Crea sito

Guida fotografica di Berlino: Wedding

Wedding, quel quartiere che suscita sentimenti contrastanti negli abitanti di Berlino. C’è chi ancora associa Wedding al nulla, al quartiere popolare, al quartiere con forte immigrazione e chi invece vede in Wedding il futuro hipster di Berlino. Una cosa è certa: Wedding piace, basta solo scoprirlo. Ho sempre definito il quartiere una specie di Kreuzberg del futuro, un posto dove tutto è possibile, spendendo la metà della sua controparte a sud di Berlino. Peccato che l’italiano medio emigrato a Berlino non ama spingersi fin qui. O forse dovrei dire “che fortuna che l’italiano medio…”.

Una foto pubblicata da Jörn Henn (@jrn_hnn) in data:

Una foto pubblicata da Berlin Wedding 65 (@1000bln65) in data:

Una foto pubblicata da Weddingweiser (@weddingweiser) in data:

Il Wedding (Der Wedding in tedesco, uno dei pochi posti del mondo germanico che necessita dell’articolo) è una zona che riserva molte sorprese e molti, molti posti interessanti. Vi ho già parlato in queste pagine del birrificio Eschenbräu, del deposito di bus diventato locale di grido, della bellissima Nettelbeckplatz con la statua del satiro-pianista e vi avevo accennato del Castle Pub, una volta pub irlandese e ora bar che vende birre artigianali a 10 euro al litro. Sapete però che a Wedding esiste anche una Tour Eiffel in miniatura? E no, non parlo della Funkturm, quella sta a Charlottenburg, parlo di una riproduzione più o meno fedele del monumento simbolo di Parigi. Dove la trovate? Presso la sede del Centre Français di Berlino, che si trova appunto a Wedding.

Una foto pubblicata da @goerss.de in data:

Una foto pubblicata da Frank (@berlinero) in data:

E se vi dicessi che Wedding per secoli nell’immaginario prussiano è stato associato alle terme e al benessere? Secondo voi il termine Gesundbrunnen da dove viene? La “fontana della salute” (questa la traduzione in italiano) è appunto una sorgente termale scoperta ai tempi di Federico II di Prussia ed entrata in funzione per la prima volta nel 1748. Il suo nome ufficiale al tempo era Friedrichsgesundbrunnen, e le terme costruite intorno a questa fonte Luisenbad, in onore della Regina, essa stessa ospite delle terme. A causa di lavori di costruzione nel 1869 la fonte termale sparì nel sottosuolo. Quel che ne rimane oggi è solo il ricordo nel toponimo Badstrasse.

A post shared by Andreas Dumjahn (@andi_0.12) on

Una foto pubblicata da Wout Van Caimere (@woutvancaimere) in data:

Come dicevo ad inizio articolo Wedding viene spesso associato a quartiere di immigrati. Proprio qui infatti, una volta divisa Berlino in quattro settori, si stanziarono molti Gastarbeiter ed immigrati alla ricerca di un alloggio a prezzi bassi. All’epoca infatti Wedding – che si trovava nel settore di occupazione francese – altro non era che un quartiere dormitorio dove si trovavano molte industrie. Nulla più. Negli anni 20 del secolo scorso il quartiere vantava un primato invidiabile: unico quartiere a non aver mai votato per l’ascendente partito nazionalsocialista. Da qui il nomignolo “Roter Wedding”, il Wedding rosso, a ricordare la militanza politica di molti suoi abitanti. Oggi resta bene poco di quel passato, se pensiamo agli assalti a sfondo razziale che si sono compiuti negli ultimi anni a Leopoldplatz e dintorni. Ma questa è un’altra storia.

Una foto pubblicata da △ Nargiz Gasimli △ (@nargiz) in data:

Una foto pubblicata da Marso (@marso13) in data:

Wedding colpisce anche per le sue zone verdi. Lo Schillerpark, il Volkspark Rehberge e l’Humboldthain, dove è presente una delle Flankturm più visitate di Berlino. La Flankturm altro non era che una torre contraerea costruita durante la seconda Guerra Mondiale, con tanto di bunker sotterraneo annesso. Di notevole importanza (e meritevole di una gita in estate!) è il Plötzensee, con la sua spiaggia attrezzata. Una delle spiagge cittadine meno conosciute, ma non per questo meno belle. Non è consigliabile farsi  il bagno, ma rilassarsi su morbida sabbia a poche centinaia di metri dal caos cittadino è un’esperienza che vi invito a fare se siete a Berlino!.

E voi cosa mi dite del Wedding? Lo conoscete o no? Vi piace o no? Sapete consigliarci altri posti degni di nota in zona? Ditecelo nei commenti o sulla nostra PAGINA FACEBOOK!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.