club, dai cafè, dalla BVG o dai privati è sempre di grande aiuto.

Embed from Getty Images

Come ogni anno, se vedete una persona in difficoltà, potete chiamare il Kältebus, ma solo e soltanto se la persona vi dà il suo consenso. Il numero da chiamare è 0178 523 58 38. Nel nostro piccolo anche noi possiamo aiutare chi è più sfortunato.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Foto di copertina ad opera di Barbro Björnemalm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.