Crea sito

I concerti rock dell’inverno

Berlino viene sempre dipinta come la capitale della musica elettronica, della techno tunz e tunz tunz e spatatunz. C’è chi invece ama soffermarsi sulla sua anima underground, sulla miriade di artisti di tutto il mondo che vengono qui a cercare ispirazione sperando di diventare i nuovi David Bowie o nella migliore delle ipotesi per poter iniziare le loro cartelle stampa con “la band italo-berlinese” (sostituite italo con franco, anglo, russo, ispanico, la sostanza non cambia). Berlino sotto sotto però nasconde un animo normale, un qualche milione di persone normali (o per meglio dire meno alternativi, di normale in città c’è sempre molto poco) che amano anche ascoltare quella musica che vende centinaia di migliaia di dischi in giro per il mondo. Perché se è vero che gli hipster hanno colonizzato la città e che gli hipster per fare a gara a chi è più hipster inventano band mai esistite per fare i fichi con gli amici (come del resto fanno anche molti black metaller, ma questa è un’altra storia) è altre sì vero che Berlino, capitale della Germania al centro dell’Europa, è anche meta obbligatoria di tutti i tour rock più importanti.

E allora, per farvi organizzare con calma la vostra trasferta musicale in Prussia, ho tirato giù una lista di eventi musicali più o meno main-stream che potranno spingervi a prendere un biglietto aereo e un posto letto in un ostello qui in città, per poi rifocillarvi di birra mentre fate la fila al freddo. E magari la sera prima potete prepararvi con un paio di pinte all’Halford (pub del cantante dei Judas Priest) o al Ramones Museum (di cui ho già parlato qui).

I concerti rock dell’inverno

Il 3 dicembre il rocker canadese Bryan Adams (molto legato alla città tanto da aver avviato un progetto di rivalorizzazione a Schöneweide) scalderà la O2 Arena con il suo rock melodico e catchy. Peccato non essere in città quel giorno, sennò una “Summer of ’69” me la sarei sparata con piacere. il 5 Dicembre all’Astra saranno di scena i Gogol Bordello, per un live energico di sicuro successo. Il 9 dicembre invece gli appuntamenti importanti sono due e per tutti i gusti. All’Huxleys Neue Welt andrà di scena il thrash metal teutonico dei Kreator, supportati dai validi Arch Enemy mentre alla Postbahnhof la musica sarà del tutto diversa con i portoghesi dEUS.

A photo posted by Kraftwerk (@kraftwerkfansite) on

Dal 6 al 13 gennaio 2015 nella splendida cornice della Neue Nationalgalerie saranno i Kraftwerk i protagonisti assoluti. Non credo che la band elettronica tedesca necessiti di presentazioni. Ogni sera un album della band suonato interamente dal vivo, da Autobahn e Die Mensch Maschine passando per Tour de France.

Il 15 gennaio gli Enter Shikari alla Kesselhaus, il 17 gli Epica con i Dragonforce al C-Club e il 23 i Die Antwoord alla C-Halle sono solo un preludio al live di rock esplosivo che i finlandesi Lordi (diventati famosi con un Eurovision di qualche anno fa) metteranno in scena al K17 di F’hain.

Il 4 febbraio altro appuntamento doppio che metterà in crisi gli amanti della buona musica. Alla C-Halle gli Interpol con il loro indie rock dovranno sperare che i Queen in scena alla O2 Arena non rubino loro troppi spettatori. Il live di Brian May e Roger Taylor penso proprio di non perdermelo, costi quel che costi. Ancora mi mangio le mani di non essere andato al Palaeur di Roma 10 anni fa quando vennero in concerto insieme a Paul Rodgers…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.