Crea sito

Grunewaldturm, una vista imperiale

Anche questa è Berlino, lontana dai circoli turistici, lontano dal caos cittadino, immersa nel verde e a pochi passi dall’acqua. Anche questa è Berlino: la Berlino prussiana, la Berlino neogotica di fine ‘800, così lontana dalla Berlino odierna, dal multikulti, dalla modernità, dai palazzoni in vetro e dalla gentrification. La Grunewaldturm è una torre panoramica costruita tra il 1897 ed il 1899 in memoria dell’imperatore Guglielmo I. Il suo nome infatti, Kaiser-Wilhelm-Turm, non lascia spazio a dubbi. La torre fu eretta dall’allora comune di Teltow in occasione del centenario della nascita di Kaiser Wilhelm e l’inaugurazione il 9 Giugno 1899 avvenne giusto in tempo per le celebrazioni. Altra Berlino, altri tempi.

A post shared by Daniel Pohlenz (@bildpohl) on

Se il nome della torre, così come lo stile della torre vi ricordano la Kaier-Wilhelm-Gedächniskirche non stupitevi, l’architetto è lo stesso. L’opera fu infatti affidata a Franz Schwechten, che “in curriculum” conta anche l’ormai demolita Anhalter Bahnhof. Ai suoi tempi era l’architetto di punta in Prussia, una sorta di Renzo Piano di fine ‘800 per capirci. Per la costruzione della Grunewaldturm si è attenuto ai dettami del gotico baltico, stile in voga all’epoca. Come elementi di design sono stati utilizzati frontoni, finestre ogivali e torrette: si vede come l’architettura religiosa del Medioevo sia stata più che una semplice influenza per la costruzione del complesso. Si accede alla torre dopo una scalinata di circa quattro metri, nel piano interrato troviamo un memoriale. Ad un’altezza di 36 metri (86 dal livello della Havel) troviamo la terrazza panoramica coperta, da cui si gode di una vista impressionante sul Grunewald e su tutta Berlino ovest.

A post shared by Christian M. Hiß (@cmhiss) on

La Grunewaldturm è uno di quei monumenti sconosciuti al grande pubblico che però meritano una visita, specialmente ora che è stata restaurata a dovere e riportata al suo splendore originario. Regalatevi una passeggiata in questa zona di Berlino poco frequentata dai turisti: basta prendere il bus 218 alla ZOB e scendere alla fermata omonima. Una volta visitata la Grunewaldturm potete sempre riprendere il bus e dirigervi alla Pfaueninsel, dove fa capolinea. Un’accoppiata vincente per una giornata diversa dal solito.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.