Il pollo allo spiedo a cui non puoi resistere

Vivere a Berlino significa proiettarsi nel futuro, lasciarsi alle spalle tradizioni decennali, ricordi, abitudini che han scandito il tuo quotidiano per anni. Fare confronti tra Roma e Berlino è impietoso, viste le enormi differenze tra le due, nel bene e nel male. Non manco mai di lamentarmi dell’assenza di supplì e pizze al taglio in città, così come della presenza di tavole calde che sfornano piatti pronti ed appetitosi a poco prezzo. Mi manca la pizza bianca ripiena di cicoria, mi manca la trippa al sugo e mi manca il profumo dei cornetti caldi alle 3 di notte.

Se c’è una cosa però che mi rimanda sempre agli anni ’80/’90 è quel profumo avvolgente di pollo allo spiedo che ti assale quasi in ogni angolo della città. Che sia Kreuzberg, che sia Moabit, Tempelhof, Neukölln o F’hain non fa differenza: c’è sempre un imbiss che griglia pollo lentamente e succosamente per te. Mi basta chiudere gli occhi un secondo per tornare indietro all’88/89, quando i nonni mi portavano in giro per Centocelle e la tavola calda di Piazza dei Gerani ti tentava con quel profumino irresistibile di pollo allo spiedo a cui non potevi proprio dire di no. Del resto, ammettiamolo, a chi non piace?

A photo posted by haelan (@haelan) on


L’italiano all’estero spesso non sa cosa mangiare, soprattutto quando si trova di fronte a proposte culinarie poco ortodosse per chi è abituato ai sapori della dieta mediterranea. Un bel polletto allo spiedo è quindi una soluzione low-cost di sicuro successo. Quanti sabati sera in fila alla rosticceria sotto casa per comprare un bel pollo formato famiglia ci siamo fatti. Quante milalire abbiamo speso per comprare il pollo allo spiedo dalla tavola calda sotto casa in attesa delle partite europee infrasettimanali, quando le coppe ancora si chiamavano Coppa UEFA il martedì, Coppa dei Campioni il mercoledì e Coppa delle Coppe il giovedì.

Quante volte il pollo allo spiedo ci ha salvato da ospiti improvvisi mentre il frigo piangeva miseria? A Berlino questa tradizione ancora vive, grazie al successo degli imbiss turchi. Come dicevo prima, è praticamente impossibile sfuggire al profumo del pollo rosolato lentamente. Una valida altrenativa ai fast food, ai döner e ai ristoranti asiatici. Di media mezzo pollo con contorno di patatine/riso/insalata costa tra i 3,50 ed i 5 euro. Una soluzione valida per riempirsi lo stomaco spendendo meno di 10 euro (bibita compresa).

A photo posted by Felix Breun (@felixbreun) on

Volete qualche indirizzo affidabile? Ja wohl! Il mio preferito in assoluto é un piccolo chiosco all’incrocio tra la Oranienstrasse e la Skalitzerstrasse, a Kreuzberg36. Se non ho capito male il nome completo del chiosco è Hühnerstall. Una scelta per me obbligata è la combo Pollo + Patatine + Flensburger pils. Un posto che ho consigliato spesso ad amici in visita a Berlino che non ha mai deluso!

Poco distante c’è il famoso Hünerhaus36, uno dei chiosci più amati e frequentati nei dintorni del Görklitzerpark. Un chiosco che con il suo profumo inonda tutta la zona.

A photo posted by Toby na Nakhorn (@7ten) on

Appena fuori da Ostkreuz troverete invece Hänchen Hütte (indirizzo esatto: Neue Bahnhofsstr. 1), il pollo allo spiedo di fiducia per gli avventori di Friedrichshain e della sua vita notturna. Se invece siete di stanza tra Mitte e Prenziberg, non potete perdervi il mezzo polletto a 2,50 euro di Rosenthaler Grill & Schlemmerbuffet a Torstraße 125, indirizzo imprescindibile per tutti quelli che non ne possono più delle proposte biocrudistevegane della Kastanienallee.

Vi ho fatto venire fame, dite la verità! Avete già provato uno dei posti che vi ho segnalato e volete parlarcene? Avete altri posticini interessanti da segnalarci? fatelo qui nei commenti o sulla nostra PAGINA FACEBOOK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.